Regioni.it

n. 3164 - giovedì 18 maggio 2017

Sommario

+T -T
Salone del Libro di Torino: apertura con Chiamparino ed Emiliano

Toscana regione ospite della trentesima edizione

(Regioni.it 3164 - 18/05/2017) Apre il Salone del Libro di Torino, che chiuderà i battenti il 22 maggio. “Di queste inaugurazioni – afferma il presidente della regione Piemonte, Sergio Chiamparino - ne ho già fatte tante, qualcuno potrebbe dire troppe, ma questa la vivo con particolare emozione perché c'è stato uno scatto d'orgoglio di comunità che mi ricorda il periodo delle Olimpiadi”.
“Cito mio nonno - aggiunge Chiamparino - che quando giocavo a bocce diceva i punti si contano quando le bocce si fermano Se il buongiorno si vede dal mattino, penso possa essere una bella giornata. Trent'anni fa il Salone non è stato pensato come evento commerciale; pensare che a Torino in primavera non ci sia il Salone Libro è come pensare allo skyline di Torino senza Mole: non ci riuscì neanche il tornado del 1954. Un punto fermo della cultura da cui partire per costruire tutte le ipotesi di sviluppo del libro”.
Il presidente della regione Puglia, Michele Emiliano, evidenzia come "la Puglia è pronta a lasciare il segno anche in questa edizione" del Salone del libro di Torino, al quale partecipa con 22 case editrici, più 50 appuntamenti, e quattro festival dedicati alla lettura. Inoltre, la 30/a edizione del Salone, ha come tema 'Oltre il confine', che è “intimamente collegato alla nostra terra di partenza e arrivi - rileva Emiliano - che ci esorta a superare noi stessi e a guardare lontano”.
Per l'assessore alla Cultura della Regione Puglia, Loredana Capone, occorre "lavorare ancora molto" per recuperare quel divario “significativo che riguarda l'Italia intera rispetto al resto del mondo: per questo - spiega - stiamo lavorando al Piano regionale della lettura" che prevede "un'attività capace di andare in profondità, utilizzando il cinema, il teatro, lo spettacolo dal vivo per interessare i ragazzi alla lettura ragazzi e famiglie”.
Ma quest’anno è la Toscana la Regione ospite della trentesima edizione. Sono millecinquecento i libri promossi nello stand allestito dalla Regione Toscana al Salone internazionale del libro di Torino. All’inaugurazione il vicepresidente, con delega alla cultura, Monica Barni e l'assessore regionale all'istruzione Cristina Grieco. Barni ha ricordato come a Torino "la Toscana promuove la diversità culturale figlia di una politica attenta all'innalzamento dei livelli culturali e che cerca di abbattere i confini, i muri, le barriere tra le persone". Grieco si è invece soffermata sulla coincidenza temporale “tra il cinquantesimo dalla morte del pedagogo per eccezione, don Lorenzo Milani, e il trentennale del Salone, inaugurato proprio nel giorno dedicato ai bambini e ai ragazzi delle scuole ai quali dedichiamo tempo, energie e tanti progetti, molti dei quali presenteremo proprio qui a Torino”.
Mentre la regione Lazio partecipa per la terza volta al Salone del libro di Torino con tre eventi istituzionali e uno spazio espositivo per incontri. Grazie a questo spazio il Lazio sostiene la partecipazione di oltre 30 case editrici, con l'obiettivo di valorizzare le opere di giovani talenti, l'incontro tra giovani autori ed editori, la creazione di opportunità di lavoro e l'implementazione della produzione letteraria.
“Crediamo nella forza dei libri – afferma il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti - e vogliamo dare un aiuto concreto per sostenerne la creazione, la diffusione e la lettura. Sappiamo che l'editoria del Lazio, con oltre 300 case editrici, 1.200 addetti, circa 10.000 titoli per un totale di 9 milioni di copie immesse sul mercato ogni anno, rappresenta una grande risorsa per l'economia e per il lavoro. Per questo, abbiamo avviato tante azioni innovative per sostenere chi i libri li crea e chi li legge, per stare vicini ad autori ed editori e per dare una mano alle biblioteche e agli spazi culturali della nostra regione”.
Le Marche tornano, dopo due anni di assenza, al Salone con un ricco calendario di eventi e iniziative. Nello stand allestito da Giunta e Consiglio regionale sono in programma dibattiti, presentazioni di libri, appuntamenti legati al mondo della cultura e dell'editoria.



( Giuseppe Schifini / 18.05.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.062s