Regioni.it

n. 3243 - mercoledì 4 ottobre 2017

Sommario

+T -T
Mochi Onori: il cordoglio delle istituzioni

(Regioni.it 3243 - 04/10/2017) La prematura scomparsa di Marcello Mochi Onori è stato oggetto di diverse attastazioni di stima e manifestazioni di cordoglio del mondo delle istituzioni. Fra i presidenti delle Regioni, oltre a Stefano Bonaccini (cfr. notizia precedente) si sono esprersi quelli della Toscana, del Friuli Venezia Giulia, della Valle d'Aosta e del Molise. 
"Sono profondamente addolorato per la prematura scomparsa del dottor Marcello Mochi Onori. Ho avuto il piacere di conoscerne e apprezzarne le doti umane e professionali alla guida della struttura della Conferenza dei presidenti di Regione e Province autonome". Così il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi appena appresa la notizia. "Mochi Onori era un uomo colto e preparato che si è sempre impegnato per perseguire l'interesse generale. Oggi perdiamo una di quelle figure che non troviamo mai sulle prime pagine dei giornali, ma che tanto fanno per il Paese; un servitore dello Stato dotato di quel pregevole e innato disinteresse personale così prezioso per chi opera nelle istituzioni". "Alla famiglia del dottor Mochi Onori - conclude il Presidente- vanno le mie più sentite condoglianze".

La presidente della Regione, Debora Serracchiani, ha espresso il cordoglio del Friuli Venezia Giulia per la morte di Marcello Mochi Onori, segretario generale della Conferenza delle Regioni e direttore del Cinsedo, il Centro interregionale studi e documentazione. Serracchiani ha scritto un messaggio di condoglianze alla famiglia e al presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini. "Ho avuto modo di apprezzare le doti umane e professionali e gli sono grata per i lunghi anni di impegno, profusi con lealtà e competenza, a favore del consolidamento del sistema delle autonomie regionali e della loro cooperazione con l'Amministrazione centrale", ha commentato la presidente del Friuli Venezia Giulia.
Il Presidente della Regione Valle d'Aosta, Pierluigi Marquis, a nome del Governo regionale, ha espresso il cordoglio della Valle d’Aosta per la scomparsa di Marcello Mochi Onori.   Mochi Onori è stato sin dal 1985 all’origine del Cinsedo e della prima cooperazione tra le Regioni italiane, per guidare successivamente, come Segretario generale, la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, per lunghi anni e fino a pochi giorni fa, nonostante la malattia.   Il Presidente Marquis, in un messaggio alla famiglia, ne ha ricordato “il decisivo contributo nelle vicende del regionalismo italiano” sottolineando la “grande professionalità e disponibilità, unitamente alle doti umane, che hanno fatto evolvere la Conferenza  verso un decisivo ruolo di collegamento con l’Amministrazione centrale e come sede di cooperazione tra le Regioni.”

"Perdiamo un galantuomo, un riferimento esemplare per spessore culturale, professionale e per dedizione messi a servizio delle Istituzioni. In lui - scrive il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura - abbiamo trovato una guida preparata, autorevole e sempre disposta a indirizzarci nel perseguimento dell'interesse generale per ogni attività condotta dalla Conferenza. Con la sua sensibilità dedita alle istanze dei territori, soprattutto di quelli più piccoli, ci ha insegnato molto anche in termini di concertazione e interlocuzione fra i vari livelli istituzionali. Ci mancherà".
Il Sottosegretario Gianclaudio Bressa, il Dipartimento per gli Affari Regionali, la segreteria della Conferenza Stato Regioni, ricordano Mochi Onori come collega di grande professionalità, punto di riferimento storico ed autorevole del complesso sistema delle autonomie locali e regionali. Persona di  grande spessore umano sempre collaborativo e al servizio delle istituzioni.
Cordoglio e stima anche dall'Anci: "Partecipo al dolore che ha colpito tutta la comunita' delle autonomie con la scomparsa di Marcello Mochi Onori, ogni giorno- ha sottolineato Antonio Decaro, presidente dell'Anci e sindaco di Bari impegnato nell'attività di interlocuzione con le forze parlamentari e con il governo nel suo ruolo alla guida della struttura tecnica della conferenza dei presidenti di Regione. A nome dell'Anci sono vicino al presidente Stefano Bonaccini e a tutti coloro i quali collaboravano con Mochi Onori nel suo prezioso lavoro".
Il segretario generale dell'Anci, Veronica Nicotra, esprimendo il cordoglio di tutta l'Associazione dei Comuni per la scomparsa del direttore generale della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Marcello Mochi Onori: "Ci lascia un amico, un collega con cui abbiamo percorso un lungo viaggio insieme, sempre in una dialettica stimolante. Un uomo gentile e di rara statura morale e professionale. Il suo lungo impegno alla guida della struttura della Conferenza dei presidenti di Regione ha segnato una stagione di leale e reciproca collaborazione fra le istituzioni, sempre nel perseguimento dell'interesse generale. Tanti ricordi e momenti importanti, che sono la storia di ciascuno di noi. Un abbraccio forte ai colleghi delle Regioni da parte mia e di tutti i colleghi dell'Anci".
Franco Iacop, presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia e coordinatore della Conferenza delle Assemblee legislative regionali, ha trasmesso le condoglianze sue e dei colleghi presidenti al presidente Bonaccini, Segretario generale della Conferenza delle Regioni. "Ho conosciuto e apprezzato il lavoro del dottor Mochi Onori - così Iacop - e in questo momento voglio esprimere i miei sentimenti di vicinanza anzitutto alla famiglia, oltre al dolore per la perdita di un uomo che ha dedicato gran parte della sua intensa vita professionale e delle sue indiscusse capacità al funzionamento del sistema regionale e delle Istituzioni del nostro Paese".
"Con Marcello Mochi Onori - dichiarano in una nota congiunta il presidente e il direttore generale di Agenas Luca Coletto e Francesco Bevere - perdiamo una persona perbene di rara ed elevata caratura morale, un uomo appassionato delle istituzioni, un profondo conoscitore della materia giuridica ed umanistica, nonché un amico degno di profonda e intramontabile stima. "Sarà ricordato come Segretario generale  della Conferenza delle Regioni per la grande capacità di generare un clima di reciproca collaborazione e per il rispetto dei ruoli istituzionali. Esprimiamo la nostra vicinanza e il più sentito cordoglio alla famiglia, ai colleghi e a quanti hanno avuto l'onore di conoscerlo".
 


( sm / 04.10.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.094s