Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3260 - lunedì 30 ottobre 2017

Sommario
- Legge di bilancio: Conferenza delle Regioni il 2 novembre
- Sanità: via libera ad intese su risorse per il servizio sanitario nazionale 2017
- Istat: dati sul turismo nel 2016
- Emergenza incendi in Lombardia e Piemonte
- Dibattito su autonomia: Maroni, Bonaccini, Toti, Chiamparino, Viérin e Zaia
- Consiglio dei Ministri del 27 ottobre esamina alcune leggi regionali
- Si rafforza la collaborazione fra Assia ed Emilia-Romagna

+T -T
Emergenza incendi in Lombardia e Piemonte

(Regioni.it 3260 - 30/10/2017) Dopo il Piemonte anche la Lombardia è in procinto di chiedere lo stato di emergenza nazionale per l’acuirsi del fenomeno incendi. Sono ancora numerosi i roghi ancora attivi nelle due regioni.
L'assessore regionale alla Protezione Civille, Simona Bordonali, annuncia: “chiederemo lo stato di emergenza nazionale". Solo in Lombardia sono cinque gli incendi ancora attivi.
“Non è accertato – ha spiegato Roberto Maroni, presidente della regione Lombardia - ma abbiamo il forte timore che gli incendi di questi giorni siano di origine dolosa: sono stati trovati degli inneschi, per cui abbiamo intensificato, oltre che l'attività di spegnimento, anche quella di verifica, da parte dei carabinieri, in particolare”.
Il riferimento in particolare è all'incendio verificatosi a Varese: “se così fosse e venisse preso, questo criminale meriterebbe una punizione severa ed esemplare”.
Intanto il presidente della regione Piemonte, Sergio Chiamparino, fa chiarezza sulla gestione dei roghi che devastano il Piemonte da settimane: “siamo in emergenza da 25 giorni – afferma Chiamparino - e non c'è stato un danno alle persone, marginali quelli alle cose. La lotta al fuoco è seria e va affrontata con competenza”.
Chiamparino ha rilasciato un'intervista al Corriere della Sera: “i terreni sono secchi come il ferro. La terra, sotto strati di foglie secche, se la tocchi rimbomba”, e aggiunge che “il fuoco va dove il vento lo fa andare". A Mompantero “sono state fatte evacuazioni, alcune precauzionali per il fumo, altre per salvare le persone: c'è una guerra contro le fiamme casa per casa che coinvolge i volontari dell'Antincendi Boschivi e i Vigili del fuoco per difendere le abitazioni".
“Gli elicotteri per il fumo stagnante hanno avuto anch'essi difficoltà a centrare l'obiettivo - spiega Chiamparino -, a volte non riesci neppure a individuarlo in questi casi”.
Se il dolo non è la causa principale allora è colpa della manutenzione di terreni e di boschi. “C'è un problema di pulizia dei boschi – afferma Chiamparino -. Mi raccontavano che una volta nelle borgate litigavano tra vicini per strapparsi le foglie secche da raccogliere perché le mettevano a fare il lettime nelle stalle. Adesso altro che raccogliere le foglie, c'è un'incuria diffusa”.
Inoltre c'è stato un confronto tra l'assessore Bottacin della regione Veneto e il Capo Dipartimento della Protezione Civile Borrelli, per confermare la disponibilità di aiuti: “per accelerare lo spegnimento degli incendi che stanno devastando larghe zone del Piemonte, in particolare la Val Susa, e in alcuni casi tratti della Lombardia, il Veneto ha dato la sua piena disponibilità a mettere in campo uomini e mezzi necessari".
Bottacin spiega di averne “parlato con gli assessori del Piemonte, Valmaggia e della Lombardia, Bordonali. Al momento sono coperti con le loro strutture Anti Incendio Boschivo (AIB) e con quelle delle regioni confinanti, ma in caso di ulteriore estensione dei focolai anche noi siamo operativamente pronti a fare la nostra parte”.
Solidarietà anche dalla Liguria. Sono circa 70 i volontari dell’antincendio boschivo che in queste ore si sono attivati nelle operazioni di supporto in Piemonte per fronteggiare l’emergenza incendi. “Ringrazio tutti i volontari – dice l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai – per il loro impegno. Si sono immediatamente messi a disposizione e sono partiti per dare supporto nell’attività di controllo, presidio del territorio e di spegnimento. Regione Liguria non farà mancare il proprio aiuto a Piemonte e Lombardia in questa difficile emergenza: il protocollo d’intesa, firmato lo scorso anno, per il reciproco supporto si sta concretizzando in azioni efficaci e tempestive”.
Comunque per il ministro degli Interni, Minniti, è dominante l'aspetto doloso nei roghi che stanno devastando le due regioni.

  
 


( gs / 30.10.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top