Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3368 - venerdì 20 aprile 2018

Sommario
- Edilizia: documento su programma "20.000 abitazioni in affitto"
- Farmacie: Intesa su sperimentazione nuovi servizi 2018-2020
- Segreteria Conferenza delle Regioni incontra Agenzia Brasiliana Cooperazione
- Conferenza delle Regioni: i documenti approvati il 19 aprile
- Presentato il Rapporto Osservasalute 2017
- Fmi: priorità per Italia l'avvio di un risanamento di bilancio

Documento della Conferenza delle Regioni del 19 aprile

+T -T
Edilizia: documento su programma "20.000 abitazioni in affitto"

(Regioni.it 3368 - 20/04/2018) La Conferenza delle Regioni del 19 aprile ha consegnato al Governo un ordine del giorno, “fuori sacco” nel corso della Conferenza Stato-Regioni, in merito al programma sperimentale di edilizia residenziale denominato “20.000 abitazioni in affitto”, proponendo delle modifiche al decreto pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.162 del 17/07/2002. Le Regioni hanno chiesto un tavolo tecnico di confronto per arrivare all’adozione di un dispositivo che consenta alle Regioni la possibilità di autorizzare la trasformazione della destinazione degli alloggi da locazione permanente in locazione a termine, secondo determinate condizioni.
Si riporta di seguito il testo del documento, pubblicato anche sul portale www.regioni.it, sezione "Conferenze".
Proposta di modifica del decreto 27 dicembre 2001, n. 2523, recante programma sperimentale di edilizia residenziale denominato “20.000 abitazioni in affitto”, pubblicato sulla gu n. 162 del 12-7-2002 . ordine del giorno di impegno per il Governo
PREMESSO che la legge 8 febbraio 2001, n. 21 prevedeva, agli artt. 2 e 3, specifiche misure per l’emergenza abitativa, attraverso la realizzazione di alloggi di edilizia agevolata-convenzionata da parte di imprese, cooperative di abitazione e II.AA.CC:PP., comunque denominati, da destinare alla locazione permanente e a termine a canone convenzionato, ai sensi dell’art. 3, comma 2 della legge 431/98;
PREMESSO che il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 2523/2001 – “20.000 alloggi in affitto”, prevedeva che le Regioni dovessero predisporre Piani Operativi Regionali destinando le risorse loro assegnate in misura non inferiore al 55% per la realizzazione di alloggi da destinare al regime di locazione permanente;
CONSIDERATO che alla luce di tale vincolo le Regioni non possono accogliere le richieste delle cooperative e delle imprese che intendono trasformare il regime di utilizzazione degli alloggi da locazione permanente a locazione a termine;
RILEVATO che tale regime prevedeva la concessione di un contributo destinato a coprire il 50% dei costi convenzionali di realizzazione che, a causa dei rilevanti aumenti, soprattutto nei costi di costruzione, intervenuti dal momento dell’emanazione dei bandi fino al completamento dei lavori, ha coperto meno del 30% dei costi effettivamente sostenuti, costringendo gli operatori a contrarre mutui per importi elevati e, quindi, più onerosi;
PREMESSO che tra i soci di molte cooperative e di affittuari degli alloggi realizzati da imprese si è venuta a determinare una difficile situazione economica e di disagio sociale per gli elevati canoni di locazione e l’incisivo prelievo fiscale (applicazione dell’IMU e dell’IVA al 10% sul canone di locazione);
EVIDENZITO che tali costi potrebbero essere giustificabili, per i numerosi inquilini in locazione permanente, se finalizzati alla possibilità dei locatari di riscattare le abitazioni;
CONSIDERATO che le motivazioni sociali da cui muove l’istanza delle cooperative e delle imprese appaiono fondate e condivisibili, specie in considerazione delle notevoli novità di contesto fra l’epoca dell’approvazione del citato D.M. n. 2523/2001 e le condizioni attuali di mercato dell’edilizia residenziale pubblica;
TENUTO CONTO che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in riscontro ad
una nota della Regione Campania e ad una deliberazione della Regione Veneto che richiedevano la modifica del D.M. n. 2523/2001, a seguito della richiesta di alcuni operatori, ha interessato l’avvocatura Generale dello Stato che ha precisato quanto segue: “non risultano impedimenti di carattere legislativo a che la destinazione di detti alloggi per la locazione avvenga sulla base di rapporti obbligatori temporalmente definiti e cioè che si disponga con decreto ministeriale il passaggio dalla locazione permanente a termine in coerenza con le istanze regionali”, suggerendo di procedere comunque ad un previo confronto con tutte le Regioni sulla tematica prima di assumere qualsiasi iniziativa in merito;
CONSIDERATO che tale tematica è stata discussa nella seduta del 19 aprile 2018 della Conferenza delle Regioni e Province autonome, che all’unanimità ha condiviso la richiesta della Regione Campania e della Regione Veneto
LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME chiedono pertanto al Governo:
di adottare un provvedimento, in deroga alle percentuali fissate dall’art. 2, comma 1 del decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 2523 del 27 dicembre 2001 (20 alloggi in affitto), che consenta alle Regioni la possibilità di autorizzare la trasformazione della destinazione degli alloggi da locazione permanente in locazione a termine a condizione che: 
-
 il termine del vincolo della destinazione degli alloggi alla locazione non sia inferiore a 10 anni;
-
siano, ove occorra, adeguate le convenzioni urbanistiche con i comuni;
. il maggior contributo percepito rispetto a quello spettante sulla base del modificato termine locativo sia restituito secondo le modalità previste dall'art. 18 della legge 179/92;
- le risorse recuperate dalle singole REGIONI siano riprogrammate dalle stesse per la realizzazione di programmi costrutti aventi le medesime caratteristiche e finalità previste dalla legge 21/2001. A tal fine le Regioni e Province autonome danno la propria disponibilità a partecipare a un tavolo tecnico di confronto al fine di pervenire all’adozione del predetto dispositivo.  

Documento Approvato - EDILIZIA RESIDENZIALE: ORDINE DEL GIORNO SUL PROGRAMMA SPERIMENTALE DENOMINATO “20.000 ABITAZIONI IN AFFITTO”


( gs / 20.04.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top