Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3135 - lunedì 3 aprile 2017

Sommario
- Conferenza delle Regioni il 6 aprile
- Istat: nell'ultimo anno cresce l'occupazione
- Economia del mare: Toti e De Luca firmano un protocollo
- Bit: Regioni presentano offerta turistica
- Sicurezza: Bonaccini, condivido pacchetto Minniti
- Il Pontefice in Emilia-Romagna
- Autismo: il 2 aprile giornata mondiale per la consapevolezza

+T -T
Autismo: il 2 aprile giornata mondiale per la consapevolezza

Molti gli eventi e le iniziative nelle Regioni italiane

(Regioni.it 3135 - 03/04/2017) Il 2 aprile si sono svolte in Italia più 150 iniziative in occasione della giornata mondiale per la consapevolezza sull'autismo e molti monumenti nel mondo si sono colorati di blu, il colore scelto dall'Onu per indicare questa patologia.
Questa data ha offero il destro per ragionare non solo sui bambini autistici, ma anche sui tanti ragazzi e adulti affetti da tale patologia, per o quali i problemi, per vari aspetti, sono ancora più complessi. Tanto che oltre il 90% delle persone con autismo non ha mai lavorato e vive prevalentemente con i genitori. A puntare i riflettori sul meno noto mondo dell''autismo adulto' sono stati diversi esperti. Ancora senza una cura, l'autismo colpisce in Italia tra le 300mila e le 500mila persone. Ma per i soggetti adulti, denunciano genitori e psicologi, spesso le situazioni di solitudine e carente assistenza sono particolarmente gravi. Infatti, "più del 90% delle persone con autismo non ha mai lavorato, vive prevalentemente con i genitori e con una mancanza quasi totale di risorse esterne", afferma Nicoletta Aliberti, responsabile Neuropsichiatria infantile del Gruppo Sanitario INI (Istituto Neurotraumatologico Italiano) ed anche responsabile del Servizio semiresidenziale per il Trattamento precoce dell'Autismo presso il Centro Villa Alba di Veroli, servizio nato dalla collaborazione tra pubblico, Asl di Frosinone e privato.
Nella Provincia autonoma di Trento, a Coredo, è stato inaugurato il centro specialistico per autistici con il presidente Ugo Rossi e l’assessore Luca Zeni "Il sogno è realizzato, la scommessa è vinta. Casa Sebastiano è realtà: il nuovo Centro specialistico per i disturbi dello spettro autistico della Fondazione trentina per l’autismo - si legge in una nota diffusaalla Provincia autonoma di Trento -  ha aperto proprio 2 aprile, Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo. E’ stata una giornata di festa oggi a Coredo, in val di Non, animata da migliaia di persone che hanno voluto essere protagoniste, con la propria presenza di un momento importante e, soprattutto, per ringraziare Gianni Coletti, imprenditore noneso, che con determinazione ha permesso la realizzazione di un centro unico in Italia e in Europa. Ed il significato della giornata sta nelle parole del presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi: “Quando ho la fortuna - ha esordito Rossi, che da assessore alla sanità ha visto nascere il progetto - di partecipare a occasioni come questa, sono emozionato ed orgoglioso perché mi rendo conto di essere presidente di un territorio straordinario fatto di persone e valori sani. E queste persone i valori che non se li tengono dentro, ma li mettono in pratica. Gianni (Coletti, ndr.) è la testimonianza più autentica”. A Coredo era presente anche Luca Zeni, assessore provinciale alla sanità, che ha ricordato il lavoro di Coletti e dell’associazione: “Casa Sebastiano è la conferma di quanto sia fondamentale la sinergia tra pubblico e privato, la collaborazione tra chi vive il problema, le famiglie, e l’ente pubblico chiamato a dare delle risposte. Oggi abbiamo la consapevolezza, anche in campo sanitario, che non abbiamo di fronte una malattia ma persone. Con loro dobbiamo entrare in relazione per farle sentire parte della comunità”. Casa Sebastiano ha ricevuto la benedizione dell'arcivescovo emerito, monsignor Luigi Bressan. 
Illuminata di blu, in Umbria, la facciata di Palazzo Donini, lungo Corso Vannucci, a Perugia. La Regione Umbria ha infatti aderito all’iniziativa “Light it up blue” (illuminalo di blu), lanciata a livello mondiale dall’organizzazione Autism Speaks, che si propone di promuovere la ricerca scientifica sull’autismo e che vede nell’Angsa (Associazione nazionale genitori soggetti autistici) Umbria il suo referente regionale. L'adesione della Regione Umbria alla Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo è stata comunicata dalla presidente della Regione, Catiuscia Marini, alla presidente dell’Angsa Umbria, Paola Carnevali Valentini. “La Giunta regionale - ha dichiarato la Presidente Marini - sostiene con particolare attenzione le iniziative dell’Angsa Umbria, nella consapevolezza che la specificità dell’autismo richiede risposte che vanno al di là della cura e che, per essere efficaci, impongono l’interazione di varie istituzioni, da quelle scolastiche a quelle sanitarie e devono necessariamente coinvolgere anche la sfera familiare. È assolutamente necessario anche sensibilizzare l’opinione pubblica e, per tale motivo, abbiamo ritenuto doveroso e giusto aderire anche quest’anno all’iniziativa ‘Illuminalo di blu’, e dare così un segnale tangibile della nostra attenzione verso l’autismo, anche come momento di vicinanza verso le persone affette da autismo e le loro famiglie”.
L'assessore dell'Emilia-Romagna, Sergio Venturi, ha ricordayp l'impegno pluriennale "su questo fronte. Tra i pochi in Italia ad avere un Programma per la diagnosi tempestiva, la presa in carico e il trattamento", confermando 1 milione e 200mila euro a sostegno del Pria, il “Programma regionale integrato per l’assistenza alle persone con disturbo dello spettro autistico”. “Siamo una delle poche Regioni con un Programma autismo, che viene costantemente implementato e monitorato- sottolinea Sergio Venturi, assessore alle Politiche per la salute, . La nostra sfida, oltre alla diagnosi precoce e alla presa in carico tempestiva, è aiutare le persone e le famiglie nella quotidianità dell’esistenza, per far vivere al meglio loro e chi sta loro intorno. Mi preme ricordare- conclude Venturi- come il confronto costante con le associazioni dei familiari ci sia di grandissimo aiuto nella lettura dei bisogni e nell’analisi dei risultati”.
In Liguria "Si riunirà giovedì prossimo, 6 aprile, il tavolo regionale per l’autismo che abbiamo ricostituito nel dicembre del 2015 per dare concretezza agli interventi, in modo condiviso con i rappresentanti delle associazioni di pazienti e familiari”. Così la vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Sonia Viale. “Grazie al lavoro del tavolo regionale - spiega la vicepresidente Viale – è stata realizzata una mappatura delle strutture pubbliche e private che in Liguria offrono servizi alle persone affette da autismo e alle loro famiglie. Si sono anche riuniti i sottotavoli tematici su temi specifici quali lo screening, la diagnosi precoce tra i 0 e i 5 anni, l'età evolutiva, la formazione o l'inclusione scolastica e lavorativa. Per questo, dopo aver già avviato un confronto con altri enti territoriali tra cui ad esempio l’Inps, nella prossima riunione del 6 aprile, si siederanno al tavolo anche i dirigenti delle strutture regionali che si occupano di lavoro, casa e scuola, rispondendo così alle specifiche richieste delle associazioni che rappresentano le famiglie dei pazienti. Le istituzioni, Regione Liguria in primis, e tutti i soggetti dell'associazionismo - conclude l'assessore alla Sanità - devono lavorare insieme per accompagnare con efficacia le persone affette da autismo e i loro familiari in un percorso che coinvolga tutte le età della vita dell'individuo".
L'obiettivo che la Giunta regionale toscana si è data da tempo è quello di realizzare una rete di assistenza regionale adeguata a garantire la presa in carico continuativa e coordinata dei soggetti con disturbi dello spettro autistico (DSA). Questo è , a partire dall'approvazione nel 2008 delle linee di indirizzo per diagnosi precoce e presa in carico delle persone affette da autismo. "In questi anni – questo il bilancio dell'assessore regionale a diritto alla salute, sociale e sport Stefania Saccardi in occasione della Giornata mondiale sull'autismo - si è notevolmente diffusa e sviluppata sul territorio regionale sia al fine di favorire il riconscimento precoce del disturbo sia potenziando la rete dei centri residenziali e semi residenziali. Adesso stiamo concentrando l'attenzione sulla continuità della presa in carico dalla minore alla maggiore età e la definizione di progetti terapeutico-abilitativi che coprano tutto l'arco della vita delle persone, anche grazie al gruppo di lavoro che abbiamo costituito in regione per rivedere e uniformare le linee di indirizzo regionali, tenendo conto anche delle migliori pratiche presenti in alcuni territori della regione". "Peraltro – sottolinea l'assessore Saccardi – abbiamo deciso, e ci sembra un segnale forte di attenzione, di civiltà e di sostegno concreto per venire incontro a un altro aspetto problematico che riguarda le persone affette da disabilità e da problemi di salute mentale (in cui rientrano i soggetti autistici) senza reti familiari e prive di sostegno, di raddoppiare i fondi governativi assegnati alla Toscana dalla legge nazionale sul "Dopo di noi", pari a 5,5 milioni di euro. E ne abbiamo subito resi disponibili altrettanti"."il rafforzamento delle zone distretto previsto con la legge di riordino del SSR si concretizza col potenziamento e un'attenzione nuova ai servizi a alta integrazione sociosanitaria a livelllo locale".
Con un intervento dell’Assessore al Sociale della Regione Veneto, Manuela Lanzarin, si sono aperte, nella Sala Diocesana di piazza Duomo a Padova, le iniziative di “Il Veneto si Veste di Blu”, programma di incontri e manifestazioni a tutto campo che, fino all’8 aprile, metterà in evidenza una malattia penalizzante e in aumento statistico, come l’autismo, del quale domani, domenica 2 aprile, è la giornata mondiale. “Come dice il titolo dell’incontro di oggi – ha detto Lanzarin – occorre lavorare insieme a favore di una rete di servizio alle persone malate e alle loro famiglie. Non a caso – ha ricordato l’Assessore – abbiamo riattivato il Tavolo Regionale sull’Autismo dove lavoriamo assieme alle Associazioni e ai genitori e, appena il 23 marzo scorso, abbiamo istituito il Coordinamento Tecnico regionale per i Disturbi dello Spettro Autistico, composto da esperti e specialisti di alto livello, che si riunirà per la prima volta la settimana prossima e inizierà il suo lavoro con un monitoraggio sulla situazione dell’applicazione delle linee guida regionali e di quelle nazionali dell’Istituto Superiore di Sanità, anche alla luce dell’inserimento dell’autismo nei Livelli Essenziali di Assistenza nazionali, obbligatori in tutta Italia sulla base del dettato dell’articolo 32 della Costituzione”. “In particolare – ha concluso Lanzarin delineando le principali strategie regionali in tema di autismo – abbiamo alcune priorità: realizzare e rafforzare efficaci percorsi di continuità, focalizzare l’attenzione sul passaggio dall’età evolutiva all’età adulta, spingere sull’inserimento lavorativo dei pazienti adulti, puntare sempre di più su strutture residenziali e semiresidenziali organizzate con un approccio multidisciplinare e con un coinvolgimento forte dei famigliari; potenziare i servizi di diagnostica e neuropsichiatria”.



( red / 03.04.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top