Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3600 - martedì 30 aprile 2019

Sommario
- 1° maggio: Zaia e De Luca
- Inps: dati su Rei e Reddito di cittadinanza
- Politiche per la famiglia: raggiunta l'intesa sul fondo 2019
- Province: Musumeci, restituire risorse a quelle siciliane
- Inquinamento: bacino padano, il 2 maggio confronto ministro-assessori
- Medici e fenomeno migratorio

Documento della Conferenza delle Regioni del 17 aprile

+T -T
Politiche per la famiglia: raggiunta l'intesa sul fondo 2019

(Regioni.it 3600 - 30/04/2019) Nella Conferenza Unificata del 17 aprile è stata sancita l’intesa sul fondo per le politiche della famiglia 2019. Nel corso della seduta, come si legge negli atti, “le Regioni, l'Anci e l'Upi hanno formulato una richiesta congiunta, accolta e riformulata in accordo col Dipartimento per le politiche della famiglia, nei termini seguenti: ‘nella predisposizione dell'avviso pubblico relativo alle risorse di cui al comma 1, lettera a), dovranno essere adottate tutte le cautele necessarie per favorire il finanziamento di progettualità provenienti da tutto il territorio nazionale, garantendo il coinvolgimento degli enti locali per le progettualità relative ai servizi alla persona’. Una volta acquisito, l'assenso del Governo, delle Regioni, delle Province autonome e degli Enti locali è stato possibile sancire l’intesa.
Le risorse del Fondo per le politiche della famiglia, ammontano complessivamente a 94 milioni di euro e sono destinate alla realizzazione di attività di competenza statale, regionale e degli enti locali. Il decreto ripartisce il fondo in due settori di intervento: 79 milioni destinata ad interventi relativi a compiti ed attività dì competenza statale ed in particolare ad iniziative di conciliazione tempo di vita e di lavoro, nonchè di promozione del welfare aziendale e per attività di istituzione della carta famiglia; 15 milioni per attività di competenza regionale e degli enti locali. Questi ultimi serviranno per azioni dirette a favorire la natalità, anche con carattere di innovatività rispetto alle misure previste a livello nazionale. Gli interventi potranno essere volti al supporto delle attività svolte dai Centri per le famiglie e nell'ambito delle competenze sociali dei consultori familiari, a sostegno della natalità, nonché a supporto della genitorialità. Il decreto stabilisce anche che le Regioni si dovranno impegnare a cofinanziare i progetti e le attività da realizzare con almeno il 20% del finanziamento assegnato, anche attraverso la valorizzazione di risorse umane, beni e servizi messi a disposizione dalle stesse Regioni.
La quota del Fondo per le politiche della famiglia stabilita sulla base dei criteri del presente provvedimento per le Provincie autonome di Trento e Bolzano, rispettivamente pari ad euro 126mila ed euro 123mila, è acquisita al bilancio dello Stato ai sensi dell'articolo 2, comma 109, della legge 23 dicembre 2009, n. 191 (a tal fine la predetta quota è versata all'Entrata del bilancio dello Stato al capo X, capitolo 2368, articolo 6).
Si riporta di seguito l’inziale posizione della Conferenza delle Regioni (già pubblicata sul portale www.regioni.it) ed il link all’atto della Conferenza Unificata.
Intesa, ai sensi dell’articolo 1, comma 1252, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, come modificato dall’art. 1, comma 482, della legge 30 dicembre 2018, n. 145
Punto 4) Odg Conferenza Unificata
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome esprime l’intesa sull'ultima stesura del provvedimento condizionata all’accoglimento della seguente richiesta:
Nella predisposizione dell’avviso pubblico relativo alle risorse di cui al comma 1, lettera a), dovranno essere adottate tutte le cautele necessarie per favorire un’uniforme distribuzione delle risorse sull’intero territorio nazionale.

Documento Approvato - POLITICHE SOCIALI: POSIZIONE SUL RIPARTO DEL FONDO POLITICHE DELLA FAMIGLIA PER L'ANNO 2019

CONFERENZA UNIFICATA DEL 17.04.2019 (ATTI): Intesa sullo schema di decreto di riparto del Fondo per le politiche della famiglia per l’anno 2019


( red / 30.04.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top