Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3341 - lunedì 12 marzo 2018

Sommario
- Banca d'Italia: più disuguaglianza nella distribuzione dei redditi
- Vaccini: copertura in Italia è sopra il 95%
- Obiettivi di finanza pubblica delle Regioni nelle sentenze della Consulta
- Sisma e volontariato: via libera ad applicazione DL 189/2016
- Borse di studio 2017: il parere sul riparto del fondo integrativo
- Infrastrutture irrigue e ricerca in agricoltura: stanziati 120,4 mln di euro

Documento della Conferenza delle Regioni dell'8 marzo

+T -T
Borse di studio 2017: il parere sul riparto del fondo integrativo

(Regioni.it 3341 - 12/03/2018) Il riparto del “fondo integrativo per la concessione delle borse di studio anno 2017" ha ottenuto un parere favorevole delle Regioni nel corso della Conferenza Stato-Regioni che si è tenuta l'8 marzo.
Un via libera concesso però a maggioranza, con il parere negativo della Regione Piemonte, e con la raccomandazione al Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca di mantenere aperto il confronto nel Tavolo tecnico, con l'obiettivo di adottare per il riparto 2018 e 2019 alcune modifiche. I cambiamenti richiesti per il futuro dalla Conferenza delle Regioni sono contenute in un documento consegnato al Governo e pubblicato sul portale www.regioni.it (Sezione "Conferenze").
Posizione sullo schema di decreto del ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, di concerto con il ministro dell’economia e delle finanze, di riparto del “fondo integrativo per la concessione delle borse di studio anno 2017” e sulla unita tabella di riparto.
 
Parere, ai sensi dell’articolo 4, comma 2, del decreto interministeriale n. 798 dell’11 ottobre 2017
Punto 13) O.d.g. Conferenza Stato-Regioni
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, vista la tabella di riparto proposta dal MIUR, da atto che il riparto FIS 2017 è stato calcolato seguendo il dettato dei nuovi criteri stabiliti dal Decreto Interministeriale 798/2017, rilevando tuttavia che la data termine per l’adozione del riparto, prevista per il 30 Settembre, non è stata rispettata e la tabella di riparto è stata prodotta con notevole ritardo, causando, per molte realtà, difficoltà rilevanti.
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome esprime comunque parere favorevole a maggioranzacon il parere negativo della Regione Piemonte - sulla tabella di riparto FIS 2017 -quale risultato attuativo della norma- con la richiesta che siano adottate le modifiche e gli accorgimenti per il riparto FIS 2018 e FIS 2019 di seguito riportati.
1. Prevedere, con opportuno emendamento al DI 798/2017, che la quota di FIS destinata alla componente premiale sia incrementata di base al 15% (oggi il 5%) e che questa possa essere ulteriormente innalzata sino al 30% (oggi il 15%), a seconda dell’incidenza complessiva della spesa per studenti idonei sostenuta dalle regioni che accedono alla quota premiale. Tale innalzamento permetterà comunque di ripartire il fondo prioritariamente in base al fabbisogno in linea con le finalità previste dal dettato normativo.
2. Valutare la fattibilità e le soluzioni tecniche possibili per introdurre un elemento premiante per valorizzare lo sforzo finanziario delle regioni che coprono con borsa di studio la totalità degli idonei. Fra i possibili emendamenti volti a tener conto della copertura degli idonei si propone, inoltre, che nel calcolo delle risorse proprie la componente “altre erogazioni monetarie” prevista al terzo punto dell’articolo 3 del DI 798/2017 sia considerata solo per le regioni che finanziano la totalità degli idonei.
3. Chiedere al MIUR di rivedere i tempi di rilascio dei dati dell’Anagrafe nazionale degli studenti universitari utilizzati per il computo del gettito della Tassa DSU dell’anno precedente necessario per il calcolo delle risorse proprie delle regioni (art. 3 comma 1) in modo da garantire il rispetto dei tempi previsti per la predisposizione della tabella di riparto. Laddove i dati, su parte o tutti gli studenti universitari, non possano rendersi disponibili in tempo utile per garantire il rilascio della tabella di riparto entro il 30 Settembre, data già prevista dal DI 798/201,7 introdurre apposito emendamento che disponga che il gettito della tassa DSU sia calcolato prendendo a riferimento i dati degli studenti dell’anno precedente.
La Regione Piemonte, dissente rispetto al parere espresso sul riparto 2017 e, riconosciuto che il riparto è stato realizzato in aderenza a quanto previsto dal DI 798/2017, conferma la propria contrarietà rispetto alle nuove regole del riparto (nota allegata).


( red / 12.03.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top