Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3600 - martedì 30 aprile 2019

Sommario
- 1° maggio: Zaia e De Luca
- Inps: dati su Rei e Reddito di cittadinanza
- Politiche per la famiglia: raggiunta l'intesa sul fondo 2019
- Province: Musumeci, restituire risorse a quelle siciliane
- Inquinamento: bacino padano, il 2 maggio confronto ministro-assessori
- Medici e fenomeno migratorio

+T -T
Medici e fenomeno migratorio

(Regioni.it 3600 - 30/04/2019) I medici italiani da una parte emigrano e dall’altra si cercano quelli stranieri nel nostro Paese. I dati provengono da fonti diverse, i primi sull’emigrazione dalla Commissione Ue e gli altri sull’immigrazione dall'Associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi).
I medici italiani continuano a emigrare e tra i professionisti europei rappresentano il 52% di quelli che espatriano. Secondo i dati della Commissione Ue è la percentuale europea più alta, seguono poi i tedeschi con il 19%. La regione con il maggior numero di medici che si trasferiscono è il Veneto, con 80 professionisti sui 1.500 che vanno via ogni anno. In Europa le richieste di medici arrivano soprattutto da Gran Bretagna, Svizzera, Germania, Francia, Belgio, Olanda.
Nel contempo si cercano medici stranieri in Italia per sopperire alle carenze di organico, sostiene l'Associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi) dalle Regioni, ma si sottolineano anche situazioni di sfruttamento.
Dal primo gennaio 2018 sono giunte all'Amsi 1000 richieste da strutture sanitarie pubbliche e private e da studi medici e ambulatori. In totale sono stati quindi richiesti all'Amsi i contatti per 6.000 professionisti della sanità: in particolare, 3000 medici, 2.600 infermieri e 400 fisioterapisti. Le specializzazioni più richieste sono Anestesia, Ortopedia, Medicina d'urgenza.
Per quanto riguarda i medici, la Regione che ha avanzato la richiesta maggiore è il Veneto (400), seguita da Piemonte (350), Lombardia (350), Puglia (300), Lazio (250), Toscana (250), Campagna (200), Emilia Romagna (150), Sicilia (100), Molise (100), Abruzzo (75), Liguria (75), Trentino Alto Adige (50), Umbria (50), Marche (50), Calabria (50), Basilicata (50), Valle d'Aosta (50), Friuli Venezia Giulia (50) e Sardegna (50).

 





( gs / 30.04.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top