Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3526 - venerdì 11 gennaio 2019

Sommario
- Servizio civile: Conferenza Regioni il 14 gennaio
- Sanità: monitoraggio Livelli essenziali di assistenza 2017
- Rapporti Sardegna-Stato: "ragione erariale" non può essere principio tiranno
- Sanità: Chiamparino e Zingaretti su monitoraggio Lea
- Regione Basilicata: si vota a Marzo
- Agricoltura: Di Gioia si è dimesso da assessore regione Puglia
- Sicurezza navigazione e vita umana in mare: raccomandazioni sul decreto
- Gazzetta Ufficiale: la rassegna di dicembre

+T -T
Agricoltura: Di Gioia si è dimesso da assessore regione Puglia

(Regioni.it 3526 - 11/01/2019) L'assessore alle politiche agricole della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia (che è anche coordinatore della commissione politiche agricole della Conferenza delle Regioni), si è dimesso dalla carica come aveva già preannunciato, per essere stato “messo sullo sfondo e considerato parte del problema” nell'affrontare le vertenze del settore. "Consegno la delega all'Agricoltura al presidente Emiliano – dichiara Di Gioia - insieme con un piccolo testamento di quello che è assolutamente irrealizzabile se non adottando strumenti straordinari: potenziare il personale, chiarire se ci sono risorse, nominare nuovi dirigenti che abbiano la forza di formare atti complicati, far partire subito nuovi bandi".
"Non voglio mascherare dimissioni politiche in una sorta di rimando di responsabilità ad altri. – aggiunge Di Gioia – Io mi assumo la responsabilità di quello che abbiamo fatto e in alcuni casi ne sono orgoglioso, però c'è da dire che per fare l'assessore all'agricoltura c'è bisogno di una totale copertura politica”.
Di Gioia si è soffermato anche sui ritardi burocratici nell'attuazione del Piano di sviluppo regionale e sui mancati provvedimenti per arginare il batterio della xylella fastidiosa, che attacca l'olivo.
“La Regione Puglia - dichiara Di Gioia - è al vertice di tutte le graduatorie nazionali in campo agricolo. Errori sono stati fatti. Errori dovuti "un po'" all'inesperienza, avevamo infatti bisogno di imparare, un po'' perché la materia è realmente complicata. Con tanta umiltà si sono dovute assumere decisioni che hanno avuto un impatto ed un effetto e che non sempre hanno avuto gli effetti desiderati.
Gli errori sono rimasti come un segno indelebile, in molti casi, nel giudizio su quello che è stato fatto. Penso alla vicenda dei ricorsi al Tar, quella più eclatante di tutte, che ha segnato in maniera profonda il rapporto tra noi e i beneficiari del Psr (Piano di sviluppo rurale). Una situazione nella quale spesso i colpevoli sono diventate le vittime e le vittime sono diventati i carnefici. C'è stata una riorganizzazione del racconto spesso a uso e consumo ora politico ora propagandistico”.



( gs / 11.01.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top