Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3583 - martedì 2 aprile 2019

Sommario
- Conferenza delle Regioni anticipata al 3 aprile alle 15.30
- Di Gioia: emendare Decreto su agricoltura colpita da eventi atmosferici
- Costa: Piano di conservazione e gestione del Lupo in Italia
- Conferenza Stato-Regioni il 3 aprile
- Posizione su priorità linee guida in capo ad Agenzia per l'Italia digitale
- Stato delle acque e siccità: audizione informale dell'ANBI

Documento della Conferenza delle Regioni del 21 marzo

+T -T
Posizione su priorità linee guida in capo ad Agenzia per l'Italia digitale

(Regioni.it 3583 - 02/04/2019) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome nella riunione del 21 marzo ha approvato una Posizione relativa alle modalità e alle priorità in materia di linee guida in capo all’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID).
Si riporta di seguito il testo che è stato inviato dal Segretario genarle della Conferenza, Alessia Grillo, al Direttore Generale di AgID, Teresa Alvaro, e pubblicato nella sezione “conferenze” del portale www.regioni.it.
Quadro normativo
In relazione al procedimento partecipativo sulle Linee guida recante regole tecniche sulla base dell’articolo 71 del CAD, Le Regioni sottolineano che il legislatore ha previsto un iter complesso per la costruzione e l'approvazione delle Linee Guida (LG) visto che queste sostituiscono quanto prima veniva approvato per DPCM e che è necessaria una ampia condivisione ex-ante delle LG fin dalla loro costruzione, proprio per assicurare una loro effettiva e veloce attuazione ex-post che renda concreta la trasformazione digitale.
All'interno di tale iter, al momento attuale le Regioni arrivano a dare il proprio contributo solo in Conferenza Unificata. L’espressione del parere delle Regioni avviene quindi a valle della procedura di individuazione, definizione e consultazione da cui conseguono difficoltà, sia per AgID che per le Regioni, di proporre e valutare richieste di modifica e integrazione particolarmente rilevanti per rendere l'attuazione delle LG condivisa, effettiva e veloce a livello dei territori, dove il ruolo delle Regioni è importante sia per l'emersione delle buone pratiche già in atto sia per il dispiegamento in un'ottica di "Soggetto aggregatore territoriale per il digitale" (SATD).
Al fine di evitare di dover gestire eventuali posizioni divergenti in sede di Conferenza unificata, le Regioni propongono di collaborare con AgID, in particolare con la scrivente Commissione (anche solo in sede tecnica) in fase di elaborazione delle LG e comunque prima della fase di consultazione pubblica. La Commissione speciale Agenda digitale può in tempi brevi processare e istruire i lavori delle Regioni sia per condividere indirizzi tesi all'elaborazione delle LG (da rimettere poi all'approvazione del Comitato di indirizzo AgID in cui siede anche un rappresentante regionale) sia all'interno dei Gruppi di Lavoro che elaborano le bozze di LG (individuando dei membri dei GdL ove AgID ritenga di avere un coinvolgimento diretto oppure esprimendo un feedback condiviso sulle bozze elaborate dai GdL che non vedono all'interno membri in rappresentanza delle regioni).
Le Regioni si propongono, per il tramite della Commissione Agenda Digitale, di farsi parte attiva nei confronti di AgID per indicare in modo formale le priorità di intervento (le linee guida di cui si sente la maggiore necessità), eventuali indirizzi per l'individuazione di LG ed ambiti/temi su cui le Regioni sono disponibili e richiedono di dare un contributo tecnico precedente alla fase di consultazione pubblica ed alla naturale conclusione con il parere politico in sede di Conferenza unificata.
Si richiamano da ultimo le posizioni già assunte dalla Commissione e dalla Conferenza:
nel posizionamento delle Regioni e Province autonome del 13/2/2019 sull'art.8 del DL semplificazioni "consolidare AgID come unico soggetto deputato alla elaborazione di linee guida e regole tecniche sul digitale, sia rispetto ai temi del CAD/Piano triennale ICT sia sui temi dell'Agenda digitale complessiva (infrastrutture, competenze, ecc)";
nel posizionamento delle Regioni e Province autonome del 13/2/2019 sul Piano triennale 2019-2021 "gli elementi strategici e gli indirizzi per le regole tecniche dovrebbero trovare una collocazione diversa dal Piano, e nel caso delle Linee guida è importare fissare indirizzi per la loro definizione in sede di Conferenza unificata" come previsto dall'art.14, comma 2 che reca "Lo Stato, le regioni e le autonomie locali promuovono le intese e gli accordi e adottano, attraverso la Conferenza unificata, gli indirizzi utili realizzare gli obiettivi dell'Agenda digitale europea e nazionale e per realizzare un processo di digitalizzazione dell'azione amministrativa coordinato e condiviso e per l'individuazione delle Linee guida. (..)".
Individuazione delle Linee guida
Di seguito, a titolo esemplificativo, è riportato un elenco delle principali LG previste nel Codice dell’Amministrazione Digitale di cui AgID è soggetto competente per la definizione e pubblicazione. Per le LG si propone un raggruppamento per insiemi di materie correlate, su cui sarebbe interessante addivenire, ove possibile, a linee guida in forma di testo unico in modo da riunire i vari aspetti per dare una visione integrata a chi deve poi curarne l'attuazione.
Domicilio digitale
Linee guida per l’elezione dei domicili digitali persone fisiche
Linee guida Indice dei domicili digitali delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi
Piattaforme/PagoPA
Linee guida per la specifica dei codici identificativi del pagamento
Piattaforme/SPID
Regole tecniche sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale di cittadini ed imprese (SPID)
Documento informatico, Fascicolazione, Conservazione
Linee guida documento informatico
Linee guida la costituzione, l’identificazione, l’accessibilità del fascicolo informatico
Linee guida per la conservazione del documento informatico
Linee guida per la formazione e conservazione su supporti informatici dei pubblici registri immobiliari
Linee guida per contrassegno informatico
Linee guida per il trasferimento in via telematica di fondi tra pubbliche amministrazioni e tra queste e soggetti privati
Linee guida per la dematerializzazione dei documenti delle Pubbliche Amministrazioni
Firma digitale e servizi fiduciari
Linee guida sulla firma digitale
Linee guida per servizi fiduciari
Linee guida per la posta elettronica certificata
Dati pubblici/Gestione e analisi dei dati pubblici
Linee guida per l’analisi dei dati delle pubbliche amministrazioni
Linee guida per la condivisione dei dati tra pubbliche amministrazioni
Linee guida per le basi dati di interesse nazionale
Linee guida per la protezione, l’accessibilità, l’integrità e la riservatezza dei dati
Linee guida per il Repertorio nazionale dei dati territoriali
Interoperabilità e strumenti per l'accesso ai servizi pubblici
Linee guida livelli di qualità dei servizi on line delle pubbliche amministrazioni
Linee guida interoperabilità dei sistemi informatici delle amministrazioni
Trasmissione dei documenti tra le pubbliche amministrazioni
Linee guida per la realizzazione e la modifica dei siti delle amministrazioni
Linee guida per il punto di accesso telematico ai servizi in rete della PA attivato presso la Presidenza del Consiglio
Risparmi derivanti dal digitale
Linee guida per i risparmi dei costi e delle economie derivanti dalla razionalizzazione prevista dall’art. 15 comma 2 e per la loro quantificazione annuale
Sicurezza cibernetica
Linee guida per la l’adesione ai programmi di sicurezza preventiva
Linee guida per la continuità operativa
Linee guida per il sistema pubblico di connettività SPC e della sicurezza di rete in SP
Wi-Fi pubblico
Linee guida per l’erogazione del servizio pubblico wi-fi free
Si richiama inoltre l’attenzione su alcuni aspetti che non sono citati nel CAD ma che dovrebbero o sono oggetto di LG non vincolanti e/o circolari come ad esempio razionalizzazione dei data center, linee guida di design dei servizi, ecc… nonché per i decreti residui previsti in alcuni casi (SPID, PDND, ecc). Anche su tutti questi documenti tecnici si auspica vi sia la disponibilità a concordare analoghe modalità e forme di collaborazione tra AgID e Regioni.
Indirizzi e priorità in merito alla Linee guida
Alla luce di quanto esposto, si possono ipotizzare le seguenti priorità di massima (valutando anche lo stato di applicabilità delle regole tecniche attuali e le priorità di attuazione):
1. wifi pubblico (in quanto già in corso)
2. Domicilio digitale
3. Interoperabilità e strumenti per l'accesso ai servizi pubblici
4. Dati pubblici/Gestione e analisi dei dati pubblici
5. Dati pubblici/Dati territoriali
6. Sicurezza cibernetica
7. Risparmi derivanti dal digitale
8. Documento informatico, Fascicolazione, Conservazione
9. Firma digitale e servizi fiduciary
10. Piattaforme/PagoPA
11. Piattaforme/SPID
Per ogni raggruppamento di LG le regioni si propongono, quale forma di leale collaborazione con AgID, di contribuire da un punto di vista tecnico sia all'individuazione di indirizzi prima dell'elaborazione sia in sede di elaborazione indicando membri per i GdL oppure dando feedback a bozze elaborate dai GdL prima della fase di consultazione pubblica.
 


( red / 02.04.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top