Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3230 - venerdì 15 settembre 2017

Sommario
- Conferenza delle Regioni il 21 settembre
- Alimenti: sì ad etichettatura con stabilimento di produzione
- Terremoto: ricostruzione, una scuola "friulana" nelle Marche
- Padoan: bene Juncker su superministro dell'economia Ue
- Marini: per l'UE un programma di investimenti credibile e ambizioso
- Consiglio dei ministri del 15 settembre esamina alcune leggi regionali

+T -T
Consiglio dei ministri del 15 settembre esamina alcune leggi regionali

Approvato lo Statuto speciale della regione Valle d’Aosta

(Regioni.it 3230 - 15/09/2017) Il Consiglio dei ministri del 15 settembre ha, tra l'altro, varato una serie di provvedimenti anche in attuazione o recepimento di normative europee, tra questi:
1) Disposizioni sull’esportazione di prodotti e di tecnologie a duplice uso e sanzioni in materia di embarghi commerciali e di esportazione di materiali proliferanti;
2) Cooperazione degli organismi nazionali alla normazione europea;
3) Servizi di pagamento nell’Unione europea e commissioni interbancarie sulle operazioni con carta di pagamento (PSD 2 – Payment Services Directive e IFR – Interchange Fees Regulation);
4) Indicazione obbligatoria in etichetta dello stabilimento di produzione degli alimenti trasformati preimballati.
E’ stato anche approvato il Codice della nautica da diporto, che attua la direttiva europea sul ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri riguardanti le imbarcazioni da diporto.
Il testo - spiega il Governo - rafforza la tutela di interessi pubblici generali, tra i quali la protezione dell’ambiente marino, la sicurezza della navigazione, la salvaguardia della vita umana in mare e la diffusione tra le nuove generazioni della cultura e dell’educazione marinara, prevedendo al contempo interventi tesi allo sviluppo di un turismo sostenibile e costiero. Inoltre, il provvedimento semplifica i procedimenti amministrativi del diporto nautico, in modo da favorire la competitività e la capacità di attrazione di investimenti nel settore e da promuovere la crescita del volume commerciale in ambito diportistico.
Gli ambiti d’intervento riguardano: il regime amministrativo e la navigazione delle unità da diporto; le attività di controllo in materia di sicurezza della navigazione da diporto; la revisione della disciplina sanzionatoria in relazione alla gravità e al pregiudizio delle condotte; le procedure per l’approvazione e l’installazione di sistemi di alimentazione con GPL, metano ed elettrici sulle unità da diporto di nuova costruzione o già immesse sul mercato.
E’ stato anche approvato lo Statuto speciale della regione Valle d’Aosta, con le norme di attuazione in materia di coordinamento e di raccordo tra la finanza statale e regionale (decreto legislativo).
Le disposizioni approvate – spiega il Governo - definiscono compiutamente l’autonomia finanziaria della Regione autonoma Valle d’Aosta, nel rispetto dei principi di cui all’articolo 119 della Costituzione, fornendo al contempo un quadro normativo più organico nell’ambito delle relazioni finanziarie con lo Stato, anche al fine di favorire una migliore programmazione delle risorse finanziarie disponibili.
In particolare viene prevista la possibilità, da parte della Regione, di istituire nuovi tributi locali nell’esercizio della propria competenza, nonché di modificare aliquote e prevedere esenzioni, detrazioni e deduzioni relativamente ai tributi erariali, nel rispetto dei principi fondamentali dell’ordinamento tributario statale.
All’esame della questione ha partecipato il Presidente della Regione Valle d’Aosta, Pierluigi Marquis, appositamente invitato.
Sono stati anche varati dei provvedimenti relativi alla Protezione civile, deliberando:
- la dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati nei giorni 9 e 10 settembre 2017 nel territorio dei comuni di Livorno, di Rosignano Marittimo e di Collesalvetti, in provincia di Livorno, con il relativo stanziamento di 15.570.000 euro per l’attuazione dei primi interventi;
- l’estensione degli effetti della dichiarazione dello stato di emergenza, adottata con delibera del 22 giugno 2017 per le Province di Parma e Piacenza, al territorio delle province di Bologna, di Ferrara, di Forlì-Cesena, di Modena, di Ravenna, di Reggio Emilia e di Rimini in relazione alla crisi di approvvigionamento idrico a uso idropotabile;
- la dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati nei giorni 13 e 14 ottobre 2016 nel territorio della provincia di Genova.
Infine il Consiglio dei ministri ha esaminato alcune leggi regionali, deliberando:
- di impugnare la legge della Regione Lombardia n. 19 del 17/07/2017, recante “Gestione faunistico-venatoria del cinghiale e recupero degli ungulati feriti”, in quanto alcune norme in materia di prelievo venatorio violano la competenza esclusiva dello Stato in materia di tutela dell’ambiente e dell’ecosistema di cui all’art. 117, secondo comma, lett. s), della Costituzione;
di non impugnare:
- la legge della Provincia autonoma di Bolzano n. 8 del 06/07/2017, recante “Modifiche di leggi provinciali in materia di cultura, procedimento amministrativo, ordinamento degli uffici e personale, istruzione, enti locali, agricoltura, tutela del paesaggio e dell’ambiente, foreste e caccia, sanità, politiche sociali, edilizia abitativa agevolata, apprendistato, trasporti, artigianato, turismo e industria alberghiera, rifugi alpini, commercio, appalti pubblici e altre disposizioni”;
- la legge della Regione Emilia Romagna n. 16 del 18/07/2017, recante “Disposizioni per l’adeguamento dell’ordinamento regionale in materia ambientale e a favore dei territori colpiti da eventi sismici”;
- la legge della Regione Lazio n. 7 del 18/07/2017, recante “Disposizioni per la rigenerazione urbana e per il recupero edilizio”;
- la legge della Provincia Trento n. 7 del 11/07/2017, recante “Rete di sorveglianza epidemiologica e veterinario aziendale”;
- la legge della Regione Puglia n. 30 del 24/07/2017, recante “Disciplina dell’attività di lobbying presso i decisori pubblici”;
- la legge della Provincia autonoma di Bolzano n. 9 del 06/07/2017, recante “Disciplina dell’indennità di dirigenza e modifiche alla struttura dirigenziale dell’Amministrazione provinciale”;
- la legge della Regione Friuli Venezia Giulia n. 27 del 21/07/2017, recante “Norme in materia di formazione e orientamento nell’ambito dell’apprendimento permanente”.


( gs / 15.09.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top