Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3582 - lunedì 1 aprile 2019

Sommario
- Maltempo e imprese agroalimentari: il 2 aprile audizione Regioni sul decreto
- Eurostat: regioni, pernottamenti turisti e speranza di vita
- Servizio pubblico wi-fi free: posizione sulle linee guida
- Servizio 114 emergenza infanzia: collaborazione Regioni-Telefono azzurro
- Investimenti per Regioni colpite da calamità: emendamenti per l'intesa
- Enoturismo: emendamenti per l'intesa sulle linee guida

+T -T
Maltempo e imprese agroalimentari: il 2 aprile audizione Regioni sul decreto

(Regioni.it 3582 - 01/04/2019) Si terrà martedì 2 aprile alle ore 11.00 (nell'aula della Commissione Agricoltura di Montecitorio) l'audizione dei rappresentanti della Conferenza delle regioni e delle province autonome sul decreto legge recante "disposizioni urgenti in materia di rilancio dei settori agricoli in crisi e di sostegno alle imprese agricole colte da eventi atmosferici di carattere eccezionale". La delegazione sarà guidata dall'assessore della Regione Puglia, Leonardo di Gioia (coordimatore della comissione politiche agriocole della Conferenza delle Regioni).
Il decreto - peraltro molto atteso (vedi Regioni.it n.3580) - è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 marzo e istituisce un Fondo con una dotazione iniziale pari a 10 milioni di euro per l’anno 2019, destinato a favorire la qualità e la competitività del latte ovino attraverso il sostegno ai contratti e agli accordi di filiera, l’adozione di misure temporanee di regolazione della produzione, compreso lo stoccaggio privato dei formaggi ovini a denominazione di origine protetta (DOP), nonché attraverso la ricerca, il trasferimento tecnologico e gli interventi infrastrutturali nel settore di riferimento.
I criteri per la ripartizione del fondo saranno stabiliti con un decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, adottato di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, previa intesa con la Conferenza Stato-Regioni, tenendo conto, fra l’altro, delle specificità territoriali, con particolare riguardo alle aree di montagna, della consistenza numerica dei capi bestiame, dell’adozione di iniziative volte a favorire l’imprenditoria giovanile, nonché della promozione della qualità dei prodotti made in Italy.
Nel Decreto si stabilisce poi che al fine di contribuire alla ristrutturazione del settore lattiero-caseario del comparto del latte ovino e caprino, considerate le particolari criticità produttive e la necessità di recupero e rilancio della produttività e della competitività, è riconosciuto, nel limite complessivo di spesa di 5 milioni di euro per l’anno 2019, un contributo destinato alla copertura, totale o parziale, dei costi sostenuti per gli interessi dovuti per l’anno 2019 sui mutui bancari contratti dalle imprese entro la data del 31 dicembre 2018.
Il provvedimento prevede poi norme per  consentire un accurato monitoraggio delle produzioni lattiero-casearie realizzate sul territorio nazionale.
Inoltre novità anche sul fronte Xylella: al fine di proteggere l’agricoltura, il territorio, le foreste, il paesaggio e i beni culturali dalla diffusione di organismi nocivi per le piante, le misure fitosanitarie ufficiali e ogni altra attività ad esse connessa, ivi compresa la distruzione delle piante contaminate, anche monumentali, sono attuate in deroga a ogni disposizione vigente, nei limiti e secondo i criteri di cui all’articolo 6, paragrafo 2 -bis , della decisione di esecuzione (UE) 2015/789 della Commissione, del 18 maggio 2015, e di quelli indicati nei provvedimenti di emergenza fitosanitaria. Le piante monumentali presenti nelle zone di cui all’articolo 4 della predetta decisione non sono rimosse se non è accertata la presenza dell’infezione, fermo restando il rispetto delle ulteriori misure stabilite dalla medesima decisione.
Per quanto riguarda la ristrutturazione del settore agrumicolo, è riconosciuto, nel limite complessivo di spesa di 5 milioni di euro per l’anno 2019, un contributo destinato alla copertura, totale o parziale, dei costi sostenuti per gli interessi dovuti per l’anno 2019 sui mutui bancari contratti dalle imprese entro la data del 31 dicembre 2018.
Il decreto stabiliusce poi che la dotazione del Fondo di solidarietà nazionale-interventi indennizzatori di cui all’articolo 15 del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, è incrementata di 20 milioni di euro per l’anno 2019.
Infine sono previste norme per assicurare il completamento degli interventi urgenti necessari per risolvere la grave situazione tuttora in essere nello stabilimento Stoppani sito nel Comune di Cogoleto in provincia di Genova.


dal sito della Camera:
Convocazione della XIII Commissione (AGRICOLTURA), Martedì 2 aprile 2019: il calendario dei lavori




( sm / 01.04.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top