Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3565 - giovedì 7 marzo 2019

Sommario
- Reddito di cittadinanza: interlocuzione in corso
- Reddito cittadinanza: Toti, Governo ci deve dire cosa vuole fare
- Terzo Settore: Bonaccini, cabina di regia è strumento importante
- Autonomia: De Luca, Fontana, Bonaccini, atteggiamento positivo
- Zaia: sarà l'anno dell'autonomia. Stefani: senza oneri per bilancio Stato
- Patto Salute: Saitta, Regioni hanno avviato confronto con sindacati

+T -T
Zaia: sarà l'anno dell'autonomia. Stefani: senza oneri per bilancio Stato

(Regioni.it 3565 - 07/03/2019) “Sarà l'anno dell'autonomia”. Lo sostiene il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, dopo l’incontro del 7 marzo sull’autonomia differenziata. "Si va avanti visto e considerato che non si cede neanche di un millimetro. La volontà è quella diì dialogare perché il Parlamento ne discuta ma poi il contratto, l'intesa deve essere firmata dal presidente della Regione e dal Presidente del Consiglio dei Ministri. E’ importante che il governo si dia una road map rispetto a questa partita”. “Il ministro sta facendo un lavoro strepitoso – aggiunge Zaia – è costantemente impegnato sulla partita dell'Autonomia. Non posso non ricordare che in Italia 5 regioni hanno già l'autonomia e delle altre 15/12 hanno già chiesto l'autonomia. Quindi questo è un paese che già innescato questo processo”.
Per Zaia “è fondamentale che si stabiliscano, ma non lo do come ultimatum, dei paletti e delle date. Comunque certo che il 2019 sarà l'anno dell'Autonomia, questo è poco ma sicuro.
E’ utile che il Parlamento discuta, ma pensare che la bozza sia emendabile vuol dire far fare il contratto a un soggetto terzo e lo troverei atipico e irrituale Ci sono due vie: o si presenta una preintesa al Parlamento e si raccolgono tutte le osservazioni e quelle che sono accoglibili diventano parte integrante dell'intesa finale che poi firmeremo oppure si definisce un perimetro di indicazioni generali da seguire da parte del Parlamento che traccia la cornice e poi si scrive l'intesa, ma l'intesa c'è già”.
“Si sta lavorando – spiega il ministro per gli affari regionali Erika Stefani - su un impianto complessivo dell'intesa. Non sono mai convinta che un governo debba automaticamente eliminare quello che ha fatto il precedente. Io ho ripreso la modalità di lavoro che era stato iniziato dal sottosegretario Bressa per la stipula delle intese in cui si era preso come assunto la spesa storica. Spero questo possa fugare alcune riserve. Piu' saremo consapevoli della portata straordinaria della riforma, più l'attuazione e l'esito del lavoro sarà migliore”. Stefani quindi aggiunge: "Non di funzioni regionali stiamo ragionando ma di funzioni esercitate dallo Stato nei territori. La determinazione dei fabbisogni standard consentirà di fare una fotografia per mettere alla pari i territori”. L'intesa sull'autonomia delle regioni – precisa Stefani - “deve essere sottoscritta senza alcun onere per il bilancio dello Stato”.


( gs / 07.03.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top