Regioni.it

n. 3442 - mercoledì 29 agosto 2018

Sommario

+T -T
Valle d'Aosta: parte la riorganizzazione della Regione

(Regioni.it 3442 - 29/08/2018) Il 20 agosto 2018, la Giunta della Valle d'Aosta si è riunita, in seduta straordinaria,  per approvare alcuni provvedimenti urgenti tra i quali vi è il nuovo disegno organizzativo dell’Amministrazione regionale.
L’attività di riorganizzazione vede l’istituzione di nuove strutture, compensate dalla soppressione di alcune esistenti, con particolare attenzione alla riduzione dei costi a carico dei contribuenti derivanti in gran parte dalla razionalizzazione delle strutture della Presidenza della Regione. Nell’ambito degli incarichi fiduciari, è stata rafforzata la figura del Segretario generale, al  quale viene attribuito il coordinamento dell’Osservatorio economico, della struttura "Provvedimenti amministrativi" e della struttura "Enti locali".
E’ stato scelto inoltre di rafforzare il ruolo dell’Ente Regione come soggetto che cura la difesa degli interessi della collettività valdostana, potenziando l’Avvocatura regionale che viene trasformata e resa autonoma rispetto al Dipartimento legislativo.
Nell’ambito del Dipartimento Politiche strutturali e Affari europei, verranno collocate anche le strutture relative alla gestione del Fondo Sociale Europeo (FSE).
Particolare attenzione è stata data al presidio della Regione in merito all’anticorruzione, all’efficacia , all’efficienza e alla trasparenza dei processi dell’Ente, con l’istituzione nella nuova struttura indipendente Audit interno che avrà il compito i verificare i processi amministrativi e l’implementazione del sistema di controllo interno.
Per quanto riguarda l’Assessorato dell’Agricoltura e Ambiente, il Governo regionale pone particolare attenzione al settore zootecnico, considerato il fulcro per il potenziamento della Valle d’Aosta nel settore dei prodotti di eccellenza, in un’ottica di promozione della qualità, supporto alle imprese e semplificazione burocratica. E’ stata infatti istituita, senza costi aggiuntivi, la struttura Zootecnica, Produzione lattiero-casearie e laboratori che governerà le politiche a sostegno della zootecnia regionale, promuovendone le attività per la valorizzazione dei prodotti lattiero-caseari.
Anche l’Ambiente avrà un  ruolo importante per il nuove Esecutivo regionale. E’ stato infatti previsto il trasferimento all’Assessorato dell’Agricoltura e ambiente di tutte le competenze in materia di ambiente e risorse naturali che erano precedentemente in capo all’Assessorato delle Attività produttive.
Nell’ambito dell’Assessorato delle Finanze, Attività produttive, Artigianato e Politiche del lavoro, viene istituita la struttura “Attività artigianali e di tradizione”  che avrà il compito di mettere in atto strategie volta alla valorizzazione delle produzione locale e seguirà l’organizzazione delle due edizione della Foire, sovrintendendo così a tutto l’ambito dell’artigianato di tradizione.
Nell’ambito dell’Assessorato dell’Istruzione e cultura, l’Esecutivo regionale ha deciso l’accorpamento del BREL e dell’Archivio storico per consentire una maggiore attenzione, da parte dell’Amministrazione, alla salvaguardia del patrimonio culturale e delle tradizioni valdostane.
Per quanto riguarda l’Assessorato delle Opere pubbliche, Territorio ed Edilizia residenziale pubblica, la Giunta regionale ha deciso di istituire strutture appositamente dedicate, rispettivamente, alle strade regionali, al patrimonio immobiliare regionale e a quello scolastico.
A ciascuna di queste strutture è stata anche assegnata la responsabilità della manutenzione e della conduzione delle infrastrutture di competenza. Viene infine portata sotto questo Assessorato anche la gestione delle infrastrutture sportive, precedentemente sotto il Turismo.
Il Dipartimento programmazione, risorse idriche e territorio mantiene il coordinamento della Cuc (centrale unica di committenza) e della Sua (stazione unica appaltante) accorpate in una sola struttura, e acquisisce il completo coordinamento di tutte le attività sulle tematiche della sicurezza in montagna, tramite il collegamento con la Fondazione montagna sicura.
Per quanto attiene il Dipartimento infrastrutture, viabilità ed edilizia residenziale pubblica, si è deciso di procedere ad una riorganizzazione per "missioni", istituendo le strutture: Viabilità e opere stradali; Edilizia e strutture scolastiche; Edilizia sedi istituzionali e sismica; Edilizia, patrimonio immobiliare e infrastrutture sportive; Affari generali.
Per l’Assessorato della Sanità, Salute e Politiche sociali e Formazione, le competenze in ambito sociale sono state riscritte e ridistribuite in modo coerente con gli obiettivi della maggioranza di Governo. La riorganizzazione dell'Assessorato pone particolare attenzione al settore delle politiche sociali, potenziando il servizio agli utenti e istituendo anche in questo caso strutture con missioni ben definite, rivolte ad affrontare i bisogni della società valdostana. Vengono quindi istituite le seguenti nuove strutture: Politiche per l'inclusione e l'integrazione sociale; Servizi alla persona; Misure per la famiglia; Invalidità e tutela.
Per quanto riguarda l’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio e Trasporti, è stata eseguita un'attività di razionalizzazione, potenziando, anche in questo caso, l'attività a supporto dei settori produttivi di punta della Valle d’Aosta, legati al turismo e al commercio. Il Dipartimento turismo, sport, commercio acquisisce le competenze sulle manifestazioni e le provvidenze sportive, mentre la nuova struttura Enti e professioni del turismo cura i rapporti con la Fondazione per la formazione professionale turistica, vigila sull'Office régional du tourisme e segue gli adempimenti legati alle professioni del turismo.


( red / 29.08.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.078s