Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3595 - giovedì 18 aprile 2019

Sommario
- Tria: intese autonomia avanti in modo coerente con la Costituzione
- Strategia Italia: riunita il 17 aprile la cabina di regia
- Fontana su mancate risorse per il trasporto pubblico locale
- Armao: Def ignora Sud e insularità
- Bonaccini su scomparsa Mori: sentimento di gratitudine
- Report della Conferenza Stato-Regioni del 17 aprile
- Report della Conferenza Unificata del 17 aprile

+T -T
Tria: intese autonomia avanti in modo coerente con la Costituzione

(Regioni.it 3595 - 18/04/2019) “In alcuni casi le richieste regionali non appaiono del tutto coerenti con i principi Costituzionali”. Così il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, in audizione sull'Autonomia davanti alla Bicamerale sul federalismo fiscale, facendo riferimento a quelle materie “diverse da quelle elencate dalla Costituzione che, - spiega sempre Tria - vista la tassatività del disposto costituzionale, non possono essere oggetto di attribuzione. Tra queste deve ricomprendersi l'art. 117 secondo comma, lettera e" che affida "allo Stato la competenza esclusiva in materia di sistema tributario e contabile dello Stato".
“Il richiamo alla Costituzione è doveroso, - afferma Tria - ma d'altra parte non è stato messo in dubbio che queste intese possano andare oltre e incidere sulle materie di esclusiva pertinenze dello Stato, è solo una riproposizione di una questione di principio che è stata ribadita dal ministero delle finanze dall'inizio, è stato chiarito e non abbiamo riscontrato nessuna discussione su questo punto e quindi queste intese possono benissimo andare avanti”.
Quindi Tria si dice favorevole al federalismo fiscale: “sono convinto che la sua applicazione e' stata solo parziale, violando in parte i suoi principi generali”. Ora il disegno è “da completare sotto il profilo degli strumenti perequativi, sulla base dei fabbisogni standard e della capacita' contributiva”. Nel contempo sottolinea però che occorre “porre maggiore attenzione nei confronti di regioni ed enti locali che registrano maggiori difficoltà nel perseguire gli equilibri di bilancio".
Inoltre “l'attuazione della delega – secondo il ministro - è stata pesantemente condizionata dalla crisi economica e dai conseguenti vincoli di bilancio che hanno richiesto l'imposizione di significative manovre finanziarie a carico degli enti territoriali”, così “il disegno riformatore ha registrato un sostanziale rallentamento”. Per Tria infine è difficile superare la spesa storica, in quanto “l'assenza dei Lep (livelli essenziali delle prestazioni), la mancata riforma del catasto e la carenza di risorse finanziarie rende poco agevoli le scelte per un progressivo abbandono della spesa storica in favore di fabbisogni e capacità fiscali standard”.



( gs / 18.04.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top