Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3423 - giovedì 19 luglio 2018

Sommario
- Commissione UE: Italia elimini imposta regionale sulla benzina
- Fmi: misure Italia potrebbero avere effetto sul debito
- Sanità: Viale (Liguria) su audizione e mancanza medici
- Kompatscher: bilancio di fine mandato
- Consigli regionali: assemblea il 20 luglio con il ministro Erika Stefani
- Beni culturali: nel Mezzogiorno Progetto Rete Siti Unesco
- Anci e Ance: semplificare norme codice appalti

+T -T
Sanità: Viale (Liguria) su audizione e mancanza medici

(Regioni.it 3423 - 19/07/2018) Sonia Viale, vicepresidente e assessore alla Sanità della regione Liguria, ha partecipato all'audizione della Conferenza delle Regioni in merito ai servizi sanitari presso la Commissione Igiene e Sanità del Senato (vedi Regioni.it n.3422 )
Viale ha in particolare affrontato il tema della mancanza dei medici: “in Senato insieme ai colleghi delle altre Regioni e al presidente della Commissione Sanità della Conferenza delle Regioni Saitta abbiamo rilanciato un forte allarme sulla mancanza di medici: in gioco c'è la tenuta del sistema sanitario, messa a rischio dalla carenza di medici specializzati e dalle difficoltà ad assumere da parte delle Regioni a causa del tetto di spesa nazionale, che va assolutamente rivisto. E’ una criticità che le Regioni hanno sollevato più volte anche ai precedenti Parlamenti e al centro di un documento che oggi a Roma abbiamo presentato al Senato”.
“Purtroppo – spiega la vicepresidente Viale - ogni anno c’è un numero di medici laureati ben superiore rispetto ai posti disponibili nei corsi di specialità, stabiliti dallo Stato. Questo problema, sollevato più volte anche in passato, ha determinato una cronica carenza di personale medico specializzato nelle strutture del servizio sanitario regionale. È per questa ragione i concorsi banditi anche in Liguria, ad esempio per i medici d’urgenza o per gli ortopedici, sono andati deserti, perché ci sono più posti banditi che medici specializzati. A determinare problemi sulle liste d’attesa e sulla mobilità passiva, le cosiddette “fughe”, concorrono quindi cause diverse, che dipendono non solo dalle Regioni ma anche dallo Stato e per questo occorre agire a tutto campo: a livello regionale con un’adeguata programmazione, come stiamo facendo in Liguria, e a livello nazionale con le modifiche normative proposte”.
Poi Viale aggiunge che “sul tema delle fughe rispondiamo con i dati che dimostrano come dal 2016 siamo riusciti a fermare l''emorragia' che aveva caratterizzato gli anni passati fin dal 2008 mentre dal 2017 abbiamo invertito la rotta”.
"Purtroppo - sottolinea Viale - sapevamo di aver ereditato una brutta situazione in sanità: nel 2015 abbiamo ereditato un disavanzo di 98 milioni di euro. Oggi rimane molto lavoro da fare, ma i dati dimostrano che siamo sulla strada giusta: non arretriamo di un centimetro sul rigore della riforma e sulla valorizzazione delle cure nei nostri ospedali”.




( gs / 19.07.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top