Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3328 - mercoledì 21 febbraio 2018

Sommario
- Bonaccini convoca la Conferenza delle Regioni per il 22 febbraio
- Funzioni locali: siglato il contratto del comparto
- Al via il VI ciclo di formazione in materia europea del Cinsedo
- Tasse automobilistiche: via libera al nuovo centro di interoperabilità
- Giochi Olimpici in Corea: commenti dalle Regioni alle medaglie italiane
- Piante officinali: emendamenti a decreto per coltivazione e raccolta

+T -T
Al via il VI ciclo di formazione in materia europea del Cinsedo

Primo appuntamento il 23 febbraio con l’esame del Programma di lavoro annuale della Commissione europea

(Regioni.it 3328 - 21/02/2018) Parte il VI Ciclo della Formazione in materia europea, organizzato e promosso dal Cinsedo (Centro interregionale studi e documentazione). Il Programma del 2018 sarà articolato in Seminari specialistici sulle politiche europee (Roma – Bruxelles), in Laboratori - Legge 234/2012 e Better regulation in pratica (Roma), in eventi di alta formazione, Summer School/Winter School - Le politiche europee sotto la lente d’ingrandimento, dai Trattati ai casi pratici (Roma ) Legge 234 del 2012 – Partecipazione delle Regioni e delle Province autonome alla formazione e attuazione della normativa e delle politiche dell’Unione europea (Roma), in dialoghi interregionali - Peer2Peer learning, Sedi regionali-videoconferenza e, infine, in Stage (Bruxelles). Per iscriversi ai diversi eventi (con eccezione dei laboratori) - riservati solo a Dirigenti funzionari delle Regioni e delle Province autonome - è sufficiente compilare l'apposito form on line. 
Il programma 2018 propone alcune novità rispetto all’ormai consolidata offerta formativa. In particolare ai moduli “Alta formazione”, “Seminari” e “Laboratori”, a cui si aggiungono due nuove iniziative: i “Dialoghi interregionali” e gli “Stage”.
L’obiettivo è completare i moduli dedicati alle politiche e alla legislazione dell’Ue, con nuovi moduli di apprendimento orientati all’acquisizione di strumenti operativi e del loro funzionamento concreto e allo scambio di buone pratiche.
Il Programma 2018 si inserisce in un contesto di partecipazione in costante aumento. Complessivamente, nel 2017, hanno partecipato ai seminari, ai laboratori e al corso di alta formazione, 1.148 tra funzionari e dirigenti delle Regioni e delle Province autonome. Dal 2011 al 2017 sono stati formati oltre 4.000 funzionari regionali che hanno partecipato alle diverse iniziative formative gratuitamente1. Ad ognuno è stato rilasciato un attestato di partecipazione.
I “Seminari” proseguono con l’approccio tematico e la finalità di aggiornamento sulle politiche europee e prevedono la possibilità di partecipare anche a distanza in videoconferenza.
I “Laboratori” sono finalizzati a mettere in pratica il “metodo” e il “merito” appresi nei Corsi di Alta formazione degli scorsi anni e nei singoli Seminari. La partecipazione ai laboratori è su invito e prevede la presenza in aula, salvo sia diversamente specificato.
L’Alta formazione (Summer School/Winter School) è un corso articolato in più giornate destinato ai funzionari delle Regioni e delle Province autonome che si occupano del processo legislativo e delle politiche settoriali, a partire dal livello europeo, fino a quello statale e regionale. E’ richiesta la presenza in aula.
I “Dialoghi interregionali”, nuovo modulo di formazione - Peer-to-peer learning (P2P) - finalizzato allo scambio di best practices tra funzionari regionali su specifiche modalità di applicazione della legge 234 del 2012 o delle leggi regionali di procedura, in relazione a procedure e adempimenti comuni, non ancora diffusi tra tutte le Regioni. La partecipazione è in videoconferenza, salvo diversa richiesta.
Lo “Stage” si svolgerà a Bruxelles come completamento del percorso formativo.
Come negli anni passati, tutte le proposte formative saranno tra loro strettamente collegate, a partire dalla condivisione di principi, strumenti e obiettivi della Better regulation europea e del concetto chiave di “EU Policy cycle”.
Il Programma di formazione intende sempre di più contribuire al rafforzamento della capacità dell’amministrazione regionale italiana di esercitare le proprie funzioni europee e di contribuire, nel contempo, agli obiettivi della Better regulation. Gran parte della legislazione nazionale deriva infatti dall’Unione europea e le Regioni e le Province autonome italiane hanno il diritto e il dovere di partecipare alla formazione e all’attuazione delle norme dell’Ue nelle materie di loro competenza. Si tratta di sviluppare politiche efficienti, efficaci, meno onerose e più condivise con i loro destinatari. Sussidiarietà, proporzionalità, partecipazione e trasparenza sono i principi che guidano lo sviluppo e l’implementazione delle politiche ai diversi livelli di governo.
Anche a seguito della Summer School “Ambiente ed Energia” dello scorso anno, il programma 2018 dedicherà particolare attenzione alla politica ambientale, con una serie di laboratori dedicati.
Il programma di Formazione in materia europea 2018 è coordinato da Andrea Ciaffi (dirigente per i rapporti con l’Unione europea della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e delle attività di ricerca del Cinsedo). Direttore del programma è invece Cecilia Odone (esperta in materia di partecipazione delle Regioni alla formazione e attuazione del diritto UE, già direttore di diversi corsi di formazione per funzionari e dirigenti regionali).
La partecipazione alle iniziative di formazione è gratuita al termine viene rilasciato un attestato di partecipazione. Al termine del VI Ciclo di “Formazione in materia europea – 2018” coloro che avranno partecipato ad almeno il 75% del numero complessivo dei seminari e dei laboratori, potranno richiedere di sostenere il test finale di cui si attesterà il positivo superamento.
Per ciascuna iniziativa, il programma e le modalità di iscrizione si possono scaricare al sito internet www.regioni.it (cliccare “Seminari Cinsedo”) ulteriori informazioni possono essere richieste via e-mail ad europa@regioni.it.
Formazione in materia europea
DIALOGO INTERREGIONALE
Sedi regionali - videoconferenza, 23 febbraio 2018 (ore 10.30 – 13.30)
L’esame del Programma di lavoro annuale della Commissione europea: scambio di best practices
Moderatori: Andrea Ciaffi, dirigente Conferenza delle Regioni e coordinatore del programma di formazione; Cecilia Odone, esperta e direttore del programma di formazione
SEMINARIO
Roma, 9 marzo 2018 (ore 10.30 – 13.30)
La politica di coesione dopo il 2020
Relatore: Nicola De Michelis, Capo Gabinetto di Corina Creţu, Commissaria alla Politica Regionale, Commissione europea
SEMINARIO
Roma, 16 marzo 2018 (ore 10.30 – 13.30)
“Better regulation”: valutare l’impatto delle politiche e della legislazione dell’Ue
Relatori: Maria Prezioso, ESPON Contact Point Italia, Università Tor Vergata, Roma; Antonina Cipollone, Segretariato Generale, Commissione europea; Nadia Marin, Dipartimento Affari giuridici e legislativi, Presidenza del Consiglio dei Ministri; Stefano Marci, Senato della Repubblica
LABORATORIO
Roma, 27 marzo 2018 (ore 10.30 – 13.30 /14.30 – 16.30)
Il FESR post 2020: indicatori di realizzazione e di risultato
Relatori: Violeta Piculescu, DG REGIO, Commissione europea; Andrea Gramillano, Alessandro Valenza, Lorenzo Palego, t33
La partecipazione è su invito.
LABORATORIO
Roma, 20 aprile 2018 (ore 10.00 – 13.00 /14.00 – 16.00)
Ennvironmental Implementation Review – EIR: tavoli tematici e scambio di buone pratiche (1a serie)
Relatore: Jonathan Parker, DG ENV, Commissione europea
La partecipazione è su invito. E’ ammessa la partecipazione in videoconferenza
Il calendario è individuato per fasi successive. L’aggiornamento del programma sarà comunicato tempestivamente alle Regioni e alle Province autonome oltre ad essere disponibile sul sito internet www.regioni.it.
Questi gli altri temi previsti:
Seminari specialistici sulle politiche europee
- Governance economica europea: le Raccomandazioni specifiche per l’Italia per il 2018
- Economia circolare: avanzamento del Piano d’azione della Commissione europea
- Direttive in materia di rifiuti: prospettive di recepimento
- Nuove Direttive Ue in materia di efficienza energetica e prestazione energetica degli edifici: prospettive di recepimento
- Implementazione del Pilastro europeo dei diritti sociali
- Direttiva su equilibrio tra attività professionale e vita familiare: approvazione definitiva e prospettive di recepimento
- Programma di lavoro della Commissione europea per il 2019
- Pacchetto “Europe on the Move” (nuove direttive in materia di Trasporti): approvazione definitiva e prospettiva di recepimento
- Futuro della politica UE su clima ed energia
- Direttive e Regolamento del “Pacchetto sui Servizi” del 2016: approvazione definitiva e prospettive di recepimento
- Comunicare l’Unione europea: seminario per giornalisti
- Anticipare il futuro: seminario metodologico per la programmazione regionale
Laboratori – Legge 234/2012 e Better regulation in pratica
- Valutare l’impatto territoriale di una direttiva Ue: esercitazione pratica
- Ennvironmental Implementation Review – EIR: tavoli tematici e scambio di buone pratiche
- Recepimento di una direttiva Ue: esercitazione pratica
- Recepimento delle direttive: adempimenti delle Regioni verso il Governo (legge 234 del 2012, art. 29, c. 7 lett. f) - 2a ed.
- “Portale dei Delegati” - 4a ed. (*solo se richiesto da una o più Regioni)
Alta Formazione (AF) – Summer School /Winter School
In collaborazione con uno o più partners scientifici
I) Legge 234 del 2012 – Partecipazione delle Regioni e delle Province autonome alla formazione e attuazione della normativa e delle politiche dell’Unione europea
II) Le politiche europee sotto la lente d’ingrandimento, dai Trattati ai casi pratici. Seconda serie (in alternativa tra loro)
- Cultura
- Turismo
- Trasporti, Reti transeuropee Ricerca & Sviluppo
- Mercato interno e Concorrenza
- Coordinamento delle politiche economiche, occupazionali e sociali
- Salute e Consumatori
- Istruzione, formazione professionale, gioventù e sport
- Protezione civile
Dialoghi interregionali
- Le osservazioni al Governo ex articolo 25, c. 3, legge 234 del 2012


( red / 21.02.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top