Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3227 - martedì 12 settembre 2017

Sommario
- Lavoro: Serracchiani, Zingaretti e Bonaccini su dati Istat
- Istruzione: dati Ocse, pochi i laureati ed è bassa la spesa per il settore
- Spesa delle famiglie: in 6 regioni riprendono a crescere i consumi
- Vendemmia: 2017 annata difficile
- Lorenzin: sulle vaccinazioni non c'è alcun caos
- Scuola e vaccinazione obbligatoria: vademecum in ogni regione

+T -T
Scuola e vaccinazione obbligatoria: vademecum in ogni regione

(Regioni.it 3227 - 12/09/2017) Continua il percorso informativo (dopo i precedenti articoli Vaccinazione obbligatoria: l'informazione nelle Regioni; Vaccini: linee guida dalle Regioni) sulle indicazioni fornite dalle Regioni per la vaccinazione obbligatoria nelle scuole.
In Liguria sono state inviate a casa 58mila lettere delle ASL alle famiglie e ai genitori di bambini fino a sei anni con l’attestazione dello “stato vaccinale” dei minori: “basterà consegnare la lettera all’asilo nido o alla scuola materna perché l’anno scolastico possa iniziare regolarmente”.
Con l’invio delle lettere alle famiglie dei bimbi fino a sei anni “abbiamo raggiunto un risultato di grande semplificazione – afferma il vicepresidente Viale - rispetto alle farraginose procedure previste dalla legge sull’obbligo vaccinale: questo è stato possibile grazie al grande sforzo organizzativo compiuto dai collaboratori delle nostre ASL, che ringrazio per l’impegno e la dedizione dimostrate”. “È importante ricordare – aggiunge il vicepresidente Viale - che, qualora per svariati motivi alcune di queste lettere non giungano a destinazione in tempo utile, le famiglie potranno rivolgersi alle ASL, inviando una mail oppure recandosi presso gli sportelli che sono aperti tutti i giorni dalle 9 del mattino proprio per sopperire a questo eventuale inconveniente: il certificato vaccinale verrà spedito via mail o consegnato direttamente ai genitori, così da consentire a tutti i bimbi di iniziare serenamente la loro "avventura" scolastica”.
In Calabria per il “Rilascio certificazioni per obbligo vaccinale” è stata fatta un’Intesa con l'Ufficio Scolastico Regionale: “Ciascun Asp – è scritto nel Protocollo d'Intesa – procederà alla verifica della situazione vaccinale di ogni iscritto e si attiverà in via prioritaria, per i bambini di fascia di età 0-6 anni, contattando le famiglie di coloro che risulteranno non in regola, al fine della loro regolarizzazione ai sensi della Circolare n. 25233 del 16/08/2017 del Ministero della Salute”.
Alla fine di questo percorso Le Asp comunicheranno alle strutture scolastiche ed educative interessate i nominativi dei bambini non in regola, per le successive determinazioni del caso.
Nel sito della regione Toscana si spiega che per il rilascio della documentazione attestante le avvenute vaccinazioni/l'omissione definitiva o il differimento temporaneo per particolari condizioni cliniche/l'esonero per malattia pregressa, è possibile rivolgersi all'Azienda USL di competenza o al pediatra di famiglia anche nel caso in cui lo stesso non effettui direttamente le vaccinazioni, presentando il libretto delle vaccinazioni. L'azienda USL o il pediatra di famiglia rilasceranno un'attestazione contenente le informazioni previste, in relazione alle diverse situazioni.
Invece per coloro che decidono di presentare l'autocertificazione - resa ai sensi del DPR 28/12/2000 n. 445 - che attesti la regolarità delle vaccinazioni eseguite ai minori da 0 a 16 anni possono utilizzare il modulo apposito. L'autocertificazione può essere presentata direttamente alla scuola/istituto, o inviata per via telematica agli indirizzi mail, quando esistenti, reperibili sul sito dell'istituto stesso.
Anche nel sito della regione Molise è possibile avere informazioni a riguardo:
Nella regione Lazio è prevista l’autocertificazione. E’ stata data l’indicazione di potenziare i servizi offerti, “implementando l’attuale organico con tutti i medici fiscali, che si rendono disponibili” dopo il passaggio di competenze all’Inps. Sono aumentate le ore dei call center e dei servizi dedicati di ogni azienda sanitaria di almeno 12 ore dando priorità alla fascia di età 0-6 anni che ha circa 21 mila bambini ancora da vaccinare su un totale di circa 300 mila.
Nel Lazio sarà sufficiente un’autocertificazione: “Le famiglie potranno quindi sottoscrivere un’autocertificazione con la quale dichiarano di essere in regola con la normativa vigente o manifestano la volontà di mettersi in regola secondo i tempi previsti dalla legge. Il modulo per l’autocertificazione sarà scaricabile da domani sul sito www.regione.lazio.it/vaccini. Inoltre, oggi è stato sottoscritto un Protocollo tra la Regione Lazio e l’Ufficio scolastico regionale per regolare le modalità di rilascio delle certificazioni. Le scuole invieranno alle Asl l’elenco degli iscritti e le Asl invieranno alle scuole le certificazioni, semplificando così la vita delle famiglie”.
Lo stesso in Campania, dove è prevista una campagna di sensibilizzazione e una procedura semplificata per accompagnare 400mila famiglie alla vaccinazione in vista del nuovo anno scolastico.
Infine in Sicilia è previsto un percorso comune per far fronte all'obbligo vaccinazioni tra Asp siciliane e l’Ufficio scolastico regionale.
E' stato stabilito che l'Ufficio scolastico regionale invierà una circolare che invita i dirigenti scolastici degli istituti siciliani di ogni ordine e grado a inoltrare a tutte le Asp dell'Isola entro il 5 settembre, tramite documento informatico concordato, gli elenchi degli studenti iscritti in tutte le scuole. Nelle liste saranno presenti nomi e cognomi, codice fiscale, data di nascita, residenza, indirizzo degli studenti e recapiti telefonici delle famiglie.
Infine in Abruzzo e Sardegna sono on line le linee guida del Ministero della Salute.

Vaccinazioni regione per regione:

REGIONE/P.A.

LINK

ABRUZZO

APPROVATO IL DECRETO LEGGE SUI VACCINI: TUTTE LE CARATTERISTICHE

BASILICATA

LEGGE NAZIONALE SULL'OBBLIGO VACCINALE

CALABRIA

STOP AI CERTIFICATI VACCINALI. ACQUISIZIONE DIRETTA DELLE SCUOLE ATTRAVERSO LE ASP. SIGLATO PROTOCOLLO D'INTESA REGIONE-UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE

CAMPANIA

VACCINI. PROCEDURE SEMPLIFICATE IN CAMPANIA PER 1700 SCUOLE

EMILIA-ROMAGNA

VACCINI. EMILIA-ROMAGNA PRONTA, MASSIMO IMPEGNO PER RIDURRE LA BUROCRAZIA A CARICO DELLE FAMIGLIE. VENTURI E VERSARI: "INFORMAZIONI UNIVOCHE SULLE PROCEDURE"

FRIULI VENEZIA GIULIA

VACCINAZIONI: TELESCA, CIRCOLARE SU SCUOLE, ASILI E NIDI PER GLI 0-16

LAZIO

SANITA’; REGIONE LAZIO: SUI VACCINI PREVISTA AUTOCERTIFICAZIONE PER FAMIGLIE

LIGURIA

VACCINI: REGIONE LIGURIA, IN ARRIVO IN QUESTI GIORNI LE OLTRE 58MILA LETTERE-CERTIFICATO SPEDITE DALLE ASL ALLE FAMIGLIE CON BIMBI FINO A SEI ANNI.

LOMBARDIA

 

VACCINAZIONI, GALLERA: A SETTEMBRE PER ISCRIZIONE A SCUOLA SUFFICIENTE AUTOCERTIFICAZIONE

MARCHE

FACILI LE PROCEDURE PER L’ATTUAZIONE DEL DECRETO VACCINI ENTRO L’INIZIO DEL NUOVO ANNO SCOLASTICO PER LA FASCIA DI ETÀ DA 0 A 6 ANNI

MOLISE

LINK GUIDA AI VACCINI - ASREM

PIEMONTE

DECRETO SULL’OBBLIGO DEI VACCINI LA REGIONE SEMPLIFICA LE PROCEDURE PER LE FAMIGLIE

PUGLIA

VACCINI OBBLIGATORI DA 0 A 16 ANNI. COSA FARE PRIMA CHE INIZI LA SCUOLA

SARDEGNA

VACCINAZIONI

SICILIA

VACCINI: AL VIA PIANO REGIONALE IN SICILIA

TOSCANA

VACCINAZIONI, SUL SITO DELLA REGIONE TUTTE LE NUOVE DISPOSIZIONI

UMBRIA

VACCINI, IN UMBRIA LE CERTIFICAZIONI ARRIVERANNO A CASA: BARBERINI, ”L’OBIETTIVO È FACILITARE LE FAMIGLIE PER L’AVVIO DELL’ANNO SCOLASTICO”

VALLE D’AOSTA

INDICAZIONI OPERATIVE IN MATERIA DI DISPOSIZIONI VACCINALI

VENETO

VACCINI: LETTERA PRESIDENTE REGIONE A LORENZIN E FEDELI E RICHIESTA DI PARERE AL CONSIGLIO DI STATO SU ARTICOLO 3 BIS COMMA 5 DELLA LEGGE 119.

PROVINCIA A. DI BOLZANO

SALUTE, ONLINE IL NUOVO PORTALE WEB DELLA PROVINCIA

PROVINCIA A. DI TRENTO

VACCINI, CHE FARE



( Giuseppe Schifini / 12.09.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top