Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3169 - giovedì 25 maggio 2017

Sommario
- Bonaccini: ripartiti fondi per politiche giovanili, sangue e diritto allo studio
- Tar del Lazio boccia una nomina su quattro dei Direttori super-musei
- XVI giornata nazionale del sollievo: "Gerbera d'oro 2017" alla Lombardia
- XVI Giornata nazionale del sollievo: 135 eventi sul territorio
- P.A.: Conferenza Stato-Regioni approva direttiva sul lavoro agile
- Garavaglia: riordino giochi, rinvio concordato in Conferenza Unificata

+T -T
XVI giornata nazionale del sollievo: "Gerbera d'oro 2017" alla Lombardia

Menzioni speciali ad Emilia-Romagna, Liguria e Veneto

(Regioni.it 3169 - 25/05/2017) La “Gerbèra d’oro” 2017 è il riconoscimento che ogni anno la Fondazione nazionale Ghirotti e la Conferenza delle Regioni e delle province autonome attribuisce ad una struttura sanitaria che si è distinta nell’affrancamento dal dolore inutile e per le terapie più avanzate e l’umanizzazione delle cure. Hanno partecipato all’edizione 2017 del premio “Gerbera d’oro” 34 progetti - testimonianza di una crescita culturale della lotta al dolore – provenienti da 12 regioni (le schede di tutti i progetti possono essere consultate on line sul sito www.regioni.it, nella sezione sanità). La Gerbera d’Oro 2017 è stata assegnata alla Regione Lombardia ed in particolare al progetto “Rete terapia del dolore, RED, di Milano presentato dall’ Azienda Socio Sanitaria Territoriale Grande Ospedale Metropolitano Niguarda. L’offerta di cura al paziente con dolore è caratterizzata da un'elevata frammentazione, inappropriatezza e difficoltà di accesso alle adeguate cure specialistiche. Proprio con la creazione e l’implementazione di questa rete è stato possibile garantire la continuità assistenziale e la relazione con tutti gli erogatori multi specialistici territoriali e ospedalieri. I medici di medicina generale offrono una prima risposta alle esigenze di cura, intervengono sul dolore e indirizzano il paziente complesso ai centri specialistici di terapia del dolore. E dal 2015 il Niguarda, dopo essere stato identificato come centro di terapia del dolore di secondo livello, ha assunto un ruolo centrale nelle azioni per la costruzione di una rete di centri specialistici proprio per rispondere alle esigenze dei pazienti inviati dai medici di medicina generale. Si è partiti da un’analisi preliminare dei bisogni, poi sono stati contattati tutti i centri erogatori di terapia del dolore del territorio milanese che sono entrati a far parte della futura rete del dolore milanese ponendo alcune condizioni per l’accesso: mappatura dei servizi, utilizzo del logo della rete sul proprio sito web, disponibilità di slot riservati al contatto diretto con il Medico di medicina generale. 9 strutture ospedaliere hanno aderito al progetto ed è stata redatta una carta dei servizi della Rete della Terapia del Dolore di Milano (RED-Milano), inviata ai Medici di Medicina Generale.
RED Milano ha come obiettivi: informazione ai cittadini e orientamento degli operatori sui servizi di terapia del dolore; presa in carico specialistica e organica dei pazienti affetti da dolore cronico complessi e refrattari ai trattamenti; accesso tempestivo alle cure appropriate algologiche contro il dolore; riduzione della frammentazione dei servizi; miglioramento della qualità di trattamento dei malati da parte dei Medici di medicina generale.
La Commissione che ha valutato le proposte ha riservato “menzioni speciali” ad altri due progetti.
Uno, proveniente dalla Regione Liguria, proposto da una Onlus – “SorridiconPietro” – e realizzato in collaborazione con l’Istituto Gaslini e la Asl di Imperia che prevede una serie di incontri, riservati agli studenti delle scuole di secondo grado, finalizzati alla conoscenza delle cure palliative, anche attraverso un cortometraggio di 13 minuti, interamente realizzato dalla “SorridiconPietro”.
L’altro progetto “menzionato” arriva dalla Regione Emilia-Romagna e precisamente dall’ Azienda Ospedaliera-IRCCS Arcispedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia, Struttura Complessa di Pediatria con il progetto “Ambulatorio pazienti pediatrici clinicamente complessi”. L’ambulatorio è rivolto a bambini con patologie neurologiche, neuromuscolari, malattie rare e genetiche, sindromi endocrinologiche con disfunzione respiratoria, metaboliche, degenerative, broncodisplasia del prematuro, patologie con diagnosi “non ancora nota”. L’ambulatorio ad un anno dalla sua istituzione segue ad oggi 170 bambini ed è un punto di riferimento, perché rappresenta l’interfaccia con gli altri reparti e servizi ospedalieri nelle varie fasi delle cure.
Infine nell’ambito della sezione, “Piccoli, ma belli”, dedicata a progetti che pur essendo di dimensione più ridotta hanno comunque un valore fortemente significativo, è stata attribuita una menzione particolare alla Regione Veneto per il progetto presentato dall’Azienda Ospedaliera di Padova in cui si prevede “Il massaggio Shiatsu a supporto delle cure in Oncoematologia Pediatrica”. Nel Reparto della Clinica di Oncoematologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera – Università di Padova, si realizza infatti un programma di sedute di questo genere massaggi, con frequenza bi-settimanale, grazie anche alla collaborazione di operatori volontari della Scuola Internazionale di Shiatsu Italia Padova.
"Sono particolarmente lieta dell'importante riconoscimento assegnato oggi al "Progetto scuola" della SorridiconPietro Onlus, iniziativa pilota della provincia di Imperia realizzata insieme alla Asl1 e all'Istituto pediatrico Gaslini. Il tema delle cure palliative puo' sembrare molto distante dalla realta' giovanile: questo progetto ha avuto invece il merito di avvicinare i ragazzi, di stimolare la loro riflessione e di coinvolgerli attivamente, grazie all'immediatezza e semplicita' del linguaggio utilizzato e alla giovane età dei componenti della Onlus, quasi coetanei degli studenti coinvolti.
L'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera, commentando nella sede del ministero della Salute l'attribuzione del premio 'Gerbera d'oro' alla Asst Grande Ospedale Metropolitano Niguarda per il progetto Red-Rete terapia del dolore Milano, in occasione della XVI  Giornata nazionale del Sollievo, alla presenza del ministro della Salute Beatrice Lorenzin, e dell'assessore regionale al Bilancio e Semplificazione Massimo Garavaglia, ha detto di sentirsi orgoglioso "che questo progetto, un unicum in Italia, abbia ricevuto questo Premio. La Rete per la terapia del dolore è frutto di una integrazione tra ospedale e territorio che parte dal bisogno delle persone malate di dolore, coinvolge i medici di medicina generale e valorizza anche il ruolo delle associazioni dei pazienti in termini di sussidiarietà. Una delle tante nostre best practice che Regione mette a disposizione dell'intero Paese, grazie all'autorevolezza del Niguarda, del direttore generale Marco Trivelli e del coordinatore del Centro di terapia del dolore Paolo Notaro"."La Lombardia - aggiunge Gallera - si conferma ancora una volta all'avanguardia rispetto al resto del Paese e dimostra di rivolgere la massima attenzione per migliorare la qualità della vita ai pazienti affetti da dolori cronici e quindi più fragili e vulnerabili. Il sistema delle Reti su cui puntiamo èuno strumento vincente e questo progetto dimostra la concreta attuazione della nostra riforma sanitaria".
Il progetto ha colto nel segno: molti dei ragazzi si sono offerti di collaborare con la Onlus e questo è un risultato straordinario". Cosi' la vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla Sanita' Sonia Viale, in merito al riconoscimento attribuito oggi dalla Fondazione nazionale Gigi Ghirotti e dalla Conferenza delle Regioni alla SorridiconPietro Onlus, che ha ottenuto una menzione speciale nell'ambito del "Premio Gerbera d'oro".




( red / 25.05.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top