Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3386 - venerdì 25 maggio 2018

Sommario
- Fondi Ue: l'impegno di Bolzano, Toscana, Umbria e Marche
- Musumeci: rendiconto bilancio Sicilia 2017 e Ddl sulla pesca
- Partecipate: richiamo del ministero dell'economia a rispettare la riforma
- Adapt: i dipendenti pubblici sono troppo pochi
- Molise: ridefinite le deleghe degli assessori
- Distribuzione carburanti: seminario a Roma l'8 giugno sulle nuove norme
- Strade: 3500 km trasferiti dalle Regioni ad Anas

+T -T
Partecipate: richiamo del ministero dell'economia a rispettare la riforma

Inviata una lettera a circa 170 amministrazioni pubbliche

(Regioni.it 3386 - 25/05/2018) Il ministero dell’Economia ha inviato una lettera a circa 170 amministrazioni pubbliche su possibili ritardi relativi all’applicazione della legge sulle società partecipate (Testo Unico di cui al D.lgs. n. 175/2016). In particolare, secono una nota del Mef, le amministrazioni "potrebbero risultare inadempienti per aver dichiarato l’intento di non procedere a razionalizzazioni o dismissioni".
La struttura di monitoraggio delle partecipazioni pubbliche (costiituita presso il Diparimento del Tesoro dello stesso ministero) - dopo aver controllato le dichiarazioni rese da un primo gruppo di 300 enti (Regioni, Province e Città metropolitane, Comuni capoluogo di Provincia  e Comuni non capoluogo con popolazione superiore a 50.000 abitanti) - vaglierà le partecipazioni detenute dagli altri enti che hanno dichiarato di voler mantenere le partecipazioni senza adottare misure di razionalizzazione.
“Nel complesso, - afferma il Mef - dagli esiti definitivi della ricognizione straordinaria delle partecipazioni si conferma che circa una società partecipata su tre sarà interessata da interventi di dismissione, come era risultato ad una prima valutazione dei dati pervenuti. Alla chiusura della rilevazione è risultato che il 90 per cento dei circa 10.500 enti tenuti ad effettuare la ricognizione straordinaria ha provveduto alla trasmissione del piano. Il restante 10 per cento è rappresentato per la gran parte da comuni con una popolazione inferiore a 5.000 abitanti ed è presumibile che il numero delle partecipazioni da questi detenute non sia tale da modificare sostanzialmente il quadro complessivo dei risultati della rilevazione. Le amministrazioni hanno comunicato la detenzione di 32.486 partecipazioni, riconducibili a 5.698 società, delle quali 4.738 sono direttamente partecipate dalle amministrazioni dichiaranti”.   
La Struttura sta anche realizzando un nuovo applicativo ("Partecipazioni") grazie al quale gli enti potrano comunicare i dati relativi alle partecipazioni deteneute e gli esiti legati alla loro razionalizazione. Con il monitoraggio di questi ultimi dati, sarà possibile verificare l’effettiva attuazione delle misure di razionalizzazione indicate nei piani di revisione straordinaria, quali alienazione, fusione, messa in liquidazione della società.


( gs / 25.05.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top