Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3171 - lunedì 29 maggio 2017

Sommario
- Gentiloni firma Dpcm di ripartizione Fondo Investimenti per 25 anni
- "Manovrina": parere favorevole , ma condizionato ad emendamenti prioritari
- Centri per l'impiego: Grieco, uscire dalla fase transitoria
- Auto del futuro: firmato protocollo FCA, ministero Sviluppo e 4 Regioni
- Terremoto Emilia-Romagna: Mattarella a Mirandola e Pieve di Cento
- Risorse coesione 2014-20: raccomandazioni per intesa sul riparto

+T -T
Gentiloni firma Dpcm di ripartizione Fondo Investimenti per 25 anni

Il Piano prevede infrastrutture e altre opere per 47 miliardi

(Regioni.it 3171 - 29/05/2017) Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, firma il decreto presidenziale di ripartizione dei fondi di investimento.“Diamo il via libera ad un grande piano di investimenti pubblici per infrastrutture e altre opere – spiega Gentiloni - pari a 47 miliardi per i prossimi anni: siamo tutti consapevoli che gli investimenti sono decisivi per dare ossigeno alla ripresa".
In particolare il Fondo Investimenti è previsto dal comma 140 dell'ultima Legge di Bilancio e prevede con un unico Dpcm la ripartizione di 47 miliardi di investimenti pubblici per il periodo 2017-2032.
Sono oltre 20 miliardi “destinati a strade e ferrovie, con particolare attenzione a trasferimenti locali e ai porti”. Il settore più rilevante – rileva Gentiloni – “è quello della messa in sicurezza con un'attenzione particolare alle scuole ma che riguarda diversi uffici pubblici per un totale di 8 miliardi. Poi acqua e sanità, periferie sulle quali lavoriamo anche con un secondo decreto. Poi il settore della difesa, l'informatizzazione della giustizia”.
“Uno Stato che investe in opere pubbliche a lungo termine – evidenzia Gentiloni - è uno Stato che investe in sicurezza e spero che avvicini il lavoro e le tasse dei cittadini alla vita delle nostre comunità con una migliore qualità diffusa del nostro territorio”.
Sulla base delle richieste dei Ministeri, è stato effettuato un primo esercizio di ripartizione dei fondi, in cui la presidenza del consiglio ha considerato tre elementi: a) l'immediato avvio degli interventi e la relativa erogazione delle risorse al sistema economico; b) le ricadute sul mercato interno (con una preferenza per gli interventi che coinvolgono imprese nazionali o acquisti sul mercato interno); c) la pluriennalità dell'intervento e la capacità di programmazione degli interventi su un orizzonte di più lungo periodo.
Una parte dei 47 mld andrà in investimenti per le regioni nell'anno corrente e nel prossimo anno.
Gentiloni annuncia che poi ci sarà un secondo bando dedicato ad acqua, ambiente e sanità, risanamento delle periferie. Ma per Gentiloni “deve essere chiaro a tutti che trattandosi di un programma che vale un quarto di secolo non tutto sarà realizzato nei prossimi mesi. Ma un grande paese deve permettersi il lusso di un programma pluriennale. Siamo famosi nel mondo per le nostre infrastrutture. Allo stesso tempo - cocnlude Gentiloni - dobbiamo avere occhio alla sicurezza del nostro territorio”.
Il Presidente Gentiloni firma il Dpcm di ripartizione del Fondo Investimenti, 47 miliardi in 15 anni Gentiloni firma Dpcm di ripartizione del Fondo Investimenti

 



( gs / 29.05.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top