Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3344 - giovedì 15 marzo 2018

Sommario
- Nuovo frecciarossa: in treno da Genova a Venezia in meno di 4 ore
- Femminicidio: i dati regione per regione
- Comparto sanità: Garavaglia, nel contratto valorizzato il coordinatore
- Terremoto centro Italia: 48 milioni per le imprese
- Funzioni locali: seminario sul nuovo contratto il 20 marzo
- Presentata la Carta Nazionale del Paesaggio

+T -T
Nuovo frecciarossa: in treno da Genova a Venezia in meno di 4 ore

(Regioni.it 3344 - 15/03/2018) "Due Repubbliche Marinare come Genova e Venezia che hanno fatto la storia sono ora più vicine, siamo arrivati puntuali e il treno è ripartito puntuale, pertanto direi che abbiamo cominciato bene. Di sicuro una mattina come questa  ci fa dire che siamo un grande Paese che sta andando avanti”. Lo ha detto il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti appena arrivato a Milano con il nuovo collegamento Frecciarossa che unisce Genova-Milano e Venezia. Un’ora e 19 minuti quelli impiegati da Genova a Milano, per un totale di 3 ore e 53 minuti fino alla destinazione finale di Venezia. “Per noi è un piccolo, grande evento – ha sottolineato Toti - che porta Genova e la Liguria verso il futuro. In questi anni abbiamo fatto molti passi avanti : ieri eravamo a Lugano a parlare sul sistema della logistica e delle merci su cui con Ferrovie stiamo ragionando. Abbiamo assicurato che non vogliamo interrompere il Terzo Valico che è completamente finanziato e aprirà puntuale, grazie anche al  lavoro della struttura commissariale”. Il Presidente Toti ha ricordato che “Il Terzo Valico “rappresenta un balzo verso il futuro per Genova e per la logistica, visto che i porti liguri sono il primo sistema portuale del sud d’Europa”. Per Toti non solo “il traffico merci è importante, ma anche quello passeggeri, infatti abbiamo recentemente siglato il nuovo contratto di servizio con Trenitalia che prevede il rinnovamento dell’intera flotta.  Sono pertanto molto contento – ha concluso Toti – della presenza istituzionale che c’è qui con il Sindaco Beppe Sala che ci è venuto ad accoglierci e il governatore Attilio Fontana con cui continuerà la collaborazione istituzionale attraverso la cabina di regia sulle infrastrutture, già intrapresa tra Liguria, Lombardia e Piemonte”. Toti ha ringraziato anche Trenitalia e le Ferrovie che “hanno creduto a questo collegamento e che hanno appoggiato la politica in questa scelta, ribadendo così l’importanza del nostro sistema logistico”. Grande soddisfazione è stata espressa dai due ad di Trenitalia e Ferrovie, Orazio Iacono e Renato Mazzoncini per il nuovo treno a mercato per il quale dal 6 marzo sono già stati venduti 2.000 biglietti.
“E’ il primo tassello di un  sistema di traporti che stiamo ricostruendo con Trenitalia in maniera efficace ed efficiente, che segue la firma, poco più di un mese fa,  del nuovo contratto di servizio pubblico che vedrà il innovamento della flotta nei prossimi 5 anni. Partiamo puntuali ed è un pezzettino di storia emozionante che stiamo vivendo”, aveva detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, appena salito a bordo del Frecciarossa  Genova – Milano – Venezia: un collegamento che era stato auspicato dal Presidente di Regione Toti in occasione della presentazione del contratto di servizio con Trenitalia e che ora è una realtà. Al viaggio inaugurale erano presenti, tra gli altri, la vicepresidente di Regine Liguria Sonia Viale, l’assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino, l’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi e l’assessore regionale alla Comunicazione Ilaria Cavo, accanto all’ad di Trenitalia Orazio Iacono.
“Anche dal punto di vista promozionale della Liguria questo treno freccia è un passo avanti – ha aggiunto l’assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino – L’entrata nel circuito italiano delle Frecce contribuirà alla promozione del territorio”.
"Credo che sulla rete Fs debba investire piu' rispetto a quello che e' stato fatto in questi anni, mentre la Lombardia ha investito per l'acquisto di 160 treni. Parleremo, ma e' ovvio che se non si trovera' un accordo chiederemo la gestione diretta del servizio". Il nuovo Presidsente della Lombardia, Attilio Fontana, chiede a Fs di dare una svolta agli investimenti lombardi su infrastrutture e convogli, e lo dice a margine della conferenza stampa di presentazione del Frecciarossa Genova-Milano-Venezia (che si è svolta nella Sala Reale della Stazione centrale di Milano alla presenza del sindaco meneghino Giuseppe Sala, del presidente ligure Giovanni Toti e dell'Ad di Fs Renato Mazzoncini). "Il presidente Toti è partito da Genova dopo che io sono partito da Varese, e ci ho impiegato piu' io", sottolinea poi Attilio Fontana, chiamato nella Sala Reale della Stazione centrale di Milano (dove si e' inaugurato il nuovo Frecciarossa) a fare gli onori di casa, accompagnato dal sindaco meneghino Giuseppe Sala. Presenti oltre al presidente della Liguria Giovanni Toti, l'assessore veneto ai Trasporti Elisa De Berti (ospite con Toti del viaggio inaugurale), che ha portato i saluti del presidente regionale Luca Zaia e ringrazia Fs "per questo ulteriore tassello nelle comunicazioni nell'asse pianura padana", e i vertici di Ferrovie dello Stato italiane, l'Ad Renato Mazzoncini e il Dg Orazio Iacono, che hanno aspettato il convoglio al binario 21 della stazione meneghina. "Capisco l'entusiamo di un genovese ad aver visto per la prima volta un Frecciarossa passare per le sue stazioni", dice Mazzoncini. "È chiaro che c'è un problema di rete per estendere l'alta velocità ma dobbiamo lavorare - aggiunge - ed è importante che prima dell'infrastruttura arrivino i treni in modo che la gente inizi ad apprezzare la qualità del servizio. La novità per ora non è data dalla velocità ma dal comfort: il tempo relativo del viaggio è diverso ed essendo treni a mercato possiamo vendere oltre l'80% dei biglietti a prezzi scontati". E in effetti nei primi sette giorni di servizio sono già stati venduti oltre 1.500 biglietti sulla linea. Milano si conferma dunque come uno snodo per avvicinare un Nord Italia che deve ampliare notevolmente la propria rete infrastrutturale per competere con le altre aree europee e non, permettendo alle periferie (Genova e Venezia) di snellire notevolmente tempi e comodità di trasporto.
"In Veneto attendiamo con grande interesse l'arrivo dell'alta velocità - ribadisce De Berti - perché la sfida è convincere il cittadino a lasciare a casa la macchina per viaggiare in treno in maniera confortevole e arrivare in tempi contenuti alla meta". Gli orari del nuovo Frecciarossa sono programmati dalla stazione di Genova Brignole con partenza alle 6.58 (da Piazza Principe alle 7.05) e arrivo a Milano Rogoredo alle 8.24, a Milano Centrale alle 8.35 e a Venezia Santa Lucia alle 11.10. Il ritorno da Venezia e' invece fissato alle 15.50, con arrivo a Milano Centrale alle 18.25, a Milano Rogoredo alle 8.37, e tappa finale nel capoluogo ligure, con arrivo a Genova Piazza Principe alle 19.55 e a Genova Brignole alle 20.03.







( sm / 15.03.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top