Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3310 - venerdì 26 gennaio 2018

Sommario
- Conferenza delle Regioni straordinaria il 31 gennaio
- Grieco su centri per l'impiego: lavoratori assunti dalle regioni
- Sanità: Lorenzin, evitare commissariamenti Regioni
- Sportelli giudiziari di prossimità in Toscana, Liguria e Piemonte
- Revisione reti cliniche: via libera ad accordo Stato-Regioni
- Nuovo contratto per forze armate e polizia

+T -T
Nuovo contratto per forze armate e polizia

Madia e Minniti: ora anche gli altri contratti che mancano

(Regioni.it 3310 - 26/01/2018) Per la Pubblica Amministrazione c’è l’accordo per il rinnovo del contratto che interessa quasi mezzo milione di dipendenti delle forze armate e della sicurezza: aumenti di 125 euro circa al mese per le forze armate e 132 per la polizia. Con gli arretrati che arriveranno di circa 556 euro per la polizia e 517 per le forze armate. Quindi dopo nove anni di blocco dei contratti, è stato siglato al Ministero della Funzione pubblica l'accordo negoziale riguardante le Forze armate, di sicurezza e di polizia.
“450 mila lavoratrici e lavoratori del comparto sicurezza e difesa della Pubblica Amministrazione - spiega il ministro della Funzione Pubblica Marianna Madia - da oggi hanno un nuovo contratto. Uomini e donne che ogni giorno assicurano controllo, tutela e sicurezza di tutti noi e dei nostri territori”.
Oltre ai ministri competenti hanno siglato l'accordo negoziale le seguenti sigle sindacali: per la Polizia SIULP – SAP - SIAP - UGL POLIZIA DI STATO - SILP CGIL - SILP CGIL – CONSAP ADP ANIP ITALIA SICURA - COISP - FEDERAZIONE UIL POLIZIA; per la Polizia penitenziaria SAPPE - OSAPP - UIL PA POLIZIA PENITENZIARIA - SINAPPE, FNS CISL, USPP, FSA CNPP, CGIL FP PP; per i CO.CE.R: Esercito in tutta la sua interezza, Carabinieri, Guardia di Finanza.
Dopo quelli per il comparto sicurezza e difesa "stiamo andando avanti – afferma sempre Madia - con gli altri 3 contratti che mancano. Ci sono le condizioni per rinnovare il contratto a tutti i dipendenti pubblici, che sono tre milioni e trecentomila”.
E’ stato affrontato anche il tema dell'organico, spiega il ministro degli Interni, Marco Minniti: “Ci sarà il recupero del 100 per 100 del turnover e un piano quinquennale che prevede la copertura del 50% del vuoto di organico". “Era da moltissimo tempo – prosegue Minniti – che non si vedeva un disegno compiuto in riferimento alle forze armate e di polizia, starei per dire che è la prima volta. Noi siamo particolarmente soddisfatti”. Minniti ha poi riferito che “anche il lavoro per il contratto dei vigili del fuoco è in dirittura d'arrivo, pur non appartenendo al comparto sicurezza sono stati considerati come facenti parte per il lavoro eccezionale che hanno svolto in tutte le emergenze che hanno dovuto affrontare, l'ultima a Pioltello ieri in un operazione di soccorso particolarmente delicata e difficile”.



( gs / 26.01.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top