Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3273 - martedì 21 novembre 2017

Sommario
- Autonomia: a Milano incontro tra Governo, Lombardia ed Emilia-Romagna
- La sede dell'agenzia europea del farmaco sarà ad Amsterdam
- Istat: ultimi dati su Pil e disoccupazione
- Sistema nazionale anti-tratta: contributo delle istituzioni regionali
- Linee guida per la gestione dello spazio marittimo: parere sul decreto
- Scuola: educazione 0-6 anni, osservazioni per l'intesa sul fondo

Documento della Conferenza delle Regioni del 9 novembre

+T -T
Linee guida per la gestione dello spazio marittimo: parere sul decreto

(Regioni.it 3273 - 21/11/2017) La Conferenza delle Regioni ha espresso parere favorevole sul decreto relativo alle linee guida per la gestione dello spazio marittimo. il via libera è però condizionato all'accoglimento di alcune proposte di modifica irrinunciabili contenute in un documento consegnato al governo durante la Conferenza Stato-Regioni del 9 novembre che aveva tale tema all'ordine del giorno.
Si riporta di seguito il testo integrale, pubblicato anche sul portale www.regioni.it, sezione "Conferenze". 
Posizione sul decreto del presidente del consiglio dei ministri che approva le linee guida per la gestione dello spazio marittimo
Parere ai sensi dell’art.6, comma 3, del D.Lgs. 17 ottobre 2016 n. 201
Punto 5) O.d.g. Conferenza Stato-Regioni
La Conferenza condiziona l’espressione del parere favorevole all’accoglimento di alcune proposte di modifica irrinunciabili per le Regioni e le Province autonome e formula, altresì, alcune raccomandazioni che auspica possano essere condivise.
EMENDAMENTI IRRINUNCIABILI
Emendamento 1.
Al punto 2.3 (“Comitato Tecnico”) si chiede venga inserito, infine, il seguente paragrafo:
Il Comitato Tecnico autoregolamenta il proprio funzionamento all’atto del suo insediamento: il Comitato Tecnico assicura, nel rispetto del principio di leale collaborazione, l’effettività della copianificazione Stato-Regioni laddove il processo pianificatorio incida su materie in cui queste ultime hanno competenza legislativa esclusiva o concorrente, prevedendo che, in tali casi, il Comitato adotti la propria decisione all’unanimità o comunque con il voto favorevole del/dei rappresentante/i della/e Regione/i”.
Emendamento 2.
Al punto 10 (“Ambito di applicazione”) si chiede di chiarire meglio la definizione di acque costiere mediante l’inserimento, dopo l’inciso “acque di transizione);”, della seguente frase: “Le acque costiere e/o di transizione, interne alla linea immaginaria e non oggetto di pianificazioni urbane e/o rurali, sono incluse nella pianificazione dello spazio Marittimo”.
Analoga integrazione si chiede che venga inserito al punto 13 nel punto in cui si parla di acque costiere.
Emendamento 3.
Nel punto 13 “Individuazione delle aree marittime” si chiede che venga inserito l’elenco delle Regioni appartenenti alle tre aree marittime individuate.
Emendamento 4.
Nel punto 14 “Governance multilivello e integrazione tra pianificazione terrestre e marina”, nell’ultimo paragrafo si chiede di sostituire le parole “tenere conto della” con “recepire la”.
RACCOMANDAZIONI
Emendamento 5.
Nel punto 17 “Gestione delle informazioni e strumenti per il supporto alle decisioni” alla fine del V paragrafo dopo le parole “realizzazione di prodotti cartografici digitali dedicati (Carte Tematiche)” si chiede di inserire “rispondenti alle norme definite dal D.Lgs 27 gennaio 2010 n.32 - Attuazione della direttiva 2007/2/CE, che istituisce un’infrastruttura per l’informazione territoriale nella Comunità europea (INSPIRE), e, ove applicabili, alle Regole tecniche del Repertorio nazionale dei dati territoriali.”
Emendamento 6.
Nell’Allegato 3 “Cartografie delle aree marittime” si chiede vengano prodotte le perimetrazioni delle aree marittime oggetto di pianificazione, quale primo elemento cartografico di riferimento per la redazione dei piani. Tale mappatura dovrà includere anche le aree terrestri rilevanti per le interazioni terra -mare di cui al punto 13.1.
Roma, 9 novembre 2017


( red / 21.11.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top