Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3506 - lunedì 3 dicembre 2018

Sommario
- Manovra: 2 miliardi in più per investimenti in sanità
- Legge di Bilancio 2019: sanità, firmato accordo Governo–Regioni
- Sanità: Saitta, da Regioni “totale solidarietà a Venturi”
- Ambiente: Rapporto 2018 Green Italy di Symbola e Unioncamere
- Bonaccini su decisione Ordine medici Bologna: tuteleremo Regione
- Istat: prodotti agroalimentari 2017
- Legge di Bilancio e sanità: Fontana e Viale su accordo Governo-Regioni
- Politiche europee: winter school Cinsedo, l'importanza di "fare sistema"

+T -T
Manovra: 2 miliardi in più per investimenti in sanità

Raddoppia il fondo liste d'attesa

(Regioni.it 3506 - 03/12/2018) Rispetto al reddito di cittadinanza, quota 100 e alla possibilità che possano essere rivisti il Sottosegretario all'Economia, Massimo Garavaglia, ha assicurato che "non ci sono rinvii se non rinvii tecnici di attuazione ma questo si sapeva", Aggiungendo poi "Non è che si rinvia, si è deciso che di questi argomenti si parlerà al Senato. Nel primo passaggio alla Camera ci sono parecchie cose importanti: Penso all'imu sui capannoni che viene ridotta, quindi con una detassazione per le imprese; ritorna la formazione per industria 4.0; ci sono molte risorse per il sociale: raddoppia il fondo che era stato messo per ridurre le liste di attesa, si arriva a 350 milioni. Si chiude tutto il pacchetto enti locali: comuni, province, regioni. Insomma c'è parecchio". Questa la sintesi che garavaglia ha fatto  ai microfoni del Gr1 Giornale Radio Rai - Radio1.
Fra le novità della manovra alcune riguardano l'accordo per la sanità siglato sabato 1° dicembre fra Governo e Regioni (vedi notizia successiva). Previsti infatti due miliardi in più per realizzare il  programma di edilizia sanitaria: la commissione Bilancio della Camera  ha approvato un emendamento al ddl bilancio che porta da 26 miliardi  (previsti nel testo entrato a Montecitorio) a 28 miliardi. La risorse  sono destinate, in particolare, alla "sottoscrizione di accordi di  programma con le regioni e l''assegnazione di risorse agli altri enti  del settore sanitario interessati".  Le risorse sono destinate  prioritariamente alle "regioni che abbiamo esaurito, con la  sottoscrizione di accordi, la loro disponibilità".
Nel testo della manovra  c'è poi una disposizione che fa entrare nella lista degli accertamenti diagnostici neonatali obbligatori per la prevenzione e la cura delle malattie metaboliche ereditarie anche le malattie neuromuscolari genetiche, le immunodeficienze congenite severe e le malattie da accumulo lisosomiale. A prevederlo è un emendamento alla manovra riformulato e approvato dalla commissione bilancio. Nella proposta di modifica è  previsto inoltre che "il ministero della salute, avvalendosi della collaborazione dell'Istituto superiore di sanita', dell'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali e delle regioni e province autonome di Trento e Bolzano, sentite le societa' scientifiche di settore, sottopone a revisione periodica almeno biennale la lista delle patologie da ricercare attraverso lo screening neonatale".



( red / 03.12.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top