Regioni.it

n. 3280 - giovedì 30 novembre 2017

Sommario

+T -T
Job&Orienta 2017: “Orientarsi all’innovazione per costruire futuro”

27° edizione in programma dal 30 novembre al 2 dicembre

(Regioni.it 3280 - 30/11/2017) Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è presente alla 27° edizione di Job&Orienta in programma dal 30 novembre al 2 dicembre, presso la Fiera di Verona. "Orientarsi all'innovazione per costruire futuro" è il tema del salone nazionale dell'orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro. Una tre giorni ricca di convegni, incontri, dibattiti, seminari e laboratori, destinati sia agli addetti ai lavori che ai giovani e alle famiglie.
I temi proposti sono: "Sistema duale", "Il Lavoro che cambia", "L'Europa dei cittadini. Per un futuro di inclusione, crescita ed equità sociale". In tale ottica, sono disponibili informazioni su: digitalizzazione e automazione, alternanza scuola-lavoro, formazione, strumenti di inserimento nel mercato del lavoro, dichiarazione immediata disponibilità al lavoro (DID), autoimpiego, assegno di ricollocazione e incentivi per l'occupazione dei giovani e per il SUD, i nuovi voucher.
Il Ministero e gli Enti che condividono lo stand istituzionale saranno anche impegnati in convegni e workshop sui temi della formazione, dell'istruzione, dell'apprendistato e del lavoro.
Il convegno "…In cammino verso il Servizio Civile Universale", di giovedì 30 novembre, vede tra i relatori il Sottosegretario del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Luigi Bobba.
Seguirà, venerdì 1 dicembre il convegno "Esami di Maturità per Il Sistema Duale - dalla sperimentazione alla stabilizzazione" che propone un confronto tra gli attori della sperimentazione del sistema duale (alternanza scuola/lavoro), Regioni, imprese e Centri di Formazione Professionali. Nell'ambito dell'evento si svolgerà l'appuntamento annuale dedicato alle Olimpiadi dei Mestieri che premierà le eccellenze del sistema dell'istruzione e formazione professionale con particolare riguardo ai settori industriale, agroalimentare e servizi.
Sabato 2 dicembre il convegno "Start your future! Storie di giovani imprenditori 4.0 che hanno successo". Un appuntamento in cui tre giovani startupper - Marco Saporiti, Giorgio Poeta, Stefano Fancelli - racconteranno come hanno realizzato i loro progetti innovativi. Innovazione e passione: questi gli ingredienti vincenti alla base del loro successo.
L'assessore regionale ad Istruzione, formazione e lavoro, Cristina Grieco, è a Verona per partecipare alla manifestazione. In qualità di coordinatrice della Commissione Lavoro della Conferenza delle Regioni, e dove ha inaugurato l'evento insieme al ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Giuliano Poletti, dopodiché presiederà stessa commissione Formazione e lavoro della Conferenzadelle Regioni. Il 1° dicembre, la Grieco parteciperà invece alla prima convention "Formazione e lavoro delle Camere di commercio" e porterà i saluti al convegno "Esami di maturità per il sistema duale dalla sperimentazione alla stabilizzazione" e al convegno "La nuova formazione, innovare le professionalità dei docenti". L'evento centrale della giornata di venerdì, tuttavia, sarà il meeting "Its-Academy, l'innovazione nell'alta formazione professionale".A Job & Orienta, giunta quest'anno all'edizione numero 27, saranno inoltre presenti anche due fondazioni Its toscane: il Mita (Made in Italy Tuscany) e l'Isyl (Italian super yacht life) che avranno in questo modo l'occasione di far conoscere le proprie attività. L'Isyl, in particolare, presenterà il corso "Comandanti di navi" ed interverranno anche alcuni ragazzi che attualmente stanno frequentando il corso. Tutto questo nell'ambito delle testimonianze di giovani ed imprese che alla Fiera di Verona, nella "due giorni" dedicata ed orientamento ed innovazione, racconteranno le molte storie di successo maturate grazie all'esperienza Its nelle varie zone d'Italia.
A dare il benvenuto ufficiale a studenti, docenti e operatori del settore intervenuti alla manifestazione, Maurizio Danese, presidente di Veronafiere: "Con JOB&Orienta, 27 edizioni fa, abbiamo posato i primi mattoni del ponte tra scuola e mondo del lavoro, tra chi istruisce e chi produce, con l'obiettivo di avvicinare questi due mondi e di facilitarne il dialogo. Dopo quasi dieci anni di pesantissima crisi economica - ha aggiunto Danese - è sempre più forte l'urgenza di agganciare i segnali della ripresa e recuperare i livelli occupazionali. Formazione e orientamento professionale costituiscono tra gli strumenti più efficaci per affrontare questo momento di cambiamento Presente alla cerimonia inaugurale anche Federico Sboarina, sindaco di Verona: "JOB è una grandissima opportunità per la nostra città - ha detto - ed è diventato una tradizione per Verona e per la Fiera. È un appuntamento fondamentale per parlare direttamente ai giovani. Quest'anno in particolare, con il focus sull'innovazione, il Salone dimostra la sua capacità di mettere in contatto i giovani con le nostre imprese, cercando di tenere i nostri ragazzi e le nostre eccellenze sul territorio".
"Noi abbiamo scelto con molta forza il sostegno alla manifattura, questo appare in termini chiari", ha detto il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, partecipando alla giornata inaugurale del 27/o 'Job&Orienta' alla fiera di Verona. "Questo Paese - ha aggiunto - ha tante opportunità, perché ha una grande presenza di strutture culturali, sui servizi, ma la storia del successo economico dell'Italia è nella sua capacità di fare cose belle e buone che sono apprezzate nel mondo. Quindi la centralità della
manifattura". Centralità, ha osservato, "che si regge su persone in grado di fare bene quelle cose. Pertanto abbiamo bisogno di competenze tecniche, di competenze scientifiche; abbiamo bisogno di periti, di tecnici, di ingegneri". "Quindi - ha proseguito -
è necessario che le famiglie, i giovani comprendano questa opportunità e la scelgano. Poi noi dobbiamo dar loro una buona formazione, dobbiamo avere buoni istituti, ma insieme a questo dobbiamo anche far crescere una cultura e un'attenzione che oggi ci fa dire che la manifattura è una grande opportunità". Per Poletti servono inoltre competenze "sul versante della digitalizzazione, di tutte quelle dinamiche dell'innovazione che stiamo sostenendo con i finanziamenti alle imprese che innovano. Ma se finanziamo le imprese che innovano abbiamo bisogno anche di competenze adeguate a gestire questi dati di innovazione. L'orientamento - ha infine spiegato Poletti - è un elemento assolutamente essenziale e avere un'occasione come Job&Orienta, dove si possono vedere concretamente in campo le diverse esperienze che in tanti luoghi, come le aziende, le scuole, le istituzioni si mettono in campo, è sicuramente una grande opportunità. Vale proprio la pena conoscere quello che accade e poi dare concretamente il segno dell'importanza dell'orientamento e del dialogo tra la scuola e il lavoro che è, credo, la chiave per il nostro futuro" ha aggiunto il ministro.
"Oggi la prima priorità sul piano dell'occupazione è quella di combattere la disoccupazione giovanile", ha detto il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti. "Noi - ha ricordato il ministro - abbiamo fatto la scelta della decontribuzione, ossia la riduzione al 50% degli oneri previdenziali per i giovani fino a 35 anni. Questi incentivi valgono tre anni, ma è una norma permanente, per cui tutti i giovani che arriveranno a quella condizione, anche tra cinque, sei o otto anni, avranno sempre e comunque questa possibilità, questo sostegno". "Poi naturalmente a questo aiuto - ha ricordato - si aggiunge un sostegno specifico per il Sud, dove la contribuzione per il 2018 è al 100%. Lo facciamo nel tentativo di contrastare il dato della disoccupazione giovanile, il dato più preoccupante che abbiano e sul quale finora abbiamo fatto cose importanti. La priorità e la scelta in legge di bilancio è di destinare uno stock di risorse significative a questo obiettivo".
"Job&Orienta è senz'altro la capitale nazionale dell'orientamento – ha esordito Elena Donazzan, assessore all'Istruzione, Formazione, Lavoro e Pari opportunità della Regione del Veneto -: un salone che di anno in anno vede aumentare la presenza delle istituzioni, delle imprese, delle università e delle scuole che a Verona portano le loro eccellenze. Il salone è un'importante momento di bilancio di quanto fatto e un'occasione per lanciare le sfide del futuro".
"Stiamo lavorando per potenziare la collaborazione istituzionale a tutti i livelli e l'integrazione fra politiche- ha evidenziato Cristina Grieco, coordinatrice della Commissione Istruzione, Lavoro, Innovazione e Ricerca della Conferenza delle Regioni - Partecipare a questi eventi ci permette di ritrovarci, approfondire temi importantissimi anche in sedi diverse da quelle istituzionali. Il tema di quest'anno ''orientarsi all'innovazione'' è un tema cruciale: i ragazzi devono acquisire una mentalità capace di cogliere le opportunità del cambiamento e di non viverlo come una minaccia. Però dobbiamo orientarci anche noi come decisori politici perché siamo di fronte a grandi sfide che investiranno in misura importante il mondo del lavoro e della formazione "Nel raccordo tra scuola e lavoro la dimensione regionale è quella ottimale: ogni Regione declina poi con modelli e governance diversi le proprie politiche locali, collegandole con le esigenze e i fabbisogni reali . Nessuno però può lavorare da solo - ha concluso la Grieco - abbiamo bisogno di avere una perequazione tra i territori e omogeneità a livello nazionale", ha detto. Già da questa prima giornata numerosissime al salone le presenze di operatori e studenti. Per questi ultimi l'Ufficio scolastico regionale ha predisposto uno strumento di orientamento per favorire una visita efficace a JOB&Orienta. Così spiega il direttore generale Daniela Beltrame: "quest'anno abbiamo deciso di accompagnare i ragazzi a JOB&Orienta con uno strumento utile: un questionario per aiutarli a focalizzare quali siano i loro interessi e i loro bisogni, da cui è nato poi un monitoraggio. E proprio da questa guida nascerà dunque un dialogo in classe per fare in modo che i ragazzi parlino con i professori del proprio orientamento scolastico". Alla seconda giornata, venerdì 1 dicembre, interverranno i sottosegretari Luigi Bobba (Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali); Maurizio Del Conte, presidente di Anpal-Agenzia nazionale per le Politiche attive del lavoro; Stefano Sacchi, presidente di Inapp-Istituto nazionale per l'Analisi delle Politiche pubbliche, Giovanni Brugnoli, vicepresidente Confindustria….Tra i grandi eventi: alla mattina ''Gli esami di maturità per il sistema duale. Dalla sperimentazione alla stabilizzazione'' (nel cui ambito si svolgerà l'evento ''Le olimpiadi dei mestieri''); al pomeriggio ''ITS-Academy: l'innovazione nell'alta formazione professionale''; ''La nuova formazione: innovare la professionalità dei docenti''.
L'assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Valentina Aprea, a margine delle premiazioni di "Generazione Web" e "Innovazione della didattica digitale" che si sono svolte allo stand di Regione Lombardia, ha evidenziato come siano state premiate le reti di scuole che hanno presentato progetti per la formazione dei docenti 4.0 e quindi per l'utilizzo di tecnologie digitali nell' insegnamento e apprendimento per il coding, il tinkering, l'accessibilita' per la disabilita' e la realta' virtuale aumentata"."Contiamo di formare piu' di 7000 docenti solo in quest' edizione 2017 - spiega Aprea-; dall' inizio della legislatura sono oltre ventimila i docenti formati nelle tecnologie didattiche digitali per l' apprendimento e si tratta di scuole che hanno gia' adottato, fin dalla scuola dell'infanzia, le tecnologie digitali, passando cosi' dalla didattica tradizionale alla didattica digitale, con l'uso di strumenti che vanno dal tablet, all'iPad, agli oculos, unitamente alla costruzione di progetti e di percorsi di pensiero computazionale, che e' appunto il coding, e che dovrebbe aiutarli a vivere e a lavorare nella societa' 5.0 quando la rivoluzione 4.0 avra' impatto nella vita di tutti i giorni". "Poi - prosegue la titolare lombarda all'Istruzione, Formazione e Lavoro - abbiamo premiato anche le dieci reti di scuole che hanno presentato i progetti territoriali per la prevenzione e il contrasto al bullismo e cyberbullismo. In Regione Lombardia - ricorda Aprea - oltre alle tante azioni messe in campo, abbiamo anche recentemente approvato una legge di contrasto al bullismo e finanziato la formazione dei docenti". "Abbiamo poi assistito ad una sfilata di instant fashion - prosegue l'assessore - con abiti disegnati dagli allievi dall'ITS Machina Lonati di Brescia,che ha anche realizzato un video con la presentazione virtuale dei capi che venivano presentati nel corso dell'evento". "Anche quest'anno - conclude Aprea - lo stand di Regione Lombardia e' animato con laboratori che vedono gli studenti e le studentesse impegnati nelle attivita' di innovazione e produzione rispetto ai percorsi prescelti".
“Anche quest’anno – afferma l’assessore con delega all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo – abbiamo voluto cogliere le opportunità di confronto, incontro e approfondimento, alla presenza di autorevoli esponenti del sistema della formazione, dell’istruzione e dell’imprenditoria pugliese al “Job & Orienta” di Verona. Sono davvero tanti gli investimenti in innovazione realizzati dal sistema della formazione e dell’istruzione made in Puglia e la Regione Puglia sarà protagonista anche dell’edizione 2017 del grande salone nazionale sull’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro. A Verona, la Puglia discute con le altre Regioni d’Italia, con gli stakeholders e con i visitatori attraverso il “Talk Puglia”, uno spazio fisico e al tempo stesso virtuale finalizzato a spiegare e condividere le pratiche della didattica e della formazione attraverso l’innovazione. Spazio destinato, quindi, anche alle imprese che racconteranno come le nuove tecnologie hanno modificato i profili richiesti nel mercato del lavoro e quali sono le opportunità che ne derivano. Istituzioni scolastiche ed enti di formazione daranno prova delle innovazioni apportare alla pratica didattica. Lo stand pugliese sarà animato dagli attori del sistema dell’education e dalla presentazione dell’azione pilota “StartNet”, che vede la Regione Puglia capofila di una rete, in collaborazione con il Goethe Institut e la Fondazione Mercator, impegnata in un progetto partecipato, che coinvolge istituzioni, associazioni di categoria, rappresentanze sindacali e associazioni per il contrasto al fenomeno della disoccupazione giovanile, attraverso percorsi di transizione scuola/lavoro. Tante, inoltre, le iniziative di cui saranno protagonisti gli studenti. L’assessorato all’Istruzione e alla Formazione, in collaborazione con Arti, infatti, hanno lanciato nelle scorse settimane 3 call: RapLab, un laboratorio sulle tecniche di scrittura e pratica del rap, l’exhibit dei migliori manufatti tecnologici e, infine, un laboratorio di video storytelling. “Le attività laboratoriali e interattive in mostra dal prossimo 30 novembre e fino al 2 dicembre a Veronafiere – afferma l’assessore - danno prova della capacità di scuole, enti di formazione e imprese di valorizzare il brand Puglia, creando connessioni tra l’identità del territorio, con il suo straordinario patrimonio culturale, paesaggistico, storico ed enogastronomico e le opportunità della rivoluzione digitale. L’offerta formativa pugliese viene riconosciuta come strumento indispensabile per dare forza al territorio e alla sua riconoscibilità. Vogliamo offrire ai nostri studenti – conclude Sebastiano Leo - opportunità per mettersi in gioco, sperimentarsi e mettere a valore le proprie competenze, in particolar modo quelle digitali.” 

Informazioni sull'evento
[Puglia] La Puglia che parla in digitale al Job e Orienta di Verona

[Lombardia] JOB & ORIENTA, APREA: IN 5 ANNI FORMATI OLTRE 20MILA DOCENTI NELLE TECNOLOGIE DIDATTICHE DIGITALI


( red / 30.11.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.078s