Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3458 - lunedì 24 settembre 2018

Sommario
- Ipotesi tagli alla sanità: dichiarazioni di Di Maio e Salvini
- Banda ultra larga: posizione sull’attuazione del piano nazionale
- Ciclismo: Bonaccini, parte da Bologna il Giro d'Italia
- Grillo: rivedere modalità di ingresso alla facoltà di Medicina
- Rossi: abolire il superticket è giusto
- UE: posizione sulla Cooperazione territoriale europea 2021-27
- Pari opportunità: Spanu, ancora pregiudizi da sconfiggere
- Atti Conferenza Stato-Regioni del 20 settembre

+T -T
Grillo: rivedere modalità di ingresso alla facoltà di Medicina

Zaia: spero che alle parole seguano velocemente i fatti

(Regioni.it 3458 - 24/09/2018) “Come è concepita oggi la norma non è meritocratica”. Il ministro della Salute, Giulia Grillo, annuncia di voler rivedere le modalità di ingresso alla facoltà di Medicina,  Intervistata dai quotidiani “Il Mattino” e “Il Messaggero” spiega di volersi ispirare al modello francese: “dove non c'è il numero chiuso all'inizio, con libero accesso al primo anno, e poi una selezione molto serrata per verificare chi è in grado di andare avanti. Ci sono pro e contro ma è meglio del sistema attuale”.
Dopo la laurea in medicina si calcolerà il fabbisogno, “per essere sicuri di non restare senza medici e magari importarli dall'estero. Così come non è giusto esportare medici e infermieri formati nei nostri Atenei”.
Per quanto riguarda invece la carenza di medici specialisti nei pronto soccorso, rileva che “per tamponare la situazione stiamo lavorando a una misura urgente che consenta a chi ha maturato un'adeguata esperienza nell'area dell'emergenza, anche con contratti precari ma senza specializzazione, e che lavora da tempo nei pronto soccorso di accedere ai concorsi che spesso registrano pochissime adesioni. Poi metteremo mano a una più ampia riforma di medio termine dell'intero capitolo della formazione dei medici”.
Il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, accoglie con soddisfazione la possibile modifica di “una norma che danneggia gli studenti e il nostro sistema sanitario”. “Spero che alle parole seguano velocemente i fatti – afferma Zaia - e che si metta fine a un metodo che sta depauperando una professionalità importante e la qualità della formazione: io resto fermamente convinto che la selezione si faccia a scuola, si faccia sul campo e non con i test. Non si individuano e valorizzano i ragazzi che hanno le doti e la propensione per diventare bravi chirurghi attraverso rigidi questionari, e questo vale anche per molte altre discipline. Fermo restando che siamo senza medici e che avanti di questo passo saremo colonizzati anche sul fronte della medicina".
“A tutti deve essere garantita la possibilità di far emergere le proprie attitudini e capacità - sostiene Zaia - e la stessa università deve essere per tutti. Facciamo presto, quindi, cambiamola questa legge evidentemente sbagliata”.





( gs / 24.09.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top