Regioni.it

n. 3521 - giovedì 27 dicembre 2018

Sommario

Documento della Conferenza delle Regioni del 20 dicembre

+T -T
Mobilità sostenibile: sancita l'intesa sul piano strategico nazionale

(Regioni.it 3521 - 27/12/2018) Sancita l’intesa nella Conferenza Unificata del 20 dicembre sul decreto relativo al Piano strategico nazionale della mobilità sostenibile.
Il via libera delle Regioni è stato registrato solo dopo che il m
inistero delle infrastrutture e dei trasporti e il Ministero dello sviluppo economico hanno ritenuto di poter accogliere tutte le richieste formulate dalle Regioni stesse, contenuto in un documento consegnato all'esecutivo (pubblicato sul portale www.regioni.it, sezione "Conferenze" e che si riporta integralmente di seguito).

Posizione sul DPCM recante "piano strategico  nazionale della mobilità sostenibile"
Intesa, ai sensi dell'articolo 1, comma 615 della legge 11 dicembre 2016, n. 232 e della Sentenza della Corte Costituzionale 7 marzo 2018, n. 78

Punto 7) o.d.g. Conferenza Unificata
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome condiziona l’espressione dell’intesa sullo schema di DPCM in oggetto, all’accoglimento delle seguenti proposte di modifica:
Nel PIANO
Aggiungere, nel sotto-paragrafo “Utilizzo delle risorse finanziarie” del paragrafo 12.4 le seguenti integrazioni:
- dopo le parole “diesel euro 6” aggiungere le parole “o ibridi”;
- dopo le parole “solo per quelle Regioni” aggiungere le parole “o ambiti territoriali regionali”;
- dopo le parole “non è possibile realizzare” aggiungere le parole “o è di difficile realizzazione tecnico-economica”;
- e dopo le parole “alimentazione dei veicoli” aggiungere le parole “, sulla base delle indagini fatte dai Ministeri competenti e dalle Regioni stesse”;
- infine aggiungere le parole “In esito alle verifiche effettuate dal Tavolo di Monitoraggio previsto dal Piano in ordine ai profili infrastrutturali e commerciali, potranno essere previste modifiche e aggiornamenti ai predetti vincoli attraverso successivo DPCM”.
Nel DPCM
All’ultimo capoverso del comma 2 dell’art. 5 aggiungere le parole “e in Regioni a domanda debole”.
La Conferenza propone inoltre le seguenti raccomandazioni:
- impegno del Governo ad inserire, nel primo dispositivo utile, la modifica della norma primaria volta a consentire di utilizzare le risorse del Piano anche per l’acquisto di Filobus a capzione aerea e terrestre e sistemi intermedi e per la realizzazione delle relative infrastrutture;
- riconsiderare, a seguito delle verifiche già previste dal DPCM e del Piano anche attraverso il Tavolo di Monitoraggio, l’esclusione di altre modalità di alimentazione non considerate in questa fase ma presenti nella Direttiva DAFI;
- prevedere che almeno per il primo quinquennio sia consentito, anche in modo contenuta, la possibilità che, in ambito urbano e in abito extraurbano, le risorse del piano possano essere utilizzate anche per l’acquisto di mezzi Diesel con la migliore classe di omologazione in produzione nel periodo di riferimento; ciò in considerazione che, ferma restando la consapevolezza delle Regioni della significativa entità delle risorse attualmente rese disponibili da Fondi e Programmi già finanziati per l’acquisto di materiale rotabile su gomma, il fabbisogno complessivo a livello nazionale e a livello delle Regioni è molto più ampio di quanto garantito da dette risorse (per inciso si ricorda che l’urbano Euro 2 ed Euro 3 rappresenta il 40 % del materiale circolante e che a livello extraurbano questa percentuale è pari al 50% (in unità 15.000 mezzi);
- prevedere che per la misurazione dell’indicatore di inquinamento per il riparto nelle risorse per Città Metropolitane, Capoluoghi di Provincia e Comuni> 100.000 sia introdotta la più significativa media annua di Biossido di Azoto al posto della media oraria.
La Conferenza chiede infine l’impegno del Governo a raddoppiare le risorse disponibili per la realizzazione del Piano e che per dette nuove risorse non sia previsto il cofinanziamento.
Roma, 20 dicembre 2018


( red / 27.12.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.078s