Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3522 - lunedì 7 gennaio 2019

Sommario
- Decreto sicurezza: Emilia-Romagna presenta ricorso alla Consulta
- Decreto sicurezza: Chiamparino, Piemonte presenterà ricorso
- Decreto sicurezza: per Fontana, Zaia, Toti e Musumeci "va applicato"
- Decreto sicurezza: Toscana fa ricorso alla Corte Costituzionale
- Decreto sicurezza: Zingaretti, Lazio sta valutando ricorso
- Decreto sicurezza: Umbria farà ricorso alla Consulta
- Elezioni regionali in Sardegna: si vota il 24 febbraio
- Atti Conferenza Stato-Regioni del 20 dicembre
- Atti Conferenza Unificata del 20 dicembre
- Sanità: infermieri, il testo del protocollo firmato con la Fnopi

+T -T
Decreto sicurezza: Emilia-Romagna presenta ricorso alla Consulta

(Regioni.it 3522 - 07/01/2019) L'Emilia-Romagna impugnerà il decreto Sicurezza davanti alla Corte costituzionale. La decisione è maturata il 7 gennaio, nel corso della seduta della Giunta regionale. Il ricorso non sarà però sull'intero impianto della legge, ma solo sulle norme che riguardano le Regioni e i Comuni. A spiegarlo è il presidente Stefano Bonaccini. "Stiamo vagliando nel concreto tutte le contraddizioni che si determinano nell'applicazione della legge- afferma il presidente- riprendendo peraltro i rilievi che già avevamo sollevato nel momento del confronto e di cui, mi pare, non si sia tenuto adeguato conto". Per questo "abbiamo scelto di adire alla Corte costituzionale impugnando non l'intero decreto- sottolinea Bonaccini- ma le norme che più direttamente riguardano le Regioni e i Comuni e che stanno generando conflitto e confusione".
L'atto, precisa il Presidente dell'Emilia-Romagna, non serve a "portare su un altro ...

+T -T
Decreto sicurezza: Chiamparino, Piemonte presenterà ricorso

(Regioni.it 3522 - 07/01/2019) La Regione Piemonte presenterà ricorso contro il decreto sicurezza. Lo ha confermato il presidente, Sergio Chiamparino, in una intervista a Sky Tg 24. "Ho avuto conferma dalla nostra avvocatura - dice - che su questo si sta anche confrontando con i colleghi della Regione Toscana, che esistono le condizioni giuridiche per il ricorso alla Consulta perché il decreto impedendo il rinnovo del permesso di soggiorno per motivi umanitari, avrà ripercussioni sulla gestione dei servizi sanitari e assistenziali di nostra competenza. Noi continueremo a fornire le cure necessarie, in base al principio universale che quando una persona sta male deve essere curata - aggiunge Chiamparino - ma sono evidenti le gravi conseguenze che il decreto avrà sul territorio regionale, creando di colpo una massa di 'invisibili' di cui in qualche modo la Regione e i Comuni dovranno comunque occuparsi, nel campo della sanità e delle politiche sociali, con ...

+T -T
Decreto sicurezza: per Fontana, Zaia, Toti e Musumeci "va applicato"

Commenti critici sull'iniziativa di alcuni Sindaci

(Regioni.it 3522 - 07/01/2019) Il presidente della Lombardia Attilio Fontana, che ha un passato come sindaco di Varese e come presidente regionale dell'Anci, l'associazione dei Comuni, difende il decreto sicurezza, contro cui si sono alzate le voci di diversi sindaci a partire da quello di Palermo, Leoluca Orlando.
"Sono dalla parte del Ministro Salvini su un provvedimento accettabile, comprensibile e anzi auspicabile - ha osservato al Giornale Radio Rai (Radio1) - Non dimentichiamo che il provvedimento è stato anche sottoscritto dal Presidente della Repubblica, con il che si accusa anche il Presidente della Repubblica di essere colluso con eventuali nefandezze fatte dal ministro che lo ha proposto. Purtroppo - ha aggiunto Fontana - ho assistito anche a un'Anci che, negli ultimi anni, ha fatto più spesso politica con i governi avversari e mai con quelli della propria parte. Secondo me è soprattutto una speculazione politica. Credo che sia il momento – conclude ...

+T -T
Decreto sicurezza: Toscana fa ricorso alla Corte Costituzionale

(Regioni.it 3522 - 07/01/2019) “Questa legge ostacola il nostro lavoro”. Così il presidente della regione Toscana, Enrico Rossi, spiega - in un'intervista al quotidiano ‘La Stampa’ - le ragioni del ricorso alla Consulta contro il decreto sicurezza deliberato dalla Giunta.
Rossi spiega come “erogare assistenza sociale” invada “una materia che la Costituzione ci affida”.
“Secondo i nostri conti in Toscana ci sono almeno 6mila persone che diventano 'invisibili' – afferma Rossi - Gli stessi volontari dicono: se continuiamo a tenere queste persone nei nostri centri verremo accusati di favoreggiamento della clandestinità? Pensi in che condizioni hanno messo il Paese! Dall'oggi al domani rischiamo di ritrovarci in giro decine di migliaia di giovani disperati, altro che maggiore sicurezza”.
“A voler pensar male, - aggiunge Rossi - da un lato pare che si voglia far crescere una riserva di manodopera a basso ...

+T -T
Decreto sicurezza: Zingaretti, Lazio sta valutando ricorso

Sulla stessa linea le Regioni Basilicata e Calabria

(Regioni.it 3522 - 07/01/2019) "Abbiamo messo nella Legge del bilancio del Lazio un milione e mezzo di euro, con questi fondi permetteremo agli Spra di non chiudere. Ho dato disposizione a tutte le Asl di non interrompere in nessun caso l'assistenza sanitaria ad esseri umani che ne hanno diritto. C'e' in atto una azione di coordinamento di tutti i comuni e vedrò i sindaci per assicurarmi che non ci siano ripercussioni sui servizi erogati". Lo ha detto  il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.
"Stiamo valutando il ricorso che deve essere cogente e preparato nel migliore dei modi. Due pilastri della questione sociale, sicurezza e civilta', non vengano messi in discussione come fa il Dl Salvini. Trovo che questo decreto sia un passo indietro dal punto di vista della civilta' e della sicurezza", ha aggiunto, Zingaretti.
Anche la Regione Basilicata valuta se ricorrere contro il decreto sicurezza. "Oggi pomeriggio abbiamo una riunione di giunta con all''ordine del giorno il ...

+T -T
Decreto sicurezza: Umbria farà ricorso alla Consulta

(Regioni.it 3522 - 07/01/2019) Anche la regione Umbria annuncia il ricorso alla Corte costituzionale contro il decreto sicurezza.
Secondo la Giunta regionale il provvedimento presenta profili di “palese incostituzionalità che vanno ad impattare su tutte le più importanti materie di legislazione regionale quali salute, assistenza sociale, diritto allo studio, formazione professionale e politiche attive del lavoro e l'edilizia residenziale pubblica”.
Il presidente delle regione Umbria, Catiuscia Marini, spiega che “le misure intraprese dalla Giunta sono in continuità con la tradizione millenaria di civiltà del popolo umbro, improntata ai principi di convivenza pacifica e solidarietà, sempre vicina a chi ne ha bisogno: nessuno di coloro che vivono in Umbria verrà abbandonato al suo destino, umbri e non, con buona pace dei disseminatori di odio. Questa è la terra di San Francesco e San Benedetto, è la terra della ...

+T -T
Elezioni regionali in Sardegna: si vota il 24 febbraio

(Regioni.it 3522 - 07/01/2019) Il Presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru ha firmato il decreto di indizione delle prossime  elezioni regionali, che si terranno domenica 24 febbraio.
Il decreto  verrà pubblicato sul Buras il 10 gennaio, in contemporanea con  l''affissione dei manifesti in tutti i 377 Comuni della Sardegna.
Tra  il terzo e il quarto giorno successivo alla pubblicazione, i partiti o le coalizioni devono presentare simboli e apparentamenti.

+T -T
Atti Conferenza Stato-Regioni del 20 dicembre

+T -T
Atti Conferenza Unificata del 20 dicembre

Documento della Conferenza delle Regioni del 20 dicembre

+T -T
Sanità: infermieri, il testo del protocollo firmato con la Fnopi

(Regioni.it 3522 - 07/01/2019) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nella riunione del 20 dicembre, ha approvato il testo del Protocollo d'Intesa con la Federazione Nazionale degli Ordini degli Infermieri (Fnopi), poi sottoscritto nella stessa giornata e pubblicato sul portale www.regioni,it (nella sezione "Conferenze").
Si riporta di seguito il testo integrale.
Protocollo d'intesa tra Federazione Nazionale degli Ordini degli Infermieri (Fnopi) e Conferenza delle Regioni e delle Province autonome di Trento e di Bolzano
CONSIDERATO che le Regioni e le Province autonome sono soggetti costituiti vi della Repubblica italiana dotate di potestà legislativa concorrente in materia di "Tutela della Salute" e delle altre attribuzioni conferite dall'ordinamento vigente;
PRESO ATTO che la Legge n. 3/2018 qualifica gli Ordini delle professioni infermieristiche e la Federazione che li rappresenta quali enti pubblici non economici sussidiari dello Stato;
ATTESO che le Regioni e Province ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top