Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3321 - lunedì 12 febbraio 2018

Sommario
- Nel nord gran parte del popolo delle nuove partite Iva
- Turismo: le Regioni alla Bit 2018
- Autonomia: Zaia e Maroni preparano controproposta al Governo
- Autonomia: Emilia-Romagna pronta a firmare intesa
- Consumi turistici in Italia nel 2016 pari a 93,9 miliardi di euro
- Strade: 1,6 miliardi per la manutenzione

+T -T
Turismo: le Regioni alla Bit 2018

Dall'11 al 13 febbraio la Borsa Internazionale del Turismo

(Regioni.it 3321 - 12/02/2018) A Milano si è aperta l’11 febbraio la Bit 2018, la Borsa Internazionale del Turismo, e tutte le regioni partecipano presentando la loro offerta nei padiglioni della Fiera.
La manifestazione resterà aperta, ma solo per gli operatori, fino a martedì 13 febbraio.
Sono oltre 1.300 gli espositori presenti, dei quali 240 internazionali da 72 Paesi (+34% rispetto al 2017) alla Borsa Internazionale del Turismo a Fieramilanocity. Tra le regioni italiane si segnala il rientro di Lazio, Liguria e Umbria. Più di 1.500 gli hosted buyer, provenienti da 79 Paesi con delegazioni particolarmente numerose da Brasile, Emirati Arabi, Germania, India, Russia e Usa.
Nella Bit c’è anche una suddivisione per aree tematiche. Come Love Weddiing, segmento Viaggi Nozze e Destination Wedding; il turismo religioso, ec..
Nello stand organizzato da Pugliapromozione è prevista la partecipazione di molti comuni pugliesi. "La Puglia si presenta alla Bit come un territorio ideale per quei viaggiatori nel mondo che desiderano visitare luoghi meno conosciuti dove vivere un'esperienza autentica – afferma l'Assessore all'Industria turistica e Culturale della Regione Puglia Loredana Capone - Puntiamo all'allungamento della stagione turistica 365 giorni l'anno, grazie anche al clima mite, all'aumento dei collegamenti aerei nazionali e internazionali e alla offerta di nuovi prodotti turistici. Alla Bit gli operatori pugliesi quest'anno presentano le loro strutture ma anche nuovi prodotti turistici, alcuni messi a punto con i Comuni, come percorsi enogastronomici che valorizzano le produzioni tipiche pugliesi a km zero, itinerari storico-culturali che esaltano le ricchezze del territorio e consentono anche di visitare mostre d'arte, percorsi di trekking, itinerari ciclabili e ippovie. La Puglia offre esperienze a tutto campo in tutte le stagioni dell'anno”.
L’Emilia-Romagna si presenta con un grande stand e postazioni speciali per la Romagna, Bologna metropolitana, Emilia e Fico Eataly World. Saranno una cinquantina gli operatori turistici regionali allo stand per presentare l'offerta a partire dai prodotti della Food, Motor e Wellness Valley. Ma anche i pacchetti-vacanza per le citta' d'arte, le proposte balneari, quelle sportive, le mostre d'arte, i festival musicali internazionali e gli eventi in programma lungo la costa adriatica emiliano-romagnola. E nell'anno nazionale del cibo italiano, l'Emilia-Romagna vuol far conoscere al mercato le proposte della 'Food Valley d'Italia'.
Anche la Toscana presenta i suoi migliori operatori e un ricco palinsesto di iniziative che sveleranno alla stampa di settore e al pubblico della Bit le sue principali novità per la stagione turistica 2018.
Un viaggio che inizia da Visittuscany.com, il nuovo sito di destinazione della Toscana: un portale ricco di proposte di viaggio, spunti e approfondimenti tematici, 310 località per quasi 1.700 attrazioni, eventi e itinerari per un totale di 9.300 contenuti dedicati alla grande ricchezza culturale e ambientale della Toscana, integrati con le esperienze e le emozioni condivise sui social media dai turisti di tutto il mondo.
Per le Marche il testimonial Giancarlo Giannini presterà la sua voce per raccontare le bellezze della regione. L’assessore regionale al Turismo-Cultura, Moreno Pieroni, ha sottolineato che la nuova campagna di comunicazione rappresenterà la sintesi del Viaggio nella Bellezza che le Marche propongono al turista, il racconto di una regione dai mille volti che vuole diventare protagonista  di una tendenza turistica attraverso un protagonista come Giancarlo Giannini,  per guardare “ oltre la siepe” di leopardiana memoria e scoprire l’infinita bellezza e la straordinaria accoglienza della popolazione più longeva d’Italia.
La Basilicata realizza uno stand espositivo in cui sono ospitati operatori e istituzioni del settore. Promossi innanzitutto i quattro Parchi lucani, presenti a promuovere il prodotto natura e outdoor in particolare dell'Appennino Lucano, del Pollino, della Murgia Materana e delle Dolomiti Lucane - Gallipoli Cognato. Ai Parchi si aggiungono i due Gal Cittadella del Sapere e Start 2020 e l'Enoteca Regionale, a cui sarà dedicato spazio per la presentazione delle proprie attività e progetti.
Il Friuli Venezia Giulia è presente con uno stand che ospita 26 tra consorzi turistici, agenzie di incoming e strutture ricettive - di promuoversi e illustrare e vendere i propri prodotti turistici a tour operator e buyer provenienti da ogni parte del mondo.
“La vocazione turistica della Campania - dichiara l'assessore allo Sviluppo e promozione del Turismo Corrado Matera - è riconosciuta a livello internazionale. Ma la vera grande novità è rappresentata dal cambio di rotta in termini di strategia che l'amministrazione guidata da Vincenzo De Luca vuole tracciare per il turismo nella nostra Regione. Integrazione tra i grandi centri, zone costiere e aree interne; integrazione dell'offerta paesaggistica, culturale ed enogastronomica; destagionalizzazione dell'offerta turistica di un territorio variegato che offre attrattive tutto l'anno - spiega l'assessore Matera – Questi gli assi portanti della nuova visione del Turismo in Campania”.
“Anche quest'anno la Regione Calabria – spiega un comunicato della Giunta - sarà protagonista con le sue eccellenze alla BIT di Milano, la Borsa Internazionale del Turismo in cui convergono operatori turistici e viaggiatori da tutto il mondo". Non mancheranno spazi istituzionali dedicati ai parchi nazionali e regionali e all'offerta turistica delle province. La Calabria punterà molto sulla sua grande tradizione enogastronomica, anche in linea con la proclamazione del 2018 come Anno italiano del cibo, in cui tanti sono gli eventi e le manifestazioni legati alla cultura gastronomica italiana. Il presidente Mario Oliverio, dichiara: "Quando abbiamo iniziato nel dicembre del 2014 il nostro percorso alla guida della Regione abbiamo trovato un trend negativo del flusso turistico verso la Calabria. Allora abbiamo intrapreso un rapporto sinergico col Ministro Franceschini e con la Sottosegretaria Dorina Bianchi per cogliere le opportunità offerte dalla politica nazionale. E, così, abbiamo concepito una strategia complessiva”.
La Sardegna punta sempre su mare, sole e spiagge ma anche ambiente, cultura, enogastronomia e tradizioni. La Sardegna ha come temi portanti gusto, wedding, le professioni turistiche, l'innovazione nel turismo e propone un nutrito calendario di incontri, eventi, convegni e momenti formativi.
Mentre il Molise ha uno stand a cupola ultratecnologico, con poltrone per godersi le immagini tridimensionali dei paesaggi del Molise e la possibilità di acquistare i pacchetti viaggio durante le 4 stagioni è intervenuto il presidente nello Musumeci: “Il brand Sicilia è unico nel suo genere e ha, quindi, una grande capacità attrattiva in tutto il mondo. Ecco perché abbiamo voluto, con forza, che la Regione fosse presente qui a Milano, così come lo sarà, prossimamente, nelle più importanti fiere di settore. Il mio governo considera fondamentale i segmenti della cultura e del turismo per rimettere in moto un'economia stagnante, che ha causato, in questi anni, la chiusura di migliaia di aziende e la perdita di moltissimi posti di lavoro”.
Il Veneto si presenta con un marchio di promozione territoriale rinnovato: 'Veneto - The Land of Venice', che va a sostituire quello precedente 'Tra la terra e il cielo'.
“Il Veneto non è solo Venezia però Venezia è un buon biglietto da visita – sottolinea il presidente Luca Zaia -. Così vogliamo aprirci ad un mercato sempre più internazionale".



( gs / 12.02.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top