Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3595 - giovedì 18 aprile 2019

Sommario
- Tria: intese autonomia avanti in modo coerente con la Costituzione
- Strategia Italia: riunita il 17 aprile la cabina di regia
- Fontana su mancate risorse per il trasporto pubblico locale
- Armao: Def ignora Sud e insularità
- Bonaccini su scomparsa Mori: sentimento di gratitudine
- Report della Conferenza Stato-Regioni del 17 aprile
- Report della Conferenza Unificata del 17 aprile

+T -T
Strategia Italia: riunita il 17 aprile la cabina di regia

(Regioni.it 3595 - 18/04/2019) Si è riunita a palazzo Chigi il 17 aprile la cabina di regia 'Strategia Italia' a palazzo Chigi. Infrastrutture idriche, dissesto idrogeologico, mobilita' sostenibile, i temi sul tavolo. Alla cabina partecipano diversi esponenti del Goverbni e i rappresebatnti delle autonomie regionali e locali. All'incontro oltre al Prsidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, il sottosegretario allo Sviluppo economico, Andrea Cioffi, il ministro per il sud, Barbara Lezzi, il ministro per gli affari regionali, Erika Stefani, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, il ministro dei beni culturali, Alberto Bonissoli, il ministro dell'economia, Giovanni Tria, il Presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini (Presidente dell'Emilia-Romagna), il presidente dell'Anci, Antonio De Caro (Sindaco di Bari) e in rappresentaza dell'Upi, Piero Marrese (presidente provincia di Matera).
La cabina di Regia "Strategia Italia" è uno "snodo rilevante dell'azione di governo per rilanciare la crescita economica e il tessuto produttivo del Paese", ha sottolineato Giuseppe Conte, durante la riunione. L'azione di Strategia Italia - ha spiegato il presidente del Consiglio - "fa leva sugli investimenti. Insieme alla Centrale di Progettazione e alla struttura Investitalia abbiamo così tre strumenti di coordinamento necessari per rendere più efficaci le politiche pubbliche sugli investimenti".
Si occuperà del monitoraggio delle opere pubbliche e dei piani di investimento infrastrutturale. Insieme ai ministri competenti, ai rappresentanti delle Regioni e degli enti locali e al capo della Protezione civile, abbiamo individuato i primi ambiti su cui intervenire e abbiamo già intrapreso alcune importanti decisioni: ho firmato infatti, con la condivisione dei ministri competenti, due decreti relativi al Piano stralcio delle Infrastrutture idriche nel settore invasi e al Piano nazionale per la mobilità sostenibile.
Questa prima riunione si inserisce all’interno di una settimana decisiva per il nostro Piano di investimenti nel Paese. Lunedì ho firmato il decreto che istituisce la Centrale unica di progettazione, una task force di ingegneri e architetti che affiancherà le amministrazioni pubbliche nel riavviare cantieri fermi e nell’aprirne di nuovi, mentre a breve sarà operativa la struttura “InvestItalia”.
Queste tre strutture, insieme al ‘decreto sblocca cantieri’ e al ‘decreto crescita’, daranno un contributo significativo alla nostra strategia per lo sviluppo dell’Italia.
Concetti poi ribaditi - in un post pubblicato su Facebook - dal ministro per il Sud Barbara Lezzi: la cabina è "uno dei tre strumenti (insieme a InvestItalia, e alla Centrale di Progettazione) che il governo ha messo in campo per sbloccare, accelerare e realizzare gli investimenti nel nostro Paese. Nella riunione, il presidente Giuseppe Conte ha firmato l'aggiornamento del decreto per il contrasto al dissesto idrogeologico, il piano stralcio per le infrastrutture idriche e il piano nazionale per la mobilità sostenibile. Quest'ultimo prevede a chiare lettere il rispetto del 34%: la quota ordinaria degli investimenti statali destinati al Sud".
Il Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Stefano Bonaccini, ha colto l'occasione della firma - durante la riunione - del decreto sulla mobilità sostenibile per richoamare l'attenzione del Governo sulle risorse destinate al trasporto pubblico locale, che il DEF  2019 renderebbe momentaneamente indisponibili a legislazione vigente per fare fronte a specifiche esigenze economico-contabili. Non solo, Bonaccini toccando poi i temi del dissesto idrogeologico e degli ineteventi necessari per relaizzare davvero azioni di prevenzione, ha sollecitato l'esecutivo ad intervenire per superare gli attuali limiti assunzionali che impeduscono a Regiuoni ed enti locali di avere a disposizione le necessarie risorse umane.
Il rappresentate dell'Upi, Piero Marrese (presidente della Provincia di Matera), ha sottolineato il ruolo delle  Province: "siamo qui perché la legge ci assegna, sul territorio, le funzioni fondamentali che in questa sede vengono esaltate a livello nazionale: difesa del suolo, interventi contro il dissesto idrogeologico, difesa dell'ambiente, infrastrutture, gestione della sicurezza degli edifici, in particolare le scuole secondarie superiori". Per questo, ha aggiunto, "È essenziale  che questa sede non si limiti esclusivamente a monitorare e verificare lo stato di attuazione dei programmi, perché trasformerebbe uno straordinario strumento in un'occasione sprecata. Per questo come primo contributo ai lavoro offriamo il piano delle piccole opere immediatamente cantierabili che le Province possono mettere in campo, a partire dagli investimenti per la messa in sicurezza della rete viaria, dei ponti e delle gallerie, delle scuole secondarie superiori. Mille cantieri in tutto il Paese, che possano consentire l'avvio delle opere subito e che si chiudano in tempi brevi, non più di un anno".

Dal canale youtube di Regioni.it:
[VIDEO] Cabina di regia “strategia Italia”: Bonaccini su Tpl e assunzioni


Il post del Presidente del Consiglio sul profilo facebook:
“Strategia Italia”, a Palazzo Chigi la prima riunione della Cabina di Regia

 

 



( red / 18.04.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top