Regioni.it

n. 3282 - martedì 5 dicembre 2017

Sommario

+T -T
Ospedali: Zaia sul "bollino rosa" dell'Osservatorio Nazionale Salute Donna

Sono 306 le strutture ospedaliere premiate: Lombardia e Veneto prime

(Regioni.it 3282 - 05/12/2017) Lombardia e Veneto sono prime nella capacità di gestire gli ospedali con attenzione verso le donne. Si tratta degli ospedali insigniti del "bollino rosa" che l'Osservatorio Nazionale Salute Donna – Onda individua come strutture sanitarie particolarmente attente alla salute della donna nel bando effettuato per il biennio 2018-2019. La cerimonia di premiazione degli ospedali si è svolta nella sede del Ministero della Salute.
Quindi sono stati assegnati i Bollini Rosa per il biennio 2018-2019, il riconoscimento che Onda, l'Osservatorio nazionale sulla salute della donna, da sempre impegnata sul fronte della promozione della medicina di genere, attribuisce dal 2007 agli ospedali attenti alla salute femminile e che si distinguono per l'offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie delle donne.
Il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, sottolinea così i 35 bollini rosa ottenuti dalla sua regione, anche con una menzione speciale, assegnata all'Ospedale Borgo Roma dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona per la sezione "Cardiologia al Femminile". Gli ospedali veneti premiati si trovano in tutte le province della regione.
“Onda è un Osservatorio che non fa sconti - afferma Zaia - e se una buona metà dei nostri ospedali ha ottenuto il riconoscimento, e 35 su 306 premiati significa più del 10% di tutta Italia, significa davvero che si è fatto, e si continuerà a fare, un gran lavoro, caratterizzato da attenzione umana ai problemi di salute della donna e da capacità scientifiche e professionali messe al suo servizio”.
“Dedico questo riconoscimento a tutte le donne venete e agli operatori e operatrici sanitarie che si occupano di loro - aggiunge Zaia - e mi piace pensare che sia arrivato in maniera così diffusa grazie ai molti investimenti fatti negli ultimi anni su questo fronte, a cominciare dalla creazione delle Breast Unit che prendono in carico la donna colpita da tumore al seno dal momento della diagnosi a quello dell'auspicata guarigione, alla creazione della Rete Oncologica Veneta, e non a caso l'Istituto Oncologico Veneto è tra le strutture che hanno ottenuto tre bollini, e alle capacità cliniche e umane dei sanitari, che su ogni caso profondono scienza ai massimi livelli, ma anche cuore e passione”.
Anche il presidente della regione Umbria, Catiuscia Marini, si dice soddisfatta che “la premiazione, con l'assegnazione del 'bollino rosa', alla quasi totalità dei presìdi ospedalieri umbri, è davvero motivo di orgoglio e soddisfazione, e rappresenta il riconoscimento del positivo lavoro svolto in questi anni in Umbria verso una maggiore attenzione ai bisogni delle pazienti donne ed al loro benessere complessivo. Un apprezzamento sincero va, dunque, agli amministratori ed al personale medico ed infermieristico di tutti gli ospedali premiati”.
“Da tempo - prosegue Marini - il nostro servizio sanitario si è posto l'obiettivo di realizzare azioni per rendere l'ospedale un luogo 'vicino alle donne', sia attraverso specifici servizi dedicati, sia nel suo modello organizzativo, cercando di realizzare un modello ospedaliero ed una medicina che fossero consapevoli della complessità che richiede la medicina di genere”.
Sono 306 le strutture ospedaliere premiate: 71 hanno ottenuto il massimo riconoscimento (tre bollini), 183 due bollini e 52 un bollino. Inoltre 13 ospedali hanno ricevuto una menzione speciale per la presenza al proprio interno di un percorso diagnostico-terapeutico dedicato alle donne nell'ambito della cardiologia.
Diverse le novità di questa edizione del Bando: sono state introdotte due nuove specialità, la geriatria e la pediatria, è stata valutata anche la presenza di percorsi ""ospedale-territorio"" soprattutto nelle aree specialistiche che riguardano patologie croniche come cardiologia e diabetologia e, nell'ambito dell'accoglienza in ospedale, da quest'anno è stato dato rilievo anche alla presenza del servizio di Pet-Therapy rivolto ai pazienti ricoverati.Sul sito www.bollinirosa.it dall'8 gennaio 2018 è possibile consultare le schede degli ospedali premiati, suddivise per regione, con l'elenco dei servizi valutati.
Come per le precedenti edizioni, anche per il prossimo biennio, grazie a un accordo con Federfarma, le 17mila farmacie distribuite su tutto il territorio nazionale forniranno alla clientela femminile indicazioni per trovare l'ospedale a "misura di donna" più vicino.




( gs / 05.12.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.062s