Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3275 - giovedì 23 novembre 2017

Sommario
- Legge di bilancio: attesa valutazione Governo su emendamenti Regioni
- Violenza di genere: provvedimenti in Stato-Regioni e Unificata
- Femminicidio: rapporto Eures e dossier commissione parlamentare
- Edilizia scolastica: via libera al piano triennale
- Regioni: Bressa, Toti e Zaia su maggiore autonomia
- Parità fra donne e uomini: la situazione nelle istituzioni regionali

+T -T
Legge di bilancio: attesa valutazione Governo su emendamenti Regioni

Toti: si prevedono ulteriori tagli per noi insostenibili, a partire da quelli sul fondo sanitario

(Regioni.it 3275 - 23/11/2017) Slitta ancora una volta il parere delle Regioni sulla manovra. La decisione è maturata nel corso della Conferenza delle Regioni del 23 novembre che ha preceduto la Conferenza Unificata del pomeriggio dove la legge di bilancio era all'ordine del giorno. "Le Regioni hanno presentato molti emendamenti alla legge di stabilità che prevede ulteriori tagli per noi insostenibili a partire da quelli sul Fondo sanitario nazionale su cui gravano impegni di spesa non compatibili con i livelli essenziali a cui siamo tenuti", ha spiegato il presidente della Liguria e vicepresidente della Conferenza delle Regioni, Giovanni Toti. Riguardo agli emendamenti presentati "aspettiamo la valutazione del governo per dare la nostra - ha continuato Toti - I lavori  parlamentari slittano, il nostro parere definitivo sarà espresso nella conferenza del 6 dicembre auspicando non ci sia una tendenza ulteriormente punitiva nei confronti delle Regioni".
Gli emendamenti presentati dalle Regioni si concentrano su tre filoni: "sanità, sociale e mantenimento degli equilibri nei bilanci delle Regioni". Lo ha detto l'assessore lombardo all'Economia e coordinatore della Commissione Affari finanziari della Conferenza delle Regioni Massimo Garavaglia sulle richieste delle Regioni sulla legge di bilancio. 
"Settantacinque milioni di trasporto e assistenza handicap sono azzerati - ha continuato - Speriamo in un ravvedimento operoso". Inoltre e' "a rischio circa il 32 per cento dei fondi per il sociale, non l'autosufficienza, i libri di testo, i fondi inquilini morosi. Staremo a vedere, ci sono ipotesi in campo speriamo siano recepite".
Sulla sanità "da una parte c'è il tema personale e quindi un minimo di flessibilità su alcune regole che rendono impossibile organizzare il servizio" e poi "le risorse". "Se si considera il contratto, che e' imprescindibile, vale 1,3 mld di euro e alla luce di questo il Fondo sanitario nazionale si riduce di mezzo miliardo rispetto all'anno in corso - ha concluso Garavaglia - I nuovi Lea non sono ancora operativi perché ancora non sono stati fatti tutti i decreti per renderli erogabili, ma con mezzo miliardo in meno e' fantascienza".

dal canale Youtube di Regioni.it

Toti (Regioni): Le Regioni stanno proponendo ulteriori emendamenti alla manovra
Toti (Regioni): Manovra, il piano triennale è già penalizzato moltissimo

Garavaglia (Regioni): il punto sulla manovra e su cosa stanno chiedendo le Regioni

 




( sm / 23.11.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top