Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3516 - lunedì 17 dicembre 2018

Sommario
- Istat: mobilità interna e migrazioni internazionali in Italia
- Conferenza Unificata il 20 dicembre
- Conferenza Stato-Regioni il 20 dicembre
- Fontana: definire autonomia e questioni finanziarie per competenze
- Editoria: Toma e Zingaretti su blocco finanziamenti
- Relazioni Istituto Superiore di Sanità 2017 e 2018: presa d'atto
- Agricoltura: tutte le Regioni con Agea hanno raggiunto obiettivo finanziario

Documenti della Conferenza delle Regioni del 13 dicembre e dell'8 novembre

+T -T
Relazioni Istituto Superiore di Sanità 2017 e 2018: presa d'atto

(Regioni.it 3516 - 17/12/2018) Una semplice "presa d'atto", così la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha in un certo senso "declassato" le Relazioni del 2017 (presentata nella Conferenza Stato-Regioni dell'8 novembre 2018) e del 2018 (presentata nella Conferenza Stato-Regioni del 13 dicembre 2018) dell'Istituto Superiore di Sanità: relazioni che avrebbero dovuto riguardare "l'attività da svolgere al servizio delle Regioni a valere sulle quote vincolate del Fondo Sanitario Nazionale".
Nel documento con cui le Regioni propongono che per le Relazioni dell'Iss l'atto della Stato-Regioni sia una semplice "presa d'atto" si spiega, fra l'atro che l'intesa sul riparto delle risorse degli obiettivi di Piano Sanitario Nazionale prevedeva un parere preventivo da rendersi "prima dell'inizio delle attività dell'Istituto relative all'annualità".
Si riportano di seguito i due brevi documenti consegnati al Governo in occasione delle Conferenze Stato-Regioni del 13 dicembre e dell'8 novembre (già pubblicati nella sezione "Conferenze" del portale www.regioni.it).
Punto 17) O.d.g. Conferenza Stato Regioni
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome chiede che l'atto sia rubricato come "presa d'atto" in quanto non in linea con quanto disciplinato dall'intesa sul riparto delle risorse degli obiettivi di Piano Sanitario Nazionale. L'intesa prevedeva infatti un parere preventivo da rendersi prima dell'inizio delle attività dell'Istituto relative all'annualità 2018.
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome chiede infine di prevedere incontri tecnici ad hoc con le Amministrazioni interessate, per definire le attività oggetto della relazione del 2019 e delle linee guida nell’ambito del sistema nazionale linee guida.
Roma, 13 dicembre 2018
Posizione sulla Relazione, ai sensi dell’intesa rep. Atti n. 182/CSR del 26 ottobre 2017, dell’Istituto Superiore di Sanità sull’attività da svolgere al servizio delle regioni a valere sulle quote vincolate del fondo sanitario nazionale 2017
Punto 7) Odg Conferenza Stato Regioni
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome chiede che l’atto sia rubricato come “presa d’atto” in quanto non in linea con quanto disciplinato dall'intesa sul riparto delle risorse degli obiettivi di Piano Sanitario Nazionale. L'intesa prevedeva infatti un parere preventivo da rendersi prima dell'inizio delle attività dell'Istituto relative all'annualità 2017.


( red / 17.12.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top