Regioni.it

n. 3541 - venerdì 1 febbraio 2019

Sommario

+T -T
Riordino ministero Agricoltura: Consiglio Ministri approva Regolamento

Esame leggi regionali

(Regioni.it 3541 - 01/02/2019) Il Consiglio dei ministri del 31 gennaio ha approvato un regolamento che introduce nuove norme per la organizzazione del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo.
Tale riorganizzazione si è resa necessaria in seguito al trasferimento delle competenze in materia di turismo dal Ministero per i beni e le attività culturali al Dipartimento del turismo del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali, che ha nel frattempo assunto la nuova denominazione, e al conseguente passaggio delle relative risorse umane, finanziarie e strumentali.
In particolare, la nuova struttura dipartimentale si articolerà nella “Direzione generale delle politiche del turismo” e nella “Direzione generale per la valorizzazione dei territori e delle foreste”, già “Direzione generale delle foreste”.
“Il Dipartimento – spiega il Governo - avrà la funzione di coordinare le linee di azione del Ministero in materia di turismo, anche al fine di favorire una politica integrata di valorizzazione del made in Italy e di promozione coerente e sostenibile del Sistema Italia, in raccordo con i diversi Ministeri ed enti competenti; curare il monitoraggio dell’andamento dei mercati in raccordo con le relative Direzioni generali del Ministero dello sviluppo economico e gli enti competenti in materia; svolgere attività di promozione delle eccellenze simbolo della qualità della vita e delle attrattive del territorio Italia nell’ambito di competenza del Ministero”.
Inoltre sono state vagliate alcune leggi regionali e il Consiglio dei ministri ha deliberato di impugnare la legge della Regione Lombardia n. 17 del 04/12/2018, recante “Legge di revisione normativa e di semplificazione 2018”, in quanto alcune disposizioni in materia di caccia invadono la competenza esclusiva dello Stato la tutela dell’ambiente e dell’ecosistema, in violazione dell’art. 117, secondo comma, lettera s), della Costituzione.
Ha invece deciso di non impugnare:
1) la legge della la legge della Regione Piemonte n. 18 del 30/11/2018, recante “Bilancio consolidato del gruppo ‘Regione Piemonte’ per l’anno 2017”;
2) la legge della Regione Puglia n. 53 del 03/12/2018, recante “Modifiche alla legge regionale 12 dicembre 2017, n. 53 (Riorganizzazione delle strutture socio-sanitarie pugliesi per l’assistenza residenziale alle persone non autosufficienti. Istituzione RSA ad alta, media e bassa intensità assistenziale) e integrazioni alla legge regionale 2 maggio 2017, n. 9 (Nuova disciplina in materia di autorizzazione alla realizzazione e all’esercizio, all’accreditamento istituzionale e accordi contrattuali delle strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private)”;
3) la legge della Regione Puglia n. 54 del 03/12/2018, recante “Modifiche e integrazioni alla legge regionale 23 marzo 2015, n. 8 (Disciplina della coltivazione, ricerca, raccolta, conservazione e commercializzazione dei tartufi freschi o conservati nel territorio della Regione Puglia. Applicazione della legge 16 dicembre 1985, n. 752, come modificata dalla legge 17 maggio 1991, n. 162 e della legge 30 dicembre 2004, n. 311, articolo1, comma 109)”;
4) la legge della Regione Sicilia n. 19 del 29/11/2018, recante “Disposizioni contabili ai sensi del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, Allegato 4/2, paragrafo 6.3”;
5) la legge della Regione Sicilia n. 20 del 29/11/2018, recante “Approvazione del Rendiconto generale della Regione per l’esercizio finanziario 2017 e del Rendiconto consolidato di cui al comma 8 dell’articolo 11 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118”;
6) la legge della Regione Sicilia n. 21 del 29/11/201, recante  “Assestamento del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2018 e per il triennio 2018-2020”;
7) la legge della Regione Sicilia n. 22 del 29/11/2018, recante “Modifiche all’articolo 47 della legge regionale 17 marzo 2016, n. 3 in materia di parcheggi di interscambio”;
8) la legge della Regione Sicilia n. 23 del 29/11/2018, recante “Norme in materia di Enti di area vasta”;
9) la legge della Regione Toscana n. 68 del 05/12/2018, recante “Interventi normativi relativi alla seconda variazione al bilancio di previsione 2018-2020”;
10) la legge della Regione Toscana n. 69 del 05/12/2018, recante “Bilancio di previsione finanziario 2018 - 2020. Seconda variazione”.



( gs / 01.02.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.082s