Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3136 - martedì 4 aprile 2017

Sommario
- Manovra economica: Padoan anticipa alcuni contenuti
- Revisione ticket: riparte il confronto Regioni-Governo
- Attentato San Pietroburgo: cordoglio nelle Regioni italiane
- Istat: nel 2016 migliora potere d'acquisto famiglie
- Sistema portuale: parere sulle linee guida per i piani regolatori
- Comitato interministeriale affari europei (CIAE): contingente Regioni

+T -T
Attentato San Pietroburgo: cordoglio nelle Regioni italiane

(Regioni.it 3136 - 04/04/2017) “Esprimiamo grande vicinanza al popolo russo, ma dal punto di vista dell'analisi mi sembra che ci sia poco da chiarire. Quel signore con quelle fattezze e con quella barba non può uscire fuori da quell'area semantica di cui parliamo". Cosi' il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, a CartaBianca su Rai3, commentando l'attentato nella metropolitana di San Pietroburgo. "Dal punto di vista della specificità, anche se mancano degli elementi, la vicenda rientra negli attacchi all'Occidente", ha aggiunto. "Mi ricorda nelle modalità gli attentati di Londra - ha proseguito Toti -. Speriamo che non ci sia una guerra di civiltà, ma questa storia ha contorni molto netti”. “Se l'Occidente non è in grado di collaborare e reagire, francamente non ce la farà mai”, ha aggiunto Toti. "Russia e America collaborino insieme, così come deve collaborare anche l'Unione e europea . In qualche modo le nostre città, Londra, Parigi, Bruxelles, Mosca, San Pietroburgo, sono tutte a rischio". "Per ragioni lievemente difformi, ma è un attacco che tutto sommato ha le stesse matrici”, ha concluso Toti.
Anche Il consiglio regionale della Lombardia ha dedicato un momento di raccoglimento alle vittime dell'attentato terroristico avvenuto ieri a San Pietroburgo in apertura di seduta questa mattina. "Questa è l'ennesima strage che ha colpito l'Europa, nella sua parte piu' orientale, per altro nella giornata in cui il presidente Vladimir Putin, originario di San Pietroburgo, si trovava in citta'" ha detto il presidente Raffaele Cattaneo. "Il terrorismo va condannato sempre e qui lo abbiamo fatto in ogni occasione. Esprimiamo vicinanza al popolo russo e alle famiglie delle vittime" ha proseguito, ribadendo "l'impegno al fianco di tutte le istituzioni che vogliono combattere questo fenomeno". Infine, Cattaneo ha sottolineato "l'allarme causato dal terrorismo di matrice islamica" e dai foreign fighters che tornano nei loro paesi d'origine dopo essere stati nei teatri di guerra; quindi ha concluso: "Non ci faremo intimidire, ma resistiamo con la schiena dritta".
La Regione Abruzzo ricordando le vittime del sisma de L’Aquila del 2009 (a due giorni all’ottavo anniversario della tragedia in cui hanno perso la vita 309 persone), in apertura della seduta del consiglio Regionale, su invito di Giuseppe Di Pangrazio, ha chiesto all’aula di osservare un minuto di silenzio, ricordando, oltre alle vittime del sisma anche i recenti attentati di Londra e San Pietroburgo.
"Dolore e rabbia. Vicinanza alle famiglie delle vittime e ai feriti. Esprimo le più sentite condoglianze e la più sincera vicinanza al popolo russo per i tragici fatti di San Pietroburgo costati la vita a poveri innocenti". Così la presidente dell'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna Simonetta Saliera sulle sanguinose esplosioni avvenute nel pomeriggio nella città russa. Per ricordare le vittime l'Assemblea legislativa regionale ha esposto a lutto le bandiere d'Italia, dell'Unione europea, della Regione Emilia-Romagna e della Russia.
"Le notizie giunte da Pietroburgo lasciano sgomenti, anche se occorre prudenza e bisogna attendere dati più certi e risposte alle domande che, credo, tutti ci stiamo ponendo su quanto è accaduto. E’ certa la vicinanza al popolo russo e la solidarietà ai cittadini di San Pietroburgo”. Così si è espresso il Presidente del Consiglio regionale del Veneto, Roberto Ciambetti, appena informato di quanto ripotato dalle agenzie di stampa non nasconde “la viva preoccupazione per le prime notizie che già parlano dell’esplosione di ordigni artigianali. Se fosse vero saremmo di fronte a un attacco terroristico irresponsabile: qualunque sia la matrice di questo episodio drammatico, bisogna riaffermare il rifiuto verso ogni forma di violenza, rigettare la cultura di morte che ispira queste azioni e ribadire che il progresso e lo sviluppo possono prosperare solo nella Pace. Non bisogna cadere nella provocazione di chi vorrebbe innescare una spirale di violenza che andrebbe a colpire un popolo, quello russo, già duramente provato dalla crisi economica. Per quanto riguarda l’Occidente, mi auguro – ha concluso Ciambetti - che questa vicenda possa spingere l’Europa a rivedere la propria politica nei confronti di Mosca avviando gesti distensivi e di concreta solidarietà”.


( red / 04.04.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top