Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3166 - lunedì 22 maggio 2017

Sommario
- Conferenza delle Regioni il 25 maggio
- Istat su prospettive nostra economia
- Rapporti Stato-Regioni: conclusioni della commissione questioni regionali
- Galletti: al G7 ambiente un protocollo per la mobilità sostenibile
- Stati Generali della logistica del Nord Ovest
- Consiglio ministri 19 maggio: decreto vaccini e attuazione riforma P.A.

+T -T
Consiglio ministri 19 maggio: decreto vaccini e attuazione riforma P.A.

Esaminate anche alcune leggi regionali

(Regioni.it 3166 - 22/05/2017) Il Consiglio dei ministri del 19 maggio 2017 ha varato diversi provvedimenti importanti, dalla vaccinazione obbligatoria in età infantile (cfr. Regioni.it n.3165) all’attuazione della riforma della Pubblica Amministrazione.
Per quanto riguarda il decreto legge sulla prevenzione vaccinale, il Governo ha reso obbligatorie le seguenti vaccinazioni riferiti all’iscrizione ai servizi educativi, pubblici e privati, per l’infanzia e alle scuole dell’infanzia dei bambini fino a 6 anni:
- anti-poliomelitica;
- anti-difterica;
- anti-tetanica;
- anti-epatitica B;
- anti-pertossica;
- anti Haemophilus influenzae tipo B;
- anti-meningoccocica B;
- anti-meningoccocica C;
- anti-morbillosa;
- anti-rosolia;
- anti-parotite;
- anti-varicella.
"Tali vaccinazioni - si legge nella nota diffusa da palazzo Chigi  - potranno essere omesse o differite solo in casi particolari quali ad esempio l’accertato pericolo per la salute".
Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni sottolinea che “si vive più a lungo, più sicuri e si chiede allo Stato tutela e protezione, e questo è il primo messaggio che il sistema sanitario deve mandare". Gentiloni nel rivendicare la decisione di reintrodurre l'obbligatorietà dei vaccini, afferma che "è la risposta alla domanda di innalzare i livelli di protezione dei bambini e delle famiglie, è quello che dobbiamo fare per rispondere alle esigenze dei cittadini”.
Al fine di assicurare l’adempimento dell’obbligo di vaccinazione, il decreto prescrive specifici adempimenti con particolare riferimento all’iscrizione ai servizi educativi per l’infanzia e alle scuole dell’infanzia (0-6 anni), pubblici e privati, i cui responsabili saranno tenuti, ai fini dell’iscrizione, a richiedere ai genitori la presentazione di idonea documentazione comprovante l’effettuazione delle predette vaccinazioni, fatti salvi i casi particolari ivi comprese le ipotesi di avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale. La mancata presentazione della predetta documentazione comporta il rigetto della domanda di iscrizione, di cui viene informata l’azienda sanitaria locale per gli adempimenti di competenza.
Per quanto riguarda invece l’attuazione della riforma della Pubblica amministrazione sono stati approvati due decreti legislativi: 1) Testo unico del pubblico impiego; 2) Valutazione della performance dei dipendenti pubblici.
Infine il Consiglio dei ministri ha esaminato alcune leggi delle Regioni e delle Province Autonome e ha quindi deliberato:
di impugnare la seguente legge
- legge Regione Abruzzo n. 16 del 07/03/2017, recante “Rendiconto generale per l’esercizio 2013. Conto finanziario, conto generale del patrimonio e nota illustrativa preliminare”, considerato che la Consulta con la sentenza n. 89 del 2017 ha dichiarato incostituzionali alcuni articoli della Legge finanziaria della regione Abruzzo n. 2/2013 e della legge regionale n. 3/2013, recante il Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2013 - Bilancio pluriennale 2013-2015, anche la legge in parola viola il principio di copertura finanziaria di cui all’art. 81 della Costituzione, nonché l’articolo 117, comma 3, con riguardo ai principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica e l’ art.117, comma 2, lett. e) della Costituzione, in materia di sistema contabile dello Stato;
di non impugnare le seguenti leggi
- legge Regione Friuli Venezia Giulia n. 2 del 23/03/2017, recante “Modifiche alla legge regionale 10 maggio 2000, n. 12 (Disciplina della raccolta e della commercializzazione dei funghi epigei nel territorio regionale. Integrazioni all’articolo 23 della legge regionale34/1981, in materia di vigilanza)”;
- legge Regione Friuli Venezia Giulia n. 3 del 23/03/2017, recante “Modifica all’articolo 6 della legge regionale 15 aprile 2016, n. 5 (Organizzazione delle funzioni relative al servizio idrico integrato e al servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani)”;
- legge Regione Friuli Venezia Giulia n. 4 del 23/03/2017, recante “Norme per la valorizzazione e la promozione dell’economia solidale”;
- legge Regione Umbria n. 2 del 27/03/2017, recante “Ulteriori modificazioni ed integrazioni della legge regionale 28 marzo 2006, n. 6 (Norme sul diritto allo studio Universitario)”;
- legge Regione Lombardia n. 8 del 27/03/2017, recante “Modifiche alla legge regionale 11 dicembre 2006, n. 24 (Norme per la prevenzione e la riduzione delle emissioni in atmosfera a tutela della salute e dell’ambiente) e alla legge regionale 31 luglio 2013, n. 5 (Assestamento al bilancio per l’esercizio finanziario 2013 ed al bilancio pluriennale 2013/2015 a legislazione vigente e programmatico – Il provvedimento di variazione con modifiche di leggi regionali)”;
- legge Regione Lombardia n. 9 del 27/03/2017, recante “Modifiche alla legge regionale 2 febbraio 2010, n. 6 (Testo unico delle leggi regionali in materia di commercio e fiere) concernenti la disciplina delle vendite di liquidazione e promozionali”;
- legge Regione Lombardia n. 11 del 27/03/2017, recante “Nuove norme per il sostegno e la valorizzazione del personale dei distaccamenti volontari del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco”;
- legge Regione Piemonte n. 3 del 02/03/2017, recante “Proroga dell’autorizzazione all’esercizio provvisorio del bilancio della Regione Piemonte per l’anno finanziario 2017”;
- legge Regione Abruzzo n. 17 del 14/03/2016, recante “Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 4 agosto 2009, n. 11 (Norme per la protezione dell’ambiente, decontaminazione, smaltimento e bonifica ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall’amianto)”;
- legge Regione Abruzzo n. 18 del 14/03/2017, recante “Modifica alla legge regionale 1° giugno 1999, n. 36 (Norme per la partecipazione della Regione Abruzzo alle iniziative indirizzate alla costituzione, inventariazione, conservazione e valorizzazione degli archivi storici degli Enti locali e degli archivi di interesse storico dei privati)”;
- legge Regione Abruzzo n. 19 del 14/03/2017, recante “Modifiche alla legge regionale 13 dicembre 2004, n. 47 (Disciplina delle relazioni tra la Regione Abruzzo e le Comunità di Abruzzesi nel Mondo)”;
- legge Regione Sicilia n. 5 del 29/03/2017, recante “Proroga dell’esercizio provvisorio per l’anno 2017”;
- legge Regione Sicilia n. 6 del 29/03/2017, recante “Norme relative agli incarichi fiduciari in enti regionali sottoposti a tutela e vigilanza della Regione. Interpretazione autentica in materia di cessazione dalle cariche negli enti Locali”.
 
Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 30 del 19.05.2015


( gs / 22.05.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top