Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3109 - venerdì 24 febbraio 2017

Sommario
- Terremoto: da Zingaretti, Ceriscioli, Marini e D'Alfonso piena fiducia ad Errani
- Riforma Madia: via libera dal Consiglio dei ministri a cinque decreti
- Consiglio dei ministri del 23 febbraio integra Codice contratti pubblici
- Riparto sanità: Bonaccini, De Luca, Zaia e Frattura
- Agricoltura: origine obbligatoria per il riso e salvaguardia montagna
- "Garanzia Giovani": funziona la collaborazione Stato-Regioni

+T -T
Terremoto: da Zingaretti, Ceriscioli, Marini e D'Alfonso piena fiducia ad Errani

(Regioni.it 3109 - 24/02/2017) Con una nota congiunta Nicola Zingaretti, Luca Ceriscioli, Luciano D'Alfonso e Catiuscia Marini, rispettivamente presidenti della Regione Lazio, Marche, Abruzzo e Umbria, hanno sottolineato che "anche oggi (23 febbraio ndr) nella riunione del comitato istituzionale del terremoto abbiamo lavorato insieme per continuare l'opera di ricostruzione nelle aree colpite dagli eventi sismici. E' un lavoro difficile che va avanti in un clima di piena e convinta solidarieta' e fiducia, in primo luogo nei confronti del Commissario Vasco Errani che ha diretto questi mesi spronandoci tutti a lavorare e produrre risultati. Ora andiamo avanti concentrati e vigili anche per sottrarre il tema e il lavoro della ricostruzione da speculazioni e polemiche politiche".
Una linea assolutramentre condivisa dallo stessol commissario straordinario per la ricostruzione Vasco Errani. "Non c'e' spazio per strumentalizzazioni politiche sulla ricostruzione nelle aree colpite dal terremoto. Questione centrale e decisiva per il nostro Paese sulla quale dobbiamo essere tutti uniti. Tra me il presidente Gentiloni c'e' piena intesa e sintonia, come con il precedente Governo Renzi".
"In merito poi - continua Errani- ad articoli di stampa pubblicati oggi su alcuni giornali che mi attribuiscono il virgolettato 'La ricostruzione non esiste proprio', mi preme ribadire che questa espressione io non l'ho mai usata e la considero sbagliata e ingenerosa nei confronti del lavoro e dell'impegno incessante ...

+T -T
Riforma Madia: via libera dal Consiglio dei ministri a cinque decreti

(Regioni.it 3109 - 24/02/2017) Durante il Consiglio dei ministri del 23 febbraio 2017, la Sottosegretaria alla Presidenza, Maria Elena Boschi, ha comunicato i dati aggiornati sullo stato di attuazione del programma. Dal suo insediamento il Governo ha adottato 38 provvedimenti attuativi di riforme del precedente esecutivo e 4 riferiti ai Governi Monti e Letta, continuando l’impegno già intrapreso dal 2014 per accelerare il processo di attuazione delle disposizioni legislative, che ha complessivamente interessato, fino ad oggi, 1.381 provvedimenti. Dal Consiglio dei ministri del 2 febbraio scorso, in particolare, il Governo ha adottato 23 provvedimenti attuativi. Subito dopo il Consiglio dei ministri, su proposta della Ministra per la semplificazione e la pubblica amministrazione Maria Anna Madia, ha approvato, in esame preliminare, cinque decreti legislativi contenenti disposizioni di attuazione della riforma della pubblica amministrazione (legge 7 agosto 2015, n. ...

+T -T
Consiglio dei ministri del 23 febbraio integra Codice contratti pubblici

Esaminate alcune leggi regionali

(Regioni.it 3109 - 24/02/2017) Il Consiglio dei ministri del 23 febbraio, oltre ai decreti “Madia” sulla riforma della Pubblica Amministrazione, ha affrontato diversi provvedimenti, tra questi il Codice dei contratti pubblici: “Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo n. 50 del 2016, recante codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”. Il Governo spiega che le modifiche apportate seguono tre direttrici:
1) sono state apportate al codice tutte le modifiche di coordinamento ai fini di una più agevole lettura;
2) sono state introdotte integrazioni che migliorano l’efficacia e chiariscono la portata di alcuni istituti, sulla base anche di quanto suggerito dal Consiglio di Stato in sede consultiva e dalle associazioni o dagli operatori di settore;
3) sono state apportate limitate modifiche ad alcuni istituti rilevanti, conseguenti alle criticità evidenziate nella prima fase attuativa del codice.

+T -T
Riparto sanità: Bonaccini, De Luca, Zaia e Frattura

Commenti anche di Coletto e Pacenza

(Regioni.it 3109 - 24/02/2017) "Ci sono 54 milioni in più rispetto ad anno scorso", il presidente della Campania, Vincenzo De Luca ha espresso "piena soddisfazione per il risultato ottenuto dalla Campania nel riparto del fondo nazionale per la sanità". Il presidente ha poi sottolineato  che per il 2017 "il fondo destinato alla Campania sarà di 10 miliardi e 254 milioni, ma la cosa più importante è che per la prima volta viene stabilito che il criterio di riparto non tiene conto solo del dato anagrafico della Campania regione 'più giovane' ". Per De Luca si tratta dell'inizio "di un cambiamento di metodo che potrà portare ad acquisire nel riparto il peso della condizione sociale della nostra regione".
“E’ un buon risultato per l’Emilia-Romagna, ma lo è per tutto il sistema sanitario nazionale, perché vengono garantite le condizioni per offrire buona sanità”. Così il presidente della ...

+T -T
Agricoltura: origine obbligatoria per il riso e salvaguardia montagna

(Regioni.it 3109 - 24/02/2017) L’origine del riso deve essere controllata e per far questo è necessaria che sia chiara l’indicazione da dove proviene e soprattutto che sia resa obbligatoria sull'etichetta. Vi deve essere una trasparente tracciabilità dell'origine del prodotto, a salvaguardia della qualità del nostro riso. Il Piemonte riferisce di questa proposta al Governo, a nome di tutte le regioni, in quanto coordinatore del gruppo di lavoro che si occupa del settore nell’ambito della commissione Agricoltura della Conferenza delle Regioni. La richiesta è quindi di introdurre “l'indicazione di origine obbligatoria sull'etichetta", sottolinea l'assessore regionale all'Agricoltura, Giorgio Ferrero, che spiega come questa impostazione se venisse accolta potrebbe rappresentare “un potenziale punto di svolta per l'intero settore, che pur esprimendo un prodotto di qualità elevata, spesso si ritrova in crisi, ...

+T -T
"Garanzia Giovani": funziona la collaborazione Stato-Regioni

Intervista a "Libero" di Cristina Grieco, coordinatrice della commissione Lavoro e istruzione della Conferenza delle Regioni

(Regioni.it 3109 - 24/02/2017) "L'obiettivo è stato centrato": così Cristina Grieco fa il bilancio di “Garanzia Giovani”. L'assessore della Regione Toscana e presidente della Commissione Istruzione e lavoro della Conferenza delle Regioni rispondendo - in una breve intervista pubblicata da “Libero” il 24 febbraio - a chi obietta che a fronte di 1,5miliardi di euro investiti siano stati stipulati pochi rapporti di lavoro.
“Dopo un rodaggio iniziale, nell'ultimo anno si è raggiunto lo scopo di riportare in formazione o avvicinare al lavoro ragazzi altrimenti lontani. Il risultato si è concretizzato nella diminuzione della percentuale dell'abbandono scolasti­co: si è passati dal 17,6% del 2013-14 al 15%.
Inoltre i dati ci dicono che trascorsi sei mesi dal termine del programma il70% dei ragazzi risultava occupato. L'obiettivo è stato quindi certamente raggiunto”.
Cristina Grieco non nega lacune, piccole ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top