Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3388 - martedì 29 maggio 2018

Sommario
- Juncker: Italia merita rispetto
- Autonomia Lombardia: firmata intesa Regione, Comuni e Province
- Lolli: per i piccoli borghi puntare al turismo 'di ritorno' degli italiani all'estero
- Marche: approvate linee di indirizzo per maggiore autonomia
- Campania: rimpasto nella Giunta
- Fondo sociale europeo: Veneto e Sardegna, il punto sulla gestione

+T -T
Autonomia Lombardia: firmata intesa Regione, Comuni e Province

(Regioni.it 3388 - 29/05/2018) "Se ci fosse un governo Cottarelli, parlerò con lui di autonomia, e spero che abbia la forza di prendere decisioni". Cosi' il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, da Palazzo Lombardia, dove il 29 maggio è stato illustrato il "Patto per lo sviluppo".  "Siamo in un momento un po' preoccupante, speravamo che nascesse un governo politico che prendesse come primo punto all'ordine del giorno l'autonomia, ora vedremo - ha proseguito Fontana - se questo governo riuscirà ad affrontare questo tema che per noi è decisivo e che dobbiamo far partire al più presto possibile per il bene della Regione e per il bene di tutto il Paese".
Il protocollo siglato il 29 maggio, nella giornata della Festa della Lombardia, riconosce i Comuni, la Città Metropolitana e le Province come partner istituzionali, imprescindibili ed affidabili, nel percorso di autonomia avviato con il Governo dopo il referendum. In quest'ottica di decentramento amministrativo, la Regione Lombardia si impegna a mantenere un confronto costante con gli Enti locali e a coinvolgerli nella progettazione, realizzazione e gestione delle politiche, in tutti i settori nei quali sara' possibile acquisire competenze dallo Stato centrale.
Alla ripresa del negoziato con il Governo, la Regione si attiverà per dare priorità alle materie di strategico interesse dell'amministrazione locale: coordinamento della finanza pubblica e del sistema tributario; governo del territorio; principi di ordinamento degli enti locali; tutela della salute, specificamente all'integrazione dei servizi socio-sanitari.
Le ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia attribuite a Regione Lombardia si dovranno attuare in coerenza coi principi definiti dall'art 118 della Costituzione e in particolare con il principio di sussidiarieta' attraverso il costante confronto il Consiglio autonomie locali (Cal).
Regione Lombardia si impegna a garantire il riconoscimento a Comuni, Città Metropolitana e Province delle risorse - di personale, finanziarie e strumentali - necessarie a svolgere le funzioni loro attribuite all'esito del percorso avviato, in correlazione con le risorse attribuite dallo Stato.
"Con la firma di oggi, la Lombardia si presenta più forte e più compatta nel percorso di autonomia - ha dichiarato il presidente Fontana. Un percorso che riconosce piena dignita' e valorizza sotto ogni profilo gli Enti locali a partire proprio dai Comuni e dalle Province. In questo modo riconosciamo e affermiamo in maniera inequivocabile che con i Comuni e con le Province esiste un 'patto' forte e chiaro per raggiungere un obiettivo comune. E', quindi, necessario uscire il prima possibile dall'impasse istituzionale che si e' creato a Roma, perche' solo in questo modo si puo' avviare il cambiamento e affermare l'autonomia, sempre piu' necessaria per la Lombardia, motore economico dell'intero Paese."
"Il Protocollo sottoscritto oggi - ha detto Virginio Brivio, presidente di Anci Lombardia - conferma, pur nella attuale difficoltà di normalizzazione della guida del Paese, la volontà di Regione Province e Comuni di intervenire congiuntamente e con medesimi obiettivi per il prossimo confronto con il Governo, finalizzato ad ottenere l'attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di Autonomia. Un auspicabile quanto concreto processo di adeguamento legislativo che dovra' consentire a Regione, Province e in particolare ai Comuni, di rispondere adeguatamente e con piu' efficacia alle esigenze del territorio, sempre piu' articolate e specifiche, quanto urgenti. Registriamo, infine, ha concluso Brivio favorevolmente il riconoscimento da parte di Regione Lombardia dell'autonomia dei Comuni e dell'impegno a valorizzare la sua incisiva attuazione".
"Ancora una volta le Province sono protagoniste di un percorso innovativo all'interno del sistema Paese - ha dichiarato Pier Luigi Mottinelli, Presidente Upl (Unione delle Province lombarde). Si e' chiusa la fase in cui si paventava l'idea di un superamento delle Province e questo nuovo percorso, grazie soprattutto al referendum del 22 ottobre scorso sull'autonomia regionale, dimostra come senza di esse sarebbe impossibile realizzare il processo di decentramento. Auspichiamo perciò - ha concluso Mottinelli - che il percorso di attuazione dell'articolo 116, terzo comma della Costituzione, si concluda presto così che sempre più competenze, responsabilità e risorse siano più lontane da Roma e più vicine ai territori"
Autonomia, semplificazione e innovazione, sostenibilita', attenzione alle fragilita' e sicurezza sono le parole chiave della nuova stagione costituente che caratterizzerà l'XI Legislatura lombarda e verranno declinate con un'azione di governo improntata alla concretezza, alla responsabilità e alla velocità. Ne hanno discusso oggi, 29 maggio, nel giorno della Festa della Lombardia, il presidente e gli esponenti della Giunta regionale con i rappresentanti e i portatori d'interesse della comunita' socio-economica lombarda in occasione del primo incontro degli Stati Generali del Patto per lo Sviluppo, convocati a Palazzo Lombardia.



( red / 29.05.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top