Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3166 - lunedì 22 maggio 2017

Sommario
- Conferenza delle Regioni il 25 maggio
- Istat su prospettive nostra economia
- Rapporti Stato-Regioni: conclusioni della commissione questioni regionali
- Galletti: al G7 ambiente un protocollo per la mobilità sostenibile
- Stati Generali della logistica del Nord Ovest
- Consiglio ministri 19 maggio: decreto vaccini e attuazione riforma P.A.

+T -T
Stati Generali della logistica del Nord Ovest

Interventi di Toti, Delrio, Maroni e Chiamparino

(Regioni.it 3166 - 22/05/2017) Agli Stati Generali della logistica del Nord Ovest a Genova si è parlato di infrastrutture, in particolare di quelle portuali.  Erano presenti il presidente della regione Liguria, Giovanni Toti, il ministro Graziano Delrio e i presidenti di Lombardia e Piemonte, Roberto Maroni e Sergio Chiamparino.
Toti evidenzia che “discutere di un territorio importante per l'intera Europa e di investimenti strategici per i nostri porti è il miglior segnale per la centralita' riacquisita della nostra regione. Gli accordi che prendiamo siano di esempio per il Paese; a Delrio chiediamo un impegno del governo che sottoscrivera' firmando un protocollo per lavorare e efficientare tutti i canali di trasferimento delle merci verso l'entroterra e verso i mercati ricchi dell'Europa, ma anche le opere a mare già deliberate”.
Chiamparino consiglia di “evitare che il Gottardo funzioni solo all'ingiù, altrimenti rischia di peggiorare la situazione. Vero che l'asse Est-Ovest non va sottovalutato, non credo che altre realtà europee abbiano questa ricchezza di portualita' e intersezioni. Da Mondovi' a Novara, quindi Rivalta e Alessandria, gli interporti vanno messi a sistema. Non siamo qui solo a contemplare un sistema strategico. Lo portiamo avanti poco per volta con un tempo tutto sommato accettabile”.
Per il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, “l'Italia deve pensare insieme la sua portualità con la logistica, gli interporti, i collegamenti e le destinazioni. E' una questione che ha sempre sottovalutato”. Secondo Delrio “pensare tutto insieme vuol dire aumentare l'efficienza, far risparmiare alle imprese un mucchio di costi e per i porti italiani, in particolare quelli della Liguria, intercettare le merci che oggi vanno nel Nord Europa e che non usano i porti italiani e liguri come porta di ingresso per tutto il Sud dell'Europa”. 
Anche il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, sottolinea come bisogna continuare con “questo sforzo comune per sfruttare tutte le opportunità che derivano dal fatto che Lombardia, Piemonte e Liguria, insieme, sono uno dei centri piu' importanti d'Europa per la logistica. Ci sono potenzialità ancora da sfruttare, come quella dei porti liguri di intercettare i traffici merci da e per il Nord Europa che oggi percorrono altre tratte. Bisogna investire sulla mobilità, questo è lo sforzo comune delle tre Regioni, che sta andando nella direzione giusta”.
Maroni ha anche ricordato che la Regione Lombardia, "oltre a partecipare a questo impegno comune, ha fatto molti progetti e molti investimenti importanti, soprattutto per quanto riguarda i collegamenti ferroviari con il Nord Europa, dall'Alp-Transit all'Arcisate-Stabio".
Tornando alla collaborazione con Piemonte e Lombardia, Maroni ha sottolineato l'importanza "del lavoro di squadra che ci deve essere fra istituzioni, a prescindere dal colore politico”.
Chiamparino spiega che con l’incontro di oggi si dà “più concretezza a questa piattaforma logistica del Nord Ovest, centrata sui porti liguri, sui grandi assi del Terzo Valico, del collegamento del Frejus, dei vari tunnel verso la Svizzera, con il sistema degli interporti che già ci sono”.
Per Chiamparino è “un passo in avanti su una strada che può portare lavoro e crescita della ricchezza alle nostre tre Regioni e a tutto il Paese perché mi risulta che i cinesi abbiano richiesto dei porti di riferimento per i loro traffici intercontinentali e mi pare che la Liguria possa essere destinataria naturale di questo. Piemonte e Lombardia sono il naturale retroterra"".
“Qui poi – afferma Toti- c’è l’elemento più importante, ovvero le aspettative ottimistiche di coloro che determineranno il successo di questa iniziativa: il pubblico deve fare pubblico, trovando, in un quadro di finanza pubblica difficile, le risorse e le condizioni per stabilire quali investimenti siano strategici per noi e per il paese. Dopodiché – sostiene Toti - il paese deve funzionare in un “vortice virtuoso” di interessi comuni: i privati devono costruire un sistema di mercato che cresce attorno a quello che le istituzioni mettono loro a disposizione. Credo che ci siano tutte le condizioni per farlo, che siamo sulla strada giusta”. Stiamo lavorando tutti nella stessa direzione: è un bell’esempio di collaborazione istituzionale e – ha concluso - anche di quello che le istituzioni devono fare per porre le condizioni dello sviluppo del mercato”. Nel suo intervento il Presidente di Regione Lombardia ha sottolineato “l’importanza dello sforzo comune per sfruttare le potenzialità”.
“Come Lombardia – ribadisce Maroni - mettiamo a disposizione le nostre risorse e le nostre capacità per questo grande progetto”. Maroni infine ha lanciato l'idea di coinvolgere anche all'Emilia nell'edizione del prossimo anno degli Stati Generali della logistica. “È vero - ha osservato - l'Emilia-Romagna, non fa parte della Macroregione delle Alpi a differenza delle nostre regioni, ma sul tema logistica e trasporti, credo possa essere interessante coinvolgerla. Potrebbe essere un'idea per l'incontro del prossimo anno”. Il Presidente di Regione Piemonte, Sergio Chiamparino ha sottolineato l’importanza del metodo adottato da Liguria, Lombardia e Piemonte.  “Non è la prima volta – ha detto Chiamparino -  che si cerca di costruire e gestire progetti complessi tra grandi citta. Qui però le cose stanno andando avanti e cominciano a produrre risultati, atti concreti che si realizzano”.
Anche Chiamparino si è detto d’accordo con Maroni “nell’invitare anche il Presidente dell’Emilia Romagna  proprio per arricchire questa metodologia di lavoro. Penso che sia importante cominciare a ragionare su quel che c’è”. Chiamparino aggiunge che come Piemonte  “stiamo lavorando per mettere a sistema gli interporti che abbiamo: da Torino a Mondovì, passando per Novara e l’Alessandrino, quindi Rivalta: un sistema che va fatto funzionare perché solo se questa rete comincia a dare i suoi frutti in modo proficuo, diventa credibile la sfida attraverso i grandi assi. Questo è un disegno in cui il pubblico è importante ma anche l’efficacia e snellezza che viene dai privati. Sul Ferrobonus poi abbiamo investito delle risorse  per iniziare a incentivare l’uso della ferrovia invece dell’autostrada. Azioni che riguardano il sistema piemontese ma con ripercussioni su Liguria e Lombardia”.
“Continuiamo in questo sforzo comune per sfruttare tutte le opportunità che derivano dal fatto che Lombardia, Piemonte e Liguria, insieme, sono uno dei centri più importanti d'Europa per la logistica – ha detto Maroni -  Ci sono potenzialità ancora da sfruttare, come quella dei porti liguri di intercettare i traffici merci da e per il Nord Europa che oggi percorrono altre tratte. Bisogna investire sulla mobilità, questo è lo sforzo comune delle tre Regioni, che sta andando nella direzione giusta”.

Trasporti, Delrio: Italia pensi insieme portualità e logistica
[Lombardia] INFRASTRUTTURE NORDOVEST, MARONI: SFORZO COMUNE PER SFRUTTARE POTENZIALITA'
[Liguria] LOGISTICA: REGIONE LIGURIA, STATI GENERALI DEL NORD OVEST, PRESIDENTE TOTI: SE LIGURIA CRESCE, CRESCE UN PEZZO DI PAESE STRATEGICO PER L’ITALIA
TRASPORTI: STATI GENERALI NORD OVEST, 3 REGIONI INCONTRANO DELRIO
Trasporti, Chiamparino: oggi più concreta piattaforma Nord Ovest



( Giuseppe Schifini / 22.05.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top