Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3599 - lunedì 29 aprile 2019

Sommario
- Autonomia: le sollecitazioni di Fontana e Bonaccini
- Infortuni sul lavoro: rapporto Inail rileva un aumento nell'ultimo trimestre
- Istat: sviluppo sostenibile, Rapporto SDGs 2019
- Ferrovie: ordine del giorno sul nuovo sistema delle performance
- Solinas: non maturi tempi per altri assessori
- Eurostat: in Campania, Sicilia e Calabria alta la disoccupazione giovanile

+T -T
Istat: sviluppo sostenibile, Rapporto SDGs 2019

(Regioni.it 3599 - 29/04/2019) L’Istat pubblica sullo sviluppo sostenibile il “Rapporto SDGs 2019. Informazioni statistiche per l’agenda 2030 in Italia”.
L’Agenda 2030, adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, è costituita da 17 Obiettivi finalizzati all’eliminazione della povertà, alla protezione del pianeta e al raggiungimento di una prosperità diffusa, al fine di realizzare un progresso sostenibile.
On line dunque un monitoraggio dell’Agenda 2030 realizzati nel nostro Paese per contribuire alla realizzazione di questo progetto globale. Quest’anno, insieme al nuovo rilascio annuale, è pubblicato il secondo Rapporto SDGs 2019.
Nel Rapporto è tracciata anche un’analisi relativa ai legami tra obiettivi, sotto-obiettivi e indicatori. Inoltre viene presentata anche una valutazione complessiva dei livelli di sviluppo sostenibile nelle Regioni, che consente un’efficace rappresentazione sintetica regionale.
Il Nord è in una situazione più favorevole rispetto al resto del Paese. Tra le aree dove la situazione descritta dagli indicatori SDGs è più avanzata emergono le Province autonome di Trento e Bolzano, la Valle d’Aosta, la Lombardia, il Friuli Venezia Giulia, l’Emilia Romagna. Se si considera anche il profilo medio alto, a queste regioni si aggiungono Toscana e Piemonte.
La più alta concentrazione di indicatori nell’area di difficoltà si riscontra in Sicilia, Calabria e Campania. Il Lazio sembra più simile all’Abruzzo che alle altre regioni della ripartizione centrale.
Ulteriori aspetti emergono “dall’analisi dei gruppi effettuata considerando singolarmente i Goal ai livelli territoriali più disaggregati. Da questo punto di vista, si rilevano, ad esempio, elementi di problematicità anche in Liguria, Valle d’Aosta e Piemonte con riferimento al Goal 1 (Povertà), oppure a Bolzano, con Sicilia e Campania, per il Goal 3 (Salute).
Trento, Friuli e Lombardia mostrano situazioni più favorevoli per il Goal 4 (Istruzione), mentre Campania, Puglia, Calabria e Sicilia risultano penalizzate.
Una quota piuttosto bassa di indicatori ad elevata performance contraddistingue le regioni del Mezzogiorno con riferimento ai Goal 9 (Industria, innovazione ed infrastrutture), Goal 8 (Lavoro e crescita), Goal10 (Disuguaglianze), Goal 16 (Pace, giustizia ed istituzioni), Goal 17 e Goal 6 (Acqua). Per il Goal 9 si evidenziano risultati più favorevoli per Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte. Per il Goal 6 si manifestano problematicità in Calabria e Sicilia.
La polarità Nord-Sud si manifesta in misura inferiore per il Goal 2 (Cibo e agricoltura), il Goal 5 (Parità di genere), il Goal 7 (Energia), il Goal 11 (Città), il Goal12 (Produzione e consumo) e i Goal 13 (Clima), 14 (Mare) e 15 (Terra) esaminati insieme”.
 

 

 



( gs / 29.04.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top