Regioni.it

n. 3414 - venerdì 6 luglio 2018

Sommario

+T -T
Cambiamenti climatici: studi dell'Ispra e dell'Enea

Sette nuove aree costiere a rischio inondazione per l’innalzamento del mare

(Regioni.it 3414 - 06/07/2018) I cambiamenti climatici sono al centro di due studi prodotti dall’Ispra e dall’Enea.
Il Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente – SNPA rende disponibile online sul sito dell'ISPRA il XIII rapporto "Gli indicatori del clima in Italia" (www.isprambiente.gov.it).
Nel 2017 lo studio aggiorna la stima delle variazioni climatiche negli ultimi decenni in Italia, con la caratteristica principale che è stata la siccità, causando gravi problemi di gestione delle risorse idriche in molte regioni.
L'anomalia di precipitazione cumulata media in Italia è di -22% circa, il 2017 è al secondo posto, appena dopo il 2001, tra gli anni più 'secchi' dell'intera serie dal 1961.
A causa dei cambiamenti climatici, spiega invece l’Enea, e delle caratteristiche geologiche del nostro Paese, molte aree costiere della nostra penisola saranno erose entro il 2100.
In particolare l’Enea indica sette nuove aree costiere italiane a rischio inondazione per l'innalzamento del mar Mediterraneo: dall'Abruzzo alla Puglia, dalla Sicilia alla Sardegna e alla Toscana.
L'Enea - in un convegno dedicato a cambiamenti climatici e innalzamento del mar Mediterraneo, le nuove mappe del rischio allagamento - ha presentato le nuove aree a rischio inondazione delle coste marine: Pescara, Martinsicuro (Teramo e la foce del Tronto), Fossacesia (Chieti), Lesina (Foggia), Granelli (Siracusa), Valledoria (Sassari) e Marina di Campo sull'Isola d'Elba.
Le altre aree già individuate riguardano quella compresa tra Trieste, Venezia e Ravenna, il golfo di Taranto, Oristano e Cagliari; ma anche la Versilia in Toscana, Fiumicino e Fondi nel Lazio e la zona dell'Agro pontino, mentre in Campania il rischio ricade sulla piana del Sele e sul Volturno, in Sicilia sull'area di Catania e alle Isole Eolie.



( gs / 06.07.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.062s