Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3227 - martedì 12 settembre 2017

Sommario
- Lavoro: Serracchiani, Zingaretti e Bonaccini su dati Istat
- Istruzione: dati Ocse, pochi i laureati ed è bassa la spesa per il settore
- Spesa delle famiglie: in 6 regioni riprendono a crescere i consumi
- Vendemmia: 2017 annata difficile
- Lorenzin: sulle vaccinazioni non c'è alcun caos
- Scuola e vaccinazione obbligatoria: vademecum in ogni regione

+T -T
Lavoro: Serracchiani, Zingaretti e Bonaccini su dati Istat

La diminuzione della disoccupazione riguarda soprattutto il Centro-nord

(Regioni.it 3227 - 12/09/2017) Gli ultimi dati forniti dall’Istat su produzione industriale e mercato del lavoro sono positivi. In particolare per quanto riguarda l’occupazione si rileva che dopo tre trimestri di crescita, torna a diminuire il numero di disoccupati la cui stima scende a 2 milioni 839 mila unità (-154 mila in un anno, -5,1%). Il tasso di disoccupazione del trimestre cala di 0,6 punti portandosi al 10,9%. La diminuzione riguarda soprattutto il Centro-nord e gli individui con meno di 50 anni.
Tra il secondo trimestre del 2017 e lo stesso periodo dell'anno precedente si stima una crescita di 153 mila occupati (+0,7%) che riguarda soltanto i dipendenti (+356 mila, +2,1%), oltre tre quarti dei quali a termine, a fronte della rilevante diminuzione degli indipendenti (-3,6%). L'incremento in termini assoluti è più consistente per gli occupati a tempo pieno, e l'occupazione a tempo parziale aumenta soprattutto nella componente volontaria.
Il tasso di ...

+T -T
Istruzione: dati Ocse, pochi i laureati ed è bassa la spesa per il settore

(Regioni.it 3227 - 12/09/2017) In Italia gli adulti laureati sono, in proporzione, meno che negli altri paesi europei (il 18% di laureati, contro il 37% della media Ocse), con una prevalenza maggiore di laureati in discipline umanistiche: il 30% degli adulti italiani con un'istruzione superiore è laureato in queste discipline, la percentuale più alta tra i Paesi Ocse.
L'orientamento dei neolaureati italiani è quindi poco legato ai bisogni emergenti dell'economia: il 39% dei neolaureati di primo livello si è laureato in discipline artistiche/umanistiche, con conseguenze negative per il tasso di occupazione dei laureati, particolarmente tra le donne, più spesso laureate in discipline a basso tasso di occupazione. E' quanto emerge dal rapporto "Education at a Glance 2017 - Uno sguardo sull'educazione" che l'OCSE ha presentato il 12 settembre, in tutto il mondo, offrendo risposte, e numeri per illustrare lo stato dell'educazione nei Paesi membri ...

+T -T
Spesa delle famiglie: in 6 regioni riprendono a crescere i consumi

Indagine della Confesercenti

(Regioni.it 3227 - 12/09/2017) Lo scenario economico del nostro Paese offre alcuni segnali che inducono all’ottimismo: la produzione industriale è in forte crescita, la stagione turistica è stata positiva, ma in questo quadro positivo manca ancora la ripresa della spesa delle famiglie, comunque tornata sopra i livelli del 2007 in sei Regioni d'Italia su venti. E' questo uno dei dati contenuti nell'indagine condotta da Confesercenti a partire da dati Istat ed Eures-Cer sull'impatto regionale della grande recessione dei consumi che ha colpito l'Italia negli anni scorsi. "Una recessione - ricorda Mauro Bussoni, segretario generale di Confesercenti - senza precedenti, tecnicamente finita nel 2014 ma di cui, a tre anni di distanza, stiamo ancora pagando gli effetti. Le famiglie italiane infatti spendono in media ancora 1.500 euro in meno rispetto al 2007, ultimo anno prima della crisi”.
A tornare a spendere più di quanto facessero prima della crisi sono state le ...

+T -T
Vendemmia: 2017 annata difficile

(Regioni.it 3227 - 12/09/2017) I cambiamenti climatici su scala globale e la siccità lasciano il segno anche sulla vendemmia in corso che dovrebbe attestarsi sopra i 40 mln di ettolitri, confermando peraltro il primato produttivo mondiale dell'Italia davanti a Spagna e Francia. Le stime vendemmiali, presentate da Unione Italiana Vini (Uiv) e Ismea per l'Osservatorio del Vino, prefigurano una perdita media del 26,1%, con punte di flessione in Valle d'Aosta (-32,5%), e al Centro-Sud e isole: Toscana -32,5%, Umbria -35%, Lazio -32,5%, Abruzzo -30%, Puglia - 30%, Basilicata -32%, Sicilia -35%, e Sardegna -35%.
Non va meglio ai nostri diretti concorrenti. I vignerons francesi, ha detto Ignacio Sanchez Recarte, segretario generale del Comité Européen Entreprises Vins (Ceev), si fermano a quota 37,2 mln di ettolitri in calo quest'anno del 18%, e in flessione costante (-17%) negli ultimi cinque anni. La Spagna produrrà 35 mln ettolitri mentre la vendemmia in Germania ...

+T -T
Lorenzin: sulle vaccinazioni non c'è alcun caos

Fedeli: lavoriamo per avere nei nostri istituti i bambini vaccinati secondo calendario

(Regioni.it 3227 - 12/09/2017) “Vorrei dirlo molto chiaramente: non c'è alcun caos, il caos esiste solo in quei casi in cui non si vuole applicare la norma”. Così il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, sulle vaccinazioni obbligatorie a scuola. “Le procedure sono state chiarite, - spiega Lorenzin - chi vuole mettere in regola i propri figli può farlo in qualsiasi maniera e c'è la volontà dell'amministrazione di venirgli incontro".
“A chi dice che si poteva fare qualcosa prima - ribatte Lorenzin - faccio notare che il piano nazionale vaccini dello scorso gennaio nasce da un lavoro durato tre anni, molte regioni hanno già cercato di rendere obbligatorie le vaccinazioni proprio perchè con le campagne di comunicazione non si riusciva a raggiungere le famiglie e oggi, a fronte dell'urgenza, abbiamo deciso di intervenire tornando con l'obbligo della vaccinazione al passato ma con mezzi moderni”.
Per quanto riguarda ...

+T -T
Scuola e vaccinazione obbligatoria: vademecum in ogni regione

(Regioni.it 3227 - 12/09/2017) Continua il percorso informativo (dopo i precedenti articoli Vaccinazione obbligatoria: l'informazione nelle Regioni; Vaccini: linee guida dalle Regioni) sulle indicazioni fornite dalle Regioni per la vaccinazione obbligatoria nelle scuole.
In Liguria sono state inviate a casa 58mila lettere delle ASL alle famiglie e ai genitori di bambini fino a sei anni con l’attestazione dello “stato vaccinale” dei minori: “basterà consegnare la lettera all’asilo nido o alla scuola materna perché l’anno scolastico possa iniziare regolarmente”.
Con l’invio delle lettere alle famiglie dei bimbi fino a sei anni “abbiamo raggiunto un risultato di grande semplificazione – afferma il vicepresidente Viale - rispetto alle farraginose procedure previste dalla legge sull’obbligo vaccinale: questo è stato possibile grazie al grande sforzo organizzativo compiuto dai collaboratori delle nostre ASL, ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top