Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3500 - venerdì 23 novembre 2018

Sommario
- Sciopero medici: Saitta, Regioni si stanno battendo per incremento Fsn
- Istat: indagine sui servizi dei Centri antiviolenza
- Conferenza delle Regioni il 29 novembre
- Giornata mondiale contro la violenza sulle donne: iniziative regionali
- Sanità: Oliverio, serve atto interruttivo del commissariamento
- Sanità: Agenas, confronto con altre agenzie europee sulla qualità delle cure
- Turismo: Regioni italiane protagoniste al WTM di Londra

+T -T
Turismo: Regioni italiane protagoniste al WTM di Londra

Il principale evento internazionale dell’industria turistica si è svolto da 5 al 7 novembre

(Regioni.it 3500 - 23/11/2018) Le Regioni italiane sono state protagoniste del Wtm, world tavel market, uno dei principali eventi internazionali sul turismo che si è tenutp a Londra dal 5 al 7 novembre.
La Regione Campania, ad esempio. ha presentato la nuova guida enogastronomica  “Campania. Places, flavours, excellences” (realizzata dall’assessorato al Turismo della Regione Campania in occasione dell’anno del cibo italiano nel mondo). “Questa guida - ha spiegato  il Direttore generale alla Cultura e al Turismo, Rosanna Romano - ha un impianto innovativo: vuole presentare in modo semplice e chiaro i prodotti e le comunità di origine, attraverso indicazioni dei luoghi simbolo e delle ricette tradizionali. Un viaggio nella identità campana in quaranta tappe che, percorrendo tutte e cinque le province, esalta il rispetto delle tradizioni ma anche le pratiche e le colture moderne, alla scoperta di luoghi noti e meno noti” Inoltre, la Regione Campania e la Camera di Commercio del Regno Unito hanno collaborato per l’organizzazione di una settimana di promozione delle eccellenze territoriali della Campania attraverso la diffusione della nuova guida enogastronomica regionale presso la ristorazione d’eccellenza londinese. Fino all'11 novembre, cinque ristoranti di Londra promuoveranno la guida enogastronomica regionale proponendo un menù tipico campano ai propri ospiti. “La guida ha come fine ultimo quello di aprire le frontiere del turismo oltre le località regionali più famose, scoprendo i territori incontaminati della Campania e la varietà dei possibili itinerari enogastronomici, per un’offerta turistica sempre più ampia e diversificata” ha aggiunto infine il Direttore generale dell’Agenzia regionale del Turismo, Luigi Raia.
La Regione Piemonte, in collaborazione con Dmo Piemonte Marketing, ha partecipato forte di un importante riconoscimento: il Piemonte è infatti la regione numero 1 al mondo tra le mete turistiche 2019 e prima regione in Italia a classificarsi al top della prestigiosa classifica internazionale Best in Travel curata da Lonely Planet. La regione si è "raccontata" agli operatori turistici e alla stampa di settore con un proprio stand all’interno del Padiglione Italia,in collaborazione con Enit e con un gruppo selezionato di tour operator, hôtellerie e Consorzi. La presenza regionale è stata inaugurata con un evento di networking nell’area lounge di Piazza Italia, organizzato da Dmo Piemonte marketing, ed è stato anche un'occasione per offrire agli ospiti della fiera una degustazione delle migliori eccellenze enogastronomiche. Al Wtm 2018 anche il Piemonte è stato protagonista dello spazio Enit: ogni giorno, infatti, l’azienda Cocchi ha offerto nello stand Italia un aperitivo a base di Vermouth di Torino. "La presenza a Londra conferma il nostro impegno per la promozione, a livello internazionale, delle eccellenze regionali in ambito turistico, che quest’anno si pregiano dell’importante riconoscimento della classifica Best In Travel 2019 di Lonely Planet – dichiara Antonella Parigi, assessore alla cultura e al turismo della Regione Piemonte – Un’attività che si inserisce all’interno di un piano strategico che si fonda sui punti di forza del nostro territorio, spesso riconducibili a un valore aggiunto culturale: che si tratti di enogastronomia, di paesaggio, o di cultura in senso stretto, credo sia proprio questo elemento a poter costituire un motore di crescita, tanto per il turismo quanto per altre attività produttive ad esso collegate". Dal Piemonte quindi un ricco di un ventaglio di attività ed iniziative di valorizzazione e promozione che la Regione, tramite Dmo Piemonte Marketing, ha messo a punto nel corso dell’anno e rivolte ai mercati italiano ed esteri di riferimento, ossia Germania, Francia, Benelux, Paesi Scandinavi, UK, USA e Russia.
L'assessore al Turismo della Regione Abruzzo, Giorgio D'Ignazio, ha partecipato al taglio del nastro del World Travel Market di Londra, nel quartiere fieristico della capitale britannica. Anche la Regione Abruzzo è stata presente con un proprio spazio istituzionale all'interno dello stand dell'Enit. Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti, tra gli altri, anche l'Ambasciatore italiano a Londra, Raffele Trombetta, che ha fatto visita allo stand della Regione Abruzzo, ed il direttore esecutivo dell'Enit, Giovanni Bastianelli.
La Puglia è stata presente con Pugliapromozione, che ha  allestito uno stand  di 200 mq, con oltre 30 operatori del turismo pugliese.  Nello stand della Puglia, molto visitato, hanno avuto luogo molti incontri di lavoro, ma non sono mancati anche appuntamenti di showcooking, curati dalla Scuola di Cucina  di Castel di Pietra. “Siamo convinti che il trend attuale dei viaggiatori è quello di sperimentare anche in Italia destinazioni nuove e meno battute di Roma, Venezia e Firenze, che magari restano le mete del primo viaggio nel nostro Paese. Puglia e Lombardia sono due regioni legate da sempre da rapporti molto proficui sul piano culturale ed economico, pur essendo agli antipodi dello stivale italiano, e sono ben collegate con voli di linea brevi e frequenti – ha detto l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone -Insieme stiamo costruendo prodotti innovativi ed esperienze attrattive per un viaggio che abbia tutte le suggestioni del Nord e del Sud d’Italia messe insieme”. Quello anglosassone è un mercato molto interessante per la Puglia: dal 2010 al 2017 gli arrivi e i pernottamenti dal Regno Unito sono più che raddoppiati (rispettivamente +173% e +137%) e nel 2017 il Regno Unito è stato il quarto mercato per presenze turistiche con una quota del 7,8%. Nei primi otto mesi del 2018 è proseguita la crescita con circa 20mila pernottamenti in più rispetto all’anno precedente. 
 Tra i prodotti emergenti per i turisti inglesi in Puglia spiccano il turismo natura nei parchi nazionali e regionali, mentre tra i prodotti di nicchia e le attività complementari si riscontrano il golf, gli itinerari enogastronomici e i corsi di cucina, le passeggiate a cavallo e il cicloturismo. Negli ultimi cinque anni grandi investitori britannici investono in Puglia in strutture ricettive di elevata qualità dal punto di vista turistico, e privati hanno acquistato proprietà immobiliari (seconde case) per un uso privato turistico. L’attenzione si è focalizzata nei trulli della Valle d’Itria e nelle masserie della provincia di Lecce e Brindisi.
Anche la Lombardia è stta fra i grandi protagonista a Londra, attraverso molti incontri con gli stakeholder del settore, confronti, talk e conferenze stampa dell'assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda Lara Magoni, in visita istituzionale alla manifestazione. Una tappa inglese con un chiaro obiettivo, come ha spiegato l'assessore: "La presenza della Regione Lombardia a una delle fiere di settore più autorevoli a livello internazionale - ha detto - ci permette di mostrare al mondo le bellezze paesaggistiche, ambientali e i tesori culturali, artistici ed enogastronomici dei nostri territori. A Londra - ha aggiunto Magoni - ho rimarcato la mia mission come assessore: puntare a un turismo che valorizzi i territori e i borghi minori per la crescita dell'intera regione, rafforzando e potenziando la visibilità della destinazione 'Lombardia' sul mappamondo globale digitale. Allo stesso tempo, dobbiamo lavorare per contribuire alla promozione dell'intero 'sistema Italia', costruendo collaborazioni e partnership con altre realtà del Bel Paese".Dopo aver visitato lo stand Italia e lo spazio dedicato alla Lombardia, il primo importante appuntamento per Lara Magoni è stato la conferenza stampa sul tema '500° anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci': un viaggio avvincente nei luoghi lombardi di Leonardo da Vinci, da Milano ai Navigli, dalla Villa Melzi d'Eril di Vaprio D'Adda all'Abbazia di Morimondo, alla Certosa di Pavia e al Castello di Vigevano. "Attraverso il racconto dei luoghi leonardeschi - ha spiegato l'assessore regionale - è davvero possibile far conoscere e apprezzare ancora di più l'impronta che il Genio ha lasciato sul nostro territorio. Leonardo fu un viaggiatore instancabile, che, prima ancora della nascita del turismo, così come lo concepiamo oggi, comprese la bellezza della nostra Lombardia e ne trasse grande ispirazione".
La presenza dell'assessore Magoni al 'World Travel Market' è stata anche l'occasione per illustrare 'Lombardia&Puglia, double your journey', progetto di promozione congiunta tra le due regioni. "Un rapporto di collaborazione - ha illustrato -, che permetterà di presentare al mondo le eccellenze paesaggistiche, ambientali, culturali e turistiche di due regioni vocate al turismo". "Lombardia e Puglia - ha concluso l'assessore Magoni -rappresentano due punti di accesso strategici per l'Italia, facilmente raggiungibili, terre particolarmente attrattive per il turismo internazionale, sempre più alla ricerca di luoghi fiabeschi, esperienze uniche e prodotti di qualità".

“Cultura, attività all’aria aperta, tradizioni e sapori: questi i cavalli di battaglia della Sardegna al WTM di Londra. la Regione ha puntato sul turismo esperienziale per affiancare e completare l’offerta su ambiente e paesaggio. ‘Ideas arrive here’, le idee arrivano qui, dice il claim dell’edizione di quest’anno della fiera: grazie alla presenza degli operatori turistici sardi e dell’Assessorato del turismo, sono tante le idee di viaggio che l’isola propone a Londra”. Lo ha spiegato l’assessora Barbara Argiolas dalla capitale britannica. La manifestazione, ha aggiunto Argiolas, si è svolta nel complesso fieristico Excel London, sulle rive del Tamigi, e ha radunato "anche quest’anno oltre 5mila espositori da 38 settori dell’industria turistica, ai quali si aggiungono più di 11mila professionisti e addetti ai lavori accreditati e circa 50mila visitatori, per un giro d’affari di circa 3,5 miliardi di euro. Abbiamo presentato – ha spiega la titolare del Turismo – gli importanti progetti che stiamo realizzando, in collaborazione con enti locali e imprese, porti e aeroporti, per la nascente Rete escursionistica della Sardegna, le ciclovie, quelli sul turismo culturale e archeologico, i Giardini storici, i borghi, i cammini minerari e gli itinerari religiosi, i percorsi enogastronomici nei territori: il mare resta centrale nella nostra offerta turistica ma è sempre più fondamentale che al balneare si affianchino e consolidino altri segmenti capaci di diventare attrattori di vacanza”. L’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio è presente con uno stand di 203 mq nel padiglione Europe, all’interno del quale sono ospitati in qualità di co-espositori 30 operatori dell’offerta turistica isolana, appartenenti alle seguenti categorie: strutture ricettive, agenzie di viaggio, tour operator incoming, catene alberghiere, gestioni alberghiere, consorzi e reti d’imprese turistici, bus operator. “WTM – dice Barbara Argiolas – ha l’obiettivo di facilitare l’incontro tra operatori specializzati e visitatori del mercato turistico internazionale. Per la Regione è dunque un’occasione di primaria importanza per dare ai nostri operatori turistici la possibilità di realizzare incontri, prendere accordi con i buyers internazionali e farsi conoscere dai principali player mondiali”. Nello stand della Sardegna inoltre è stata a disposizione dei visitatori una postazione multimediale con touch screen grazie alla quale, per mezzo di rilievi aerei e modelli 3D ad altissima definizione, è stato possibile fare un tour aereo virtuale di diversi territori dell’isola.


Maggiori informazioni: http://www.wtm.com/

[Puglia] PUGLIAPROMOZIONE: LA PUGLIA AL WTM DI LONDRA


( red / 23.11.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top