Regioni.it

n. 3247 - mercoledì 11 ottobre 2017

Sommario

+T -T
Censis: aumentano anziani che sottovalutano influenza

(Regioni.it 3247 - 11/10/2017) Sono sottovaluti gli effetti nocivi dell’influenza, soprattutto da parte degli anziani, che si vaccinano sempre meno. Così abbiamo una significativa riduzione della copertura vaccinale ed un altrettanto significativo aumento della mortalità.
Lo rileva un’indagine del Censis dal titolo esemplificativo: “Sanità: gli italiani non temono l’influenza e ne sottovalutano i rischi”.
Molti non sanno, il 43% degli over 50, che l’influenza può determinare complicanze mortali. L'Istituto Superiore di Sanità stima che lo scorso anno siano morti fra i 15 mila e i 18 mila anziani per complicanze dell'influenza, contro una media negli anni precedenti di circa ottomila.
Nell'indagine del Censis - su un campione di mille italiani dai 50 anni in su - emerge che la copertura vaccinale degli over 65 si è ridotta al 52%, mentre era al 68,3% nel 2005-2006.
Emerge inoltre che comunque il 96,8% conosce la vaccinazione antinfluenzale e il 93% ritiene che sia consigliabile per i soggetti affetti da patologie dell'apparato respiratorio. Ma solo il 59,1% pensa che sia indicata per tutte le persone che non vogliono ammalarsi.
Quindi anche se è diffusa la percezione della gravità della malattia, un 14,7% tende a minimizzare i rischi, mentre circa la metà del campione è consapevole che a certe condizioni, come per malati cronici e anziani, può essere molto grave.
All'influenza possono essere associate diverse complicanze, di cui gli italiani over 50 sono a conoscenza in diversa misura: la bronchite (lo sa l'89,6%), la polmonite (78,7%), sinusiti e otiti (70,7%).
L'influenza può comportare anche un aggravamento delle malattie preesistenti: il 57,7% sa che può dar luogo a complicanze cardio-circolatorie. Il 43% pensa che l'influenza può avere complicanze che possono portare alla morte (il dato sale al 48,5% tra i più istruiti).
Ma solo il 3,4% ammette di avere molta paura dell'influenza. Quando ci si accorge di aver preso l'influenza, solo il 16% contatta immediatamente il medico, il 45,8% si rivolge al medico solo se i sintomi non migliorano, il 24,4% si cura autonomamente con farmaci da banco e il 13,8% lascia che l'influenza "faccia il suo corso".
Resta il fatto che è solo il 59,1% che considera la vaccinazione antinfluenzale consigliabile a tutte le persone che vogliono evitare di ammalarsi.
La riduzione della tendenza a vaccinarsi può essere anche dipesa dal grado di fiducia o da aver contratto l’influenza anche dopo il vaccino. Se infatti il 32,9% degli italiani over-50 afferma di fidarsi 'molto' delle vaccinazioni (e la fiducia aumenta al 41,3% tra gli ultrasettantenni e al 40,7% tra i laureati), il 51,2% si fida 'abbastanza', 'poco', o 'per nulla' il 15,9%. Tra questi ultimi, ci sono soprattutto abitanti del Sud (19%) e persone meno istruite (26,6%).
La soglia minima di copertura vaccinale antinfluenzale per una situazione di sicurezza della popolazione, è fissata al 95%: la copertura attuale del 52% tra gli anziani significa, dunque, che molti si ammaleranno di influenza e rischieranno di avere conseguenze letali.

[CENSIS] Sanità: gli italiani non temono l’influenza e ne sottovalutano i rischi - 11.10.2017



( Giuseppe Schifini / 11.10.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.062s