Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3552 - lunedì 18 febbraio 2019

Sommario
- Autonomia: le dichiarazioni di Chiamparino, Fontana e Bonaccini
- Turismo: cammini religiosi, dare subito corso ad accordi di programma
- Conferenza delle Regioni il 21 febbraio
- Conferenza Stato-Regioni il 21 febbraio
- Conferenza Unificata il 21 febbraio
- Agricoltura: posizione su decreto gestori fondi mutualizzazione

+T -T
Autonomia: le dichiarazioni di Chiamparino, Fontana e Bonaccini

(Regioni.it 3552 - 18/02/2019) "Noi siamo convinti che sarebbe importante riuscire ad avere una flessibilità amministrativa e organizzativa, perché di questo si tratta": così il Presidente del Piemonte, Sergio Chiamparino, sulla richiesta di autonomia differenziata su 12 materie che la Regione ha fatto allo Stato. "Credo che il regionalismo differenziato sul quale siamo impegnati - ha aggiunto - sia l'esatto opposto della rottura dell'unità e dell'indivisibilità dello Stato: è un modo per rendere lo Stato più funzionale e semplice su alcune materie. Certo che se si rallenta il percorso delle Regioni che sono un passo prima - ha aggiunto con riferimento allo stop del Governo centrale al processo di autonomia avviato da alcune altre Regioni - è inevitabile il rischio che si rallenti anche la parte di chi segue", come appunto il Piemonte. "A contribuire a questo rallentamento - ha rimarcato - è però l'equivoco frutto secondo me di un tacito accordo fra Lega e M5s. La Lega perché vuole dire ai propri elettori 'siamo più padroni a casa nostra', i 5 Stelle perché vogliono dire 'le Regioni più deboli non saranno messe in discussione'. Per non perdere tempo bisognerebbe sciogliere questo equivoco che volutamente viene mantenuto".
L'autonomia rafforzata delle Regioni "è una svolta epocale", qualcosa "che incide sul futuro, su una prospettiva migliore di sviluppo e sull'efficientamento di questo paese". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana a chi gli ha chiesto un commento sulle dichiarazioni del sottosegretario Giancarlo Giorgetti secondo cui l'autonomia è un tema centrale per il Governo, più del caso Diciotti. "Io credo che sia un passaggio epocale, mi auguro veramente che si riesca ad arrivare entro breve a una risposta positiva, magari anche in meno di una settimana", ha ribadito Fontana, che sul rischio per la stabilità dell'esecutivo legato al referendum degli iscritti M5S sull'autorizzazione a procedere per Matteo Salvini ha aggiunto: "Iniziamo a vedere il risultato, poi trarremo conseguenze. E' chiaro che sicuramente è un passaggio importante. Fiducioso? Come sempre".
"Per noi il principio di unità nazionale e solidarietà tra le aree più forti e deboli del Paese è costituzionalmente sacro e guai a toccarlo". A ribadirlo è Stefano Bonaccini, Presidente dell'Emilia-Romagna, a proposito della richiesta di autonomia avanzata dalla Regione e in discussione a Roma: "Vorrei fosse percepito e compreso che abbiamo un progetto differente da Veneto e Lombardia e siamo pienamente nel solco della Costituzione italiana, non chiediamo un euro in più e non lo togliamo a nessun altro", ha spiegato Bonaccini, a margine della presentazione di un volume fotografico a Bologna. "Ricordo sempre, visto che purtroppo fuori dall'Emilia-Romagna lo sanno in pochi, che tutte le parti sociali della nostra Regione hanno scritto e condiviso con noi le 15 richieste di competenza che abbiamo mandato al Governo", ha spiegato Bonaccini: "Non abbiamo avuto alcun voto contrario nel mandato che mi diede l'Assemblea Legislativa a trattare nell'ottobre 2017", anche se, ha ammesso il Presidente, "abbiamo avuto un rallentamento, perché il Governo appena insediato aveva detto che il tema dell'autonomia era una priorità e mi pare sia passato un po' in second'ordine".

 

 

 



( red / 18.02.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top