Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3277 - lunedì 27 novembre 2017

Sommario
- Aids: meno casi nel 2016, ma non tra i giovani
- Edilizia scolastica: via libera a programmazione nazionale 2018-2020
- Edilizia Scolastica: sì alla ripartizione delle risorse
- Fondo nazionale trasporti: parere favorevole con raccomandazioni
- Viticoltura: superficie regionale minima per nuove autorizzazioni
- Atti della Conferenza Unificata del 16 novembre

Documenti della Conferenza delle Regioni del 16 e del 23 novembre

+T -T
Fondo nazionale trasporti: parere favorevole con raccomandazioni

Presentate al Governo alcune proposte

(Regioni.it 3277 - 27/11/2017) Con una serie di raccomandazioni la Conferenza delle Regioni del 23 novembre ha espresso parere favorevole a maggioranza (parere negativo salvo l'accoglimento di proposte di modifica del provvedimento da parte delle regioni Basilicata e Umbria) in merito al decreto di riparto di una quota del Fondo nazionale trasporti, consegnando lo stesso giorno un documento al Governo in sede di Conferenza Unificata.
Di seguito il documento della Conferenza delle Regioni pubblicato nella sezione "Conferenze" del sito www.Regioni.it:
Parere sul decreto per la ripartizione delle risorse del fondo nazionale per il concorso finanziario dello Stato agli oneri del trasporto pubblico locale. Anno 2017
Parere, ai sensi dell’articolo 16-bis, comma 5, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito dalla legge 7 agosto 2012, n. 135
La Conferenza esprime parere favorevole a maggioranza (avviso contrario delle Regioni Basilicata e Umbria) sull’ultima stesura dello schema di Decreto con la raccomandazione che le decurtazioni sospese siano applicate in sede di saldo dello stanziamento 2018 e che comunque non sia mai superato il limite massimo di decurtazione annuale previsto dalla normativa vigente.
La Conferenza chiede inoltre al Governo di attivare entro dicembre un tavolo tecnico che affronti in modo sistemico e complessivo il tema del riparto del Fondo Nazionale Trasporti con l’obiettivo di pervenire:
- a una modifica dei provvedimenti attuativi dell’art. 16-bis del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito dalla legge 7 agosto 2012, n.135 nella direzione di una mitigazione delle modalità di applicazione delle decurtazioni prevedendo, tra le altre, che le stesse siano effettuate non in un singolo anno, ma almeno in un biennio, con una decurtazione, il primo anno, non superiore al venti percento; ciò anche alla luce di quanto previsto dal medesimo art. 16-bis che introduce un principio di pluriennalità in quanto al comma 6 prescrive che “le risorse ripartite sono oggetto di integrazione, saldo o compensazione con gli anni successivi a seguito delle risultanze delle verifiche di cui al comma 3, lettera e) …”;
- a un approfondimento condiviso delle modalità attuative dell’Art. 27 del DL 24 aprile 2017, n. 50, convertito con Legge 21 giugno 2017, n. 96.
La Conferenza, infine, invita il Governo a porre in essere ogni utile iniziativa che consenta l’erogazione alle Regioni delle risorse di cui trattasi entro la fine del corrente anno.
La Regione Umbria in particolare esprime parere negativo salvo l’accoglimento della seguente proposta di modifica: all’Art. 4 dello schema di decreto inserire le parole “Non si applica la decurtazione in sede di riparto dello stanziamento del fondo per l’esercizio 2017 alla Regione Umbria”, ciò in ragione del fatto che anche nell’anno 2015 la Regione è stata interessata da eventi calamitosi con dichiarazione dello Stato di Emergenza determinato dalla proroga di un evento calamitoso manifestatosi nell’anno 2014.
La Regione Basilicata esprime parere negativo salvo l’accoglimento della proposta di non applicare la sanzione avendo la Regione subito un evento calamitoso alla fine del 2013 prorogato fino al 2015, anno di interesse per la valutazione delle penalità.
Precedentemente, il 16 novembre, la trattazione dell'argomento fu rinviata in sede di Conferenza Unificata.  Nel documento consegnato in quell'occasione dalla Conferenza delle Regioni il parere favorevole era condizionato dalla richiesta di accoglimento di alcune proposte di modifica . Per completezza di informazione si riporta di seguito il documento lasciato agli atti della Conferenza Unificata in quella occasione.
Parere su decreto del ministro delle infrastrutture e trasportiper la ripartizione delle risorse del fondo nazionale per il concorso finanziario dello stato agli oneri del trasporto pubblico locale. anno 2017
Parere, ai sensi dell’articolo 16-bis, comma 5, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito dalla legge 7 agosto 2012, n. 135
Punto 8) O.d.g. Conferenza Unificata
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome condiziona l’espressione del parere favorevole sullo schema di decreto in oggetto, all’accoglimento della seguente proposta di modifica
a. applicare la decurtazione per le Regioni Basilicata, Lazio e Umbria all’erogazione dell’anticipazione dell’80% del Fondo relativo all’annualità 2019.
La Conferenza segnala inoltre la richiesta formulata dalla Regione Lazio che il proprio taglio non sia applicato come per le Regioni Abruzzo, Calabria, Campania, Marche, Molise o, in subordine, che sia possibile rateizzare la decurtazione.





( red / 27.11.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top