Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3374 - mercoledì 9 maggio 2018

Sommario
- Bonaccini convoca la Conferenza delle Regioni il 10 maggio
- Riders: Zingaretti su diritti per questa nuova figura di lavoro
- Giornata del Sollievo: piattaforma on line per segnalare eventi
- Casellario assistenza: posizione su accordo per sperimentazione banca dati
- Politiche di coesione: beni confiscati, posizione su strategia nazionale
- Agricoltura: riconoscimento consorzi tutela, parere favorevole "condizionato"
- Imprese: puntare su competenze manageriali per il rilancio del territorio

Documento della Conferenza delle Regioni del 19 aprile

+T -T
Casellario assistenza: posizione su accordo per sperimentazione banca dati

(Regioni.it 3374 - 09/05/2018) Una delle articolazioni del Casellario dell’assistenza è la banca dati delle valutazioni multidimensionali. Si tratta di una banca dati è articolata in tre sezioni corrispondenti a tre distinte aree di utenza: Infanzia, adolescenza e famiglia; Disabilità e non autosufficienza; Povertà, esclusione sociale e altre forme di disagio.
Il 19 aprile la Conferenza Unificata ha sancito un Accordo Stato-Regioni-Enti locali con cui si dà attuazione ad un arrticolo (art. 5 comma 7, DM 16 dicembre 2014, n. 206) del Regolamento che stabilisce le modalità attuative del Casellario dell'assistenza con cui si prevede che per sviluppare l'assetto dei flussi relativi ai tre moduli Sinba (sistema informativo infanzia, adolescenza e famiglia), Sina (sistema informativo disabilità e non autosufficienza) e Sip (sistema informativo povertà ed esclusione sociale), le informazioni siano inviate all'Inps dagli enti locali, in forma singola o associata, individuati proprio dall'accordo in sede di Conferenza Unificata, sentito il Garante per la protezione dei dati personali, in via sperimentale, per un periodo di 12 mesi. Al termine della fase di sperimentazione e a seguito della verifica della congruità dei flussi informativi, con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, sentito il Garante per la protezione dei dati personali, si procede all'integrazione ed eventuale revisione dei flussi informativi per tutto il territorio nazionale. Con il medesimo provvedimento si procede alla definizione dei flussi informativi del Sip.
Nel copnfronto interregionale che ha preceduto l'accordo sono state condivise alcune proposte emendative relative alla tempistica della sperimentazione. Queste richieste emendative sono contenute in un documento approvato dalla Conferenza con cui esprime avviso favorevole all'accordo.
Si riporta di seguito il testo del documento consegnato al Governo nella Conferenza Unificata del 19 aprile e pubblicato sul portale www.regioni.it (sezione "Conferenze").  
Posizione sull’accordo tra il governo, le regioni e le autonomie locali, per l’avvio della sperimentazione in materia di banca dati delle valutazioni e progettazioni personalizzate
Accordo, ai sensi dell’articolo 5, comma 7, del decreto ministeriale 16 dicembre 2014, n. 206
Punto 14) Conferenza Unificata
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome esprime l’avviso favorevole all’accordo con le seguenti richieste emendative:
Art. 2
(SINA e SINBA)
1. Le Regioni e le Province autonome comunicano al Ministero del lavoro e delle politiche sociali entro trenta quaranta cinque giorni dall’approvazione del presente accordo, gli Ambiti territoriali in cui i flussi informativi di cui ai commi da 1 a 2 sono attivati con riferimento a tutti gli interventi non ricompresi tra quelli di cui ai medesimi commi  che gli enti attuano in favore dei residenti. A tal fine è individuato un numero di ambiti tale da coprire almeno il 15 per cento della popolazione regionale nei territori di competenza. (Avvio della sperimentazione)
Art. 3
1. La sperimentazione di cui all’articolo 5, comma 7 del decreto interministeriale n. 206 del 2014, si intende riferita all’annualità 2018 avviata a partire dal trentesimo giorno successivo all’approvazione del presente accordo, per un periodo di 12 mesi.
2. Le informazioni di cui all’articolo 2 sono riferite alle prestazioni erogate nell’intera annualità 2018 e sono messe a disposizione del SIUSS entro tre  nove mesi dall’erogazione della prestazione o dall’avvio dell’erogazione per le prestazioni periodiche. Sono altresì messe a disposizione del SIUSS entro tre mesi dalla data del presente accordo le informazioni di cui all’articolo 2, comma 1, riferite ai beneficiari delle prestazioni già erogate o in corso di erogazione a valere sulle annualità 2016 e 2017 del Fondo per le non autosufficienze e del Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare .
3. In caso di Le informazioni relative a prestazioni periodiche le informazioni sono aggiornate, in caso di modifica o di sospensione della prestazione, entro il medesimo termine di cui al comma 2, primo periodo, e, in ogni caso, con cadenza annuale.
4. L’invio delle informazioni di cui al comma 2 riguarda la trasmissione on-line da web del singolo caso, mentre la tempistica dell’invio in modalità massiva sono indicate dalla cabina di regia di cui al successivo art.4.
Art. 4
(Cabina di regia per la sperimentazione)
1. Ai fini del monitoraggio in itinere e della valutazione degli esiti finali della sperimentazione, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali istituisce, entro trenta giorni dall’approvazione del presente accordo, una Cabina di Regia, presieduta dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali e composta da rappresentanti del Ministero dell’economia e delle finanze, dell’INPS, dell’ANCI e delle Regioni e Province autonome.
2. La Cabina di Regia esprime pareri in merito alla sperimentazione, anche sulla base di valutazioni riferite alla qualità dei dati raccolti.
Roma, 19 aprile 2018
 


( red / 09.05.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top