Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3162 - martedì 16 maggio 2017

Sommario
- Mezzogiorno: De Vincenti, lavoro proficuo di Regioni e Comuni
- Il Comitato delle Regioni si schiera: la politica di coesione va difesa
- Veneto: sentenza Consiglio di Stato su legge rifiuti in regime di "prorogatio"
- Azioni Governo-Regioni per l'attrazione degli investimenti 2017-18
- Maroni: referendum su autonomia, spartiacque politico
- Programma statistico nazionale: osservazioni dal sistema delle autonomie

Documento della Conferenza delle Regioni del 4 maggio

+T -T
Azioni Governo-Regioni per l'attrazione degli investimenti 2017-18

(Regioni.it 3162 - 16/05/2017) La Conferenza delle Regioni, nella riunione del 4 maggio, ha approvato un documento che fa il punto sugli interventi congiunti Governo-Regioni per migliorare  le capacità attrattive del sistema Paese rispetto alle attività di investimento. Il testo è stato oggetto anche di un precedente confronto con il sottosegretario allo sviluppo economico, Ivan Scalfarotto ed è stato pubblicato sul portale www.regioni.it (sezione "Conferenze")
Attivita’ congiunte governo regioni in materia di attrazione degli investimenti annualita’ 2017-2018
Documenti di riferimento per le azioni congiunte:
Documento conclusivo della Cabina di Regia per l’Italia internazionale del 27 ottobre 2016 e Programma multiregionale per l’attrazione degli investimenti approvato dalla Conferenza del 2 febbraio scorso.
Azioni già avviate:
Corso di formazione integrato ICE-Regioni-MISE e MAECI con i Workshop tematici a cura delle Regioni Lombardia, Toscana e Campania-Puglia volti al miglioramento della capacity building delle amministrazioni dedicate all’attrazione investimenti. Al termine delle sessioni formative ci sarà un evento a carattere divulgativo nazionale a Firenze la cui organizzazione sarà coordinata dalla Regione Toscana diretto agli stakeholder nazionali e con il coinvolgimento del Governo e delle Autonomie locali (entro la fine del mese di ottobre).
Si tratta ora di definire un’agenda delle attività da mettere in campo per il 2018
Qui di seguito alcune proposte regionali:
STRUMENTI DI LAVORO/RACCORDO OPERATIVO
- co-progettazione/condivisione sistema di CRM per gestione richieste di assistenza e/o campagne di lead generation;
- incontri con cadenza (almeno) annuale tra i Responsabili dei desk attrazione investimenti di ICE ed i Rappresentanti delle Regioni, per costruire un sistema di relazioni on demand ed organizzare eventualmente anche visite programmate. Un’ipotesi potrebbe essere quella di study tour/visite dei Desk nelle singole Regioni per incontrare le aziende del territorio e stringere rapporti personalizzati;
- condivisione dei materiali (dossier informativi/teaser) elaborati da ICE per promuovere presso i possibili investitori le aziende in difficoltà oggetto di tavoli di crisi nazionali;
PROMOZIONE
- messa a punto di un format che permetta di coniugare le attività già in essere di supporto all'internazionalizzazione promosse nell'ambito delle c.d. "Missioni di Sistema" (a guida Ministro/Sottosegretario) con nuovi spazi dedicati all'attrazione degli investimenti. Ad esempio, si potrebbero anche prevedere incontri con gli HQ delle multinazionali insediate in Italia al fine di capirne soddisfazione rispetto alla localizzazione e stimolarne eventuali espansioni;
Un’attenzione particolare andrebbe dedicata, inoltre, agli EAU anche in previsione dell’EXPO di Dubai del 2020 e dell’apporto che possono fornire le Regioni per una partecipazione in forma coordinata e qualificata.
- identificazione in accordo con MISE e ICE di una serie di eventi internazionali a carattere settoriale (oltre a quelle già in programma per il real estate) presenti (o da inserire) nel Piano Promozionale ICE che si prestino ad attività di lead generation e per le quali prevedere una presenza delle Regioni. In prima istanza e a titolo meramente esemplificativo si segnalano i seguenti appuntamenti: ✓ San Francisco JP Morgan Healthcare Summit (Stati Uniti, gennaio);
✓ BIO International Convention (Stati Uniti, giugno);
✓ Paris Air Show (Francia, giugno)
- individuazione di una serie di iniziative settoriali di promozione, anche dedicate alle start up da organizzare grazie al supporto dei desk esteri per l'attrazione investimenti. (febbraio-novembre)
Ogni tappa avrà un programma standard replicabile che vedrà la partecipazione di soggetti pubblici e privati, che presenteranno opportunità concrete di investimento in lingua inglese con un format precondiviso. Verranno presentate sia opportunità greenfield che M&A, preventivamente vagliate da un comitato ristretto che ne valuterà la reale appetibilità per un investitore estero. (Esempio missione USA febbraio 2017 dell’Emilia-Romagna in collaborazione desk ICE New York);
- organizzazione del 1° Summit di rilevanza nazionale sul tema attrazione investimenti diretti italiani ed esteri (ipotesi data febbraio 2018). Per dettagli si veda specifico approfondimento
MATERIALI INFORMATIVI
- co-progettazione nuove edizioni guide informative ("Invest in Italy", "Doing Business in Italy", "Why Invest in Italy", "Doing Business in Italy - Focus Real Estate"), con la previsione di una piccola sezione dedicata alle Regioni.
POLICY ADVOCACY
- ruolo attivo da parte delle Regioni nella formulazione di proposte atte al miglioramento dell’attrattività del Paese. In prima istanza si pensa alle seguenti attività: ✓ ricognizione degli strumenti incentivanti offerti a livello sub-nazionale e del relativo inquadramento legislativo (es. Legge sull’attrazione investimenti di Regione Emilia-Romagna) al fine di identificare best practice da portare all’attenzione di tutte le Regioni e del Governo nazionale;
✓ analisi e recupero delle proposte contenute in "Destinazione Italia" e nella bozza del c.d. "Doing Business Act";
✓ identificazione di casi di studio di livello internazionale.
Prossimi passi
Rispetto alle linee di attività evidenziate si propone l’istituzione di tre gruppi di lavoro congiunti a composizione ristretta che affrontino nell’immediato i seguenti aspetti:
1) Predisposizione degli strumenti comuni; (ICE e Regioni)
2) Missioni e attività di promozione internazionale settoriale (MISE, MAECI; ICE, Regioni);
3) Preparazione evento divulgativo Toscana e 1° Summit sugli investimenti (MISE; MAECI; ICE e Regioni)
I lavori dei suddetti gruppi devono concludersi entro il mese di settembre 2017 e comunque in tempo utile per la programmazione delle attività del 2018.
FOCUS - INVESTMENT SUMMIT
Organizzazione del 1° Summit di rilevanza nazionale sul tema attrazione investimenti diretti italiani ed esteri (ipotesi data Febbraio 2018).
Il Summit avrà la durata di due giornate di lavoro e vedrà la partecipazione di imprese estere e italiane, investitori, Istituzioni nazionali, Regioni ed Enti locali.
Avrà cadenza annuale e carattere itinerante. La prima edizione si svolgerà a Milano presso la sede di Regione Lombardia.
Sarà un’iniziativa che valorizzerà sia le opportunità localizzative che, più in generale, il territorio italiano, grazie anche ad un coinvolgimento diretto delle amministrazioni locali (Comuni, Camere di Commercio, associazioni, ..).
Gli investitori avranno, infatti, la possibilità di:
- conoscere le opportunità di investimento in Italia, greenfield, brownfield e M&A
- incontrare le Istituzioni regionali ed eventualmente locali che presenteranno i vantaggi competitivi dei territori
-
 approfondire tematiche legate al «Doing business in Italia», anche con il coinvolgimento di professionisti e tecnici
Gli obiettivi dell’evento sono triplici:
presentare le opportunità di investimento a potenziali investitori esteri, sia basati già in Italia che non ancora presenti sul territorio;
portare in Italia gli investitori esteri non ancora presenti per conoscere il territorio
- far incontrare le Pubbliche Amministrazioni regionali e locali con le imprese interessate ad investire sul territorio; 
-
 fornire tutti gli elementi necessari per fare impresa in Italia, coinvolgendo anche i professionisti (nella prima edizione, ad esempio, i professionisti del Partner Program di Invest in Lombardy).
L’Investment Summit sarà diviso tra Panel tematici ed incontri mirati tra Enti locali e investitori.
I PANEL saranno strutturati come tavoli tecnici di lavoro e avranno l’obiettivo di:
- presentare le opportunità di business e investimento in Italia;
- fornire ai potenziali investitori tutti gli elementi informativi necessari allo sviluppo del business.
I relatori dei PANEL saranno individuati tra rappresentanti delle Istituzioni, professionisti, partner dell’evento
Gli INCONTRI MIRATI, organizzati in contemporanea con i Panel, permetteranno:
- alle Regioni e agli Enti locali di promuovere concrete opportunità di investimento e presentare il proprio territorio;
- alle imprese di conoscere le opportunità di investimento e sviluppare relazioni sul territorio.
Roma, 4 maggio 2017

Documento Approvato - ATTIVITA' CONGIUNTE GOVERNO REGIONI PER ATTRAZIONE INVESTIMENTI 2017-2018

 



( red / 16.05.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top