Regioni.it

n. 3418 - giovedì 12 luglio 2018

Sommario

+T -T
Bonaccini a Stefani: sanità e legge di stabilità sono priorità

Toti: coinvolgere le Regioni ed evitare "centralismo napoleonico"

(Regioni.it 3418 - 12/07/2018) "Abbiamo apprezzato che il ministro si sia messo immediatamente a disposizione della conferenza e ho spiegato come ci sia stato un rapporto molto robusto con i precedenti Governi. Vogliamo che sia altrettanto robusto e costante con questo Governo, serve una leale collaborazione". Così il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, al termine dell''incontro con il ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Erika Stefani, per un primo confronto istituzionale (che si è tenuto a Roma, nella sala "Mochi Onori" della Conferenza delle Regioni) .
Le priorità da sottoporre al Governo, ha sottolineato Bonaccini, "riguardano i temi della sanità e della stabilità rispetto alle risorse per gli investimenti, un cavallo di battaglia degli anni passati. Poi c''è il tema dell''autonomia con alcune Regioni che hanno già avviato il percorso e altre che hanno chiesto di poterlo avviare. Abbiamo bisogno ...

+T -T
Stefani: lo Stato è fatto di Regioni e il regionalismo è in DNA Italia

(Regioni.it 3418 - 12/07/2018) "Ringrazio i presidenti perché hanno una grandissima capacità di interpretazione del territorio, sottolineo come il rapporto tra lo Stato e le Regioni non deve essere un rapporto di contrapposizione perché lo Stato italiano è fatto di Regioni e il  regionalismo è insito nel dna dell''Italia". Lo ha detto il ministro degli Affari regionali Erika Stefani al termine dell'incontro con i Presidenti nella sede della Conferenza delle Regioni a Roma. "Chi meglio di loro sa rappresentare le esigenze del territorio? Non è solo un interesse particolaristico, ma l''unico modo che lo Stato ha per capire come è fatto il suo territorio", ha aggiunto.
Riguardo ai temi sui quali ci si confronterà nei prossimi mesi, ad esempio la legge di stabilità, Stefani ha spiegato: "Sono a disposizione per quello che può fare il ministero degli Affari regionali, ed è un lavoro di ...

+T -T
Spano ha incontrato i vertici del Sistema Nazionale Protezione Ambientale

(Regioni.it 3418 - 12/07/2018) Puntiamo alla piena attuazione della legge 132 che ha istituito il Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente. Ora è necessario un tavolo trilaterale per l’attuazione della stessa legge con il ministero dell’Ambiente, la Conferenza delle Regioni  e lo stesso Sistema”. Lo ha detto l’assessora alla Difesa dell’Ambiente  Donatella Spano che oggi a Roma, nel ruolo di coordinatrice della commissione Ambiente e Energia della Conferenza delle Regioni, ha incontrato  (nella sede della Conferenza in via Parigi 11) il presidente dell’Istituto per la Protezione e la Ricerca Ambientale (Ispra) Stefano La Porta e Luca Marchesi,  vice presidente del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente. “Dobbiamo lavorare insieme – ha aggiunto l’assessora - per fare in modo che i decreti attuativi e tutte le risorse per personale e infrastrutture siano indirizzate all’obiettivo della massima efficienza soprattutto in relazione alle funzioni attribuite alle 21 agenzie regionali che compongono la rete. L’attività del Sistema è una garanzia per tutti i cittadini sul fronte del monitoraggio e della tutela ambientale”. ll Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente (SNPA) è stato istituito nel  gennaio 2017.  La legge attribuisce a questo organismo compiti fondamentali quali attività ...

+T -T
Autonomia differenziata: Marche e Umbria avviano percorso congiunto

(Regioni.it 3418 - 12/07/2018) Le Regioni Umbria e Marche hanno deciso di avviare congiuntamente il percorso istituzionale per una maggiore autonomia, come previsto dall’articolo 116 della Costituzione. I due presidenti, Catiuscia Marini per la Regione Umbria, e Luca Ceriscioli, per la Regione Marche – presenti anche i rispettivi assessori regionali alle riforme istituzionali, Antonio Bartolini per l’Umbria, e Fabrizio Cesetti, per le Marche - hanno infatti sottoscritto oggi una lettera inviata al presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, nella quale scrivono che “la Regione Marche e la Regione Umbria hanno avviato, in parallelo, nell’anno 2018, il percorso previsto dal terzo comma dell’articolo 116 della Costituzione individuando in modo pressoché unitario le ulteriori forme e condizioni di autonomia”. Nella lettera si rcorda inoltre che “le Assemblee legislative di entrambe le Regioni hanno approvato le rispettive ...

+T -T
Venturi su carenza medici: evitare allarmismo

(Regioni.it 3418 - 12/07/2018) "Le Regioni sono da mesi al lavoro con il Ministero della Salute e il Ministero dell’Istruzione, Università e ricerca per ampliare il numero delle borse di studio dei medici specializzandi e per prime hanno denunciato i pericoli legati a una carenza di personale sanitario soprattutto nei pronto soccorso” lo ha affermato Sergio Venturi, Presidente del Comitato di Settore Regioni-Sanità e Assessore della Regione Emilia-Romagna, replicando alle dichiarazioni rilasciate oggi dalla Fiaso (Federazione delle aziende sanitarie pubbliche). “Inoltre le aziende sanitarie e ospedaliere sanno bene gli sforzi che le singole Regioni stanno facendo per finanziare con risorse proprie ulteriori borse di studio.
L’auspicio – ha concluso Venturi – è che il sistema della sanità pubblica si muova all’unisono in uno spirito di collaborazione istituzionale, approccio sicuramente preferibile all’allarmismo”.

+T -T
Autonomia differenziata: Zaia scrive al Ministro Stefani

(Regioni.it 3418 - 12/07/2018) Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha trasmesso al ministro per gli affari regionali Erika Stefani la proposta di legge delega per il riconoscimento dell’autonomia differenziata, in attuazione del terzo comma dell’art. 116 della Costituzione.
Il testo della proposta, elaborato dalla Commissione trattante istituita dalla Giunta regionale a seguito degli esiti del referendum regionale del 22 ottobre scorso, disegna – anticipa il presidente - un “innovativo percorso istituzionale”, che prevede la stipula di una intesa tra Governo e Regione per una legge delega che dettagli “ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia” per tutte le 23 materie previste dalla Costituzione.
La proposta inviata dal Veneto al Governo suggerisce anche una ipotesi di legge delega: in otto articoli il testo individua i principi di carattere generale, composizione e modalità della commissione paritetica che dovrà ...

+T -T
Valle d'Aosta: esordio di Spelgatti nella Conferenza Regioni

(Regioni.it 3418 - 12/07/2018) Il Presidente della Regione Valle d'Aosta, Nicoletta Spelgatti, ha avviato un tavolo di lavoro "per definire le questioni in sospeso tra Stato e Regione". La presidente valdostana oggi ha affrontato la prima importante trasferta istituzionale a Roma incontrando il Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Erika Stefani, e il Vice-Ministro dell'Economia e delle Finanze, Massimo Garavaglia. E' stato pertanto "immediatamente e ufficialmente" istituito un tavolo di lavoro bilaterale tra Stato e Regione Valle d'Aosta, con l'obiettivo di giungere in tempi brevi a una soluzione dei contenziosi pendenti tra le due Istituzioni, in specie in materia finanziaria (la prima riunione è già stata fissata per giovedì 19 luglio). "E' un primo segnale importante dell'attenzione e della sensibilità del nuovo Governo nazionale - dichiara Spelgatti - nei confronti delle Regioni e delle Autonomie territoriali".
Riferendosi poi al suo ...

+T -T
Molise e "autonomia differenziata": servono interventi straordinari

Toma: mi riferisco non ad assegnazione di finanziamenti, ma all'attivazione dei fondi già assegnati

(Regioni.it 3418 - 12/07/2018) "Se il regionalismo differenziato fosse  finalizzato davvero a ridurre l''apporto e la solidarietà delle Regioni a saldo finanziario particolarmente elevato in misura tale da  provocare la riduzione della loro maggiore capacità contributiva al fondo, allora si dovrebbe parlare di ''autonomismo'', ovvero di ''federalismo'', ma non era questo lo spirito dei padri costituenti, i  quali pensavano che la solidarietà nazionale dovesse contribuire a  ridurre il gap tra regioni e, in special modo, tra le regioni del Nord
e quelle del Sud". E' questo uno dei passaggi del ragionamento che il presidente della Regione Molise,  Donato Toma, ha proposto l'11 luglio nella Commissione Affari istituzionali della Conferenza  delle Regioni. "Il Molise - si legge in una nota della Regione - come altre regioni del  Sud, risente di una carenza infrastrutturale molto preoccupante:  territorio ...

Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.094s